Accompagnamento: le malattie più comuni per riceverlo

Accompagnamento: ecco quale sono le malattie più comuni per riceverlo.

3' di lettura

L’indennità di accompagnamento è un sussidio economico indirizzato a chi necessita di assistenza continua, a causa di gravi patologie (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Ma quali sono le patologie più comuni per richiedere e ottenere l’indennità di accompagnamento?

Ne parliamo in questo articolo: se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere.

Indennità di accompagnamento: a chi spetta e importo

Come detto in apertura, l’indennità di accompagnamento è riservata a chi si è visto riconoscere una invalidità al 100% (e a chi già riceve la pensione d’invalidità).

Il sussidio economico viene versato una volta al mese, senza limiti di età o di reddito, non costituisce reddito e non può essere pignorato.

È concesso agli invalidi totali (100% di invalidità), che hanno bisogno di assistenza continua, poiché incapaci di deambulare senza l’aiuto costante e permanente di un accompagnatore, o a chi è sottoposto a terapia oncologica.

Prima di ottenere l’indennità di accompagnamento è obbligatorio sottoporsi a una visita accurata effettuata dalla commissione medica dell’Inps, chiamata a dare parere positivo o negativo.

L’importo del sussidio per il 2021 è di 522,10 euro al mese, per 12 mensilità. L’accredito scatta dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda o, nei casi eccezionali, dalla data che viene indicata dalla commissione sanitaria nel verbale di riconoscimento dell’invalidità civile.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Indennità di accompagnamento: le malattie più comuni

In questo paragrafo vedremo insieme quali sono le malattie più comuni riconosciute per poter usufruire dell’indennità di accompagnamento.

L’elenco completo delle patologie riconosciute dal Ministero della Salute può essere consultato cliccando su questo link.

Di seguito vi riporteremo le malattie/patologie più comuni per le quali è riconosciuta l’indennità di accompagnamento.

  • cancro e malati chemioterapici;
  • paraplegia o tetraplegia.
  • malattie mentali (schizofrenia e disturbo bipolare);
  • sclerosi multipla in stadio avanzato;
  • malattie congenite, come la sindrome di down;
  • disturbi del neurosviluppo, come l’autismo;
  • problemi cardiovascolari gravi, come aritmie e cardiopatie;
  • parkinson e alzheimer;
  • diabete mellito in trattamento;
  • problemi nefrologici (reni), persone soggette ad emodialisi;
  • persone affette da Hiv, se la patologia è in grado di incidere sugli atti quotidiani;
  • interventi chirurgici che hanno comportato menomazioni permanenti (amputazioni, asportazione di organi fondamentali);
  • persone affette da malattie croniche che necessitano di cure continue;
  • postumi di episodi ischemici, come le paresi;
  • artrosi e artrite reumatoide, in base all’incidenza e alla gravità (spondiloartrosi, artrosi polidistrettuale, coxo-artrosi, spondilite anchilosante);

Se hai ancora dubbi sull’indennità di accompagnamento, a chi spetta e quali sono le malattie più comuni riconosciute per riceverlo, non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie