Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Previdenza e Invalidità / Accompagnamento 2024: quanti soldi spettano e a chi

Accompagnamento 2024: quanti soldi spettano e a chi

Importo dell’accompagnamento 2024: a quanto ammonta e a chi spetta l'indennità? Ecco cosa sapere su redditi, compatibilità e decorrenza.

di Carmine Roca

Luglio 2024

Qual è l’importo dell’accompagnamento 2024? Ne parliamo in questo approfondimento (scopri le ultime notizie sulle pensioni e su Invalidità e Legge 104. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Qual è l’importo dell’accompagnamento 2024?

L’importo dell’accompagnamento 2024, in seguito all’ultima (mini) rivalutazione, è salito a 531,76 euro al mese, per un totale annuo di 6.381,12 euro.

Ricordiamo che, sull’indennità di accompagnamento non spettano tredicesima e quattordicesima. La prestazione è esente da IRPEF, come le altre provvidenze economiche assistenziali, quindi non è tassata e non va denunciata nella dichiarazione dei redditi.

Tantomeno concorre dalla determinazione del reddito previsto per la concessione di altre prestazioni sociali o assistenziali.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Il pagamento dell’indennità, però, viene sospeso in caso di ricovero a totale carico dello Stato per un periodo superiore a 29 giorni o, nel caso in cui, il titolare non risiede sul territorio italiano.

Acquista la nostra Guida Completa all'Indennità di Accompagnamento. Il supersconto del 20% è valido fino al 10 maggio! Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Accompagnamento 2024: a chi spetta?

L’indennità di accompagnamento spetta, a prescindere dal reddito personale o da coniugato, alle persone mutilate o invalide totali, per le quali è stata accertata l’impossibilità di deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore oppure l’incapacità di compiere gli atti quotidiani della vita.

L’indennità viene corrisposta a decorrere dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda o, eccezionalmente, dalla data indicata dalle commissioni sanitarie nel verbale di riconoscimento dell’invalidità civile.

In generale, l’indennità è spetta a chi possiede questi requisiti:

Accompagnamento 2024: compatibilità e incompatibilità

L’indennità di accompagnamento può essere percepita mentre si svolge un’attività lavorativa, dipendente o autonoma. Inoltre, chi ricevere la prestazione può essere titolare di una patente speciale.

È inoltre compatibile e cumulabile con l’indennità di comunicazione e l’indennità di accompagnamento per ciechi assoluti, a condizione che queste prestazioni siano state concesse per distinte minorazioni, ognuna relativa a differenti status di invalidità (per i soggetti pluriminorati).

L’indennità di accompagnamento, invece, è incompatibile con analoghe prestazioni concesse per invalidità contratte per causa di guerra, di lavoro o di servizio e con l’indennità di frequenza. L’interessato può comunque scegliere il trattamento più favorevole.

Accompagnamento 2024: come riceverlo?

Per ottenere l’accompagnamento è necessario il riconoscimento della minorazione nel verbale rilasciato dall’apposita commissione medico legale, al termine dell’accertamento sanitario.

Quando si presenta la domanda vanno inseriti anche i dati socioeconomici, come eventuali ricoveri e lo svolgimento di attività lavorativa, oltre all’indicazione delle modalità di pagamento e della delega alla riscossione di un terzo o in favore delle associazioni.

Se la domanda viene presentata da un minore, le informazioni andranno inviate solo dopo il riconoscimento del requisito sanitario, attraverso la compilazione e l’invio del modello AP70.

L’INPS invierà il verbale di invalidità civile tramite raccomandata A/R o all’indirizzo PEC, se fornito dall’utente, e resta disponibile nel servizio Cassetta postale online.

La domanda può essere presentata direttamente online sul sito dell’INPS oppure tramite un ente di patronato o un’associazione di categoria (ANMIC, ENS, UIC, ANFASS).

Importo dell’accompagnamento 2024
Importo dell’accompagnamento 2024: in foto alcune banconote e monete di euro.

Faq sull’accompagnamento 2024

Come capire se è stata accettato l’accompagnamento?

Per conoscere l’esito della richiesta di invalidità presso l’INPS, sarà necessario ritirare la raccomandata contenente il verbale della visita medica. Nel verbale sarà indicato il grado di invalidità riconosciuto e quindi si potrà determinare se la richiesta è stata accettata o respinta.

Chi percepisce l’indennità di accompagnamento può vivere da solo?

La legge attuale non impone alcuna restrizione sulla libertà personale delle persone che ricevono l’indennità di accompagnamento. Piuttosto, viene prevista la possibilità di valutare quali persone con disabilità necessitino di un accompagnatore, senza che ciò comporti alcun obbligo nei loro spostamenti.

Quali sono le patologie che danno diritto all’accompagnamento?

Vediamo a questo punto quali sono le principali patologie che danno diritto all’importo dell’accompagnamento 2024.

Le malattie che più frequentemente danno diritto alla prestazione sono:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1