Abusi sessuali sulla nipote minorenne, torna libero lo zio di 45 anni

I fatti si sono verificati ad Agropoli. Lei era stata affidata alle cure dello zio che ne avrebbe approfittato. Nei giorni scorsi l'incidente probatorio.

1' di lettura

E’ stato rimesso in libertà il 45enne di Agropoli finito in manette per violenza sessuale continuata nei confronti della nipote di 16 anni. Lo hanno deciso i giudici del tribunale di Vallo della Lucania che hanno accolto l’istanza del difensore dell’indagato.

Prima le carezze, poi il sesso

L’uomo era stato arrestato all’inizio dell’anno dai carabinieri del comando provinciale di Salerno dopo la denuncia presentata dalla giovane. La sedicenne era stata affidata all’uomo, che ne aveva approfittato. Prima con continue e inopportune carezze. Poi costringendola a praticargli sesso orale. E infine con ripetuti rapporti sessuali. Fino a quando lei ha deciso di dire basta e ha raccontato tutto ai militari.

Le dichiarazioni della ragazza

Nel frattempo si è tenuto l’incidente probatorio. Ovvero la ragazza, davanti al gip, alla pubblica accusa, al difensore e a un esperto di psicologia infantile, ha riferito tutto sugli abusi subiti dallo zio.

L’udienza fissata a settembre

Quelle dichiarazioni faranno già parte del processo. Sono state acquisite e cristallizzate. E quindi non sarà più possibile tentare di avvicinare la ragazza per farle modificare la versione dei fatti. Quindi venuta meno questa esigenza cautelare – la possibilità di inquinare le prove – i magistrati hanno stabilito che in vista dell’udienza preliminare, fissata a settembre, l’indagato avrebbe potuto tornare in libertà.

Ad Agropoli, assolto dopo sette mesi in cella

Sempre ad Agropoli, qualche giorno fa, un 33enne della zona è stato assolto dall’accusa di aver avuto rapporti sessuali con una ragazza da quando lei aveva meno di 14 anni. La sentenza è stata emessa dai giudici del tribunale di Vallo della Lucania. Per i magistrati “il fatto non sussiste”. Decisive le dichiarazioni di alcuni testi e una serie di discordanze nel racconto della presunta vittima. Il giovane ha comunque trascorso sette mesi agli arresti. Da innocente.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie