Abusi edilizi a Valle: prescrizione per imprenditori e tecnici

tribunale avellino tre
2' di lettura

Prosciolti, per intervenuta prescrizione, gli imputati in un processo che contestava l’abuso di ufficio e una serie di abusi edilizi che sarebbero stati commessi, a Rione Valle ad Avellino, fra il 2008 e il 2012. E’ questa la decisione del collegio giudicante (presidente Sonia Matarazzo, a latere Gennaro Lezzi e Pier Paolo Calabrese), per gli imprenditori irpini Antonio (difeso dall’avvocato Innocenzo Massaro), Massimo e Roberto Avagnano (difeso dall’avvocato Beatrice Salegno), Giovanni Errico (difeso dall’avvocato Benedetto Vittorio De Maio) responsabile del procedimento che avrebbe contestato nel rilascio di un permesso di costruire e Domenico Ciaffa (difeso dall’avvocato Antonino Santoli), tecnico e progettista.

Abusi edilizi a Valle: alcune contestazioni

Una delle contestazioni risale al 2008. Nel mirino della Procura era finito il permesso di costruire, firmato da Errico e un dirigente che non è finito a processo, in favore di Antonio Avagnano, amministratore della società “Edilav. srl“, per la realizzazione di un fabbricato residenziale di nove unità residenziali e due commerciali.

Roberto Avagnano ricopriva il ruolo tecnico progettista e Direttore dei Lavori. Per la Procura quella concessione violava dei vincoli a partire da una presunta mancanza dell’autorizzazione paesaggistico-ambientale relativa alla distanza dell’opera dal Vallone San Francesco. Contestazione simile – rispetto al corso d’acqua – anche per un permesso a costruire rilasciato nel 2010 per l’edificazione di due corpi fabbrica. A beneficiarne era stata sempre la ditta Edilav di Antonio Avagnano, con Domenico Ciaffa quale tecnico progettista e poi direttore dei lavori. Accuse sempre respinte con forza dai diretti interessati.

Il vincolo del San Francesco

Anche centro di questa procedimento penale è finito il vincolo relativo al San Francesco, che si incrocia con le indagini urbanistiche più rilevanti che hanno riguardato la città di Avellino negli ultimi quindici anni. A partire dalla vicenda dell’ex prefettura. Da un lato gli inquirenti che partono dalla sussistenza del vincolo dall’altra le difese che ritengono l’irrilevanza paesaggistica del “San Francesco” tombato da oltre 50 anni, nonostante la formale iscrizione negli elenchi delle acque pubbliche.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie