Corruzione elettorale, processo Acs slitta per cambio giudice

1' di lettura

Slitta al 16 gennaio il processo per corruzione elettorale a carico dell’ex manager della partecipata Acs, Amedeo Gabrieli (difeso dall’avvocato Gerardo Di Martino), per un cambio del magistrato che dovrà occuparsi del procedimento penale.

Processo Acs: intercettazioni inutilizzabili

Questa mattina era in programma la lettura della sentenza. Dopo che nella scorsa udienza il giudice, Francesca Spella, aveva sciolto la riserva sulle prove raccolte dalla Squadra Mobile di Avellino, accogliendo l’inutilizzabilità delle intercettazioni dimostrata dalla difesa di Gabrieli.

Gabrieli: slitta la sentenza

La Procura, ogni sei mesi, può rinnovare le indagini per un massimo di due anni. La scadenza prevista, nel caso di Gabrieli, era il 18 aprile del 2015. Ma un mese dopo l’ex manager di Acs viene iscritto nel registro degli indagati per corruzione. Sulla base di tre testimonianze raccolte dopo il 18 aprile (si parla della prima indagine).

Le intercettazioni, autorizzate alla luce del nuovo reato (proprio quello di corruzione), non sono adoperabili nel processo. La posizione di Gabrieli si è così molto alleggerita. Ma adesso, per la sentenza, bisognerà attendere ancora.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie