Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Fisco e tasse / Addizionali comunali e regionali: costi, esempi e regole

Addizionali comunali e regionali: costi, esempi e regole

Addizionali comunali e regionali 2023. Scopri quanto valgono, quando vanno pagate e cosa sono nel dettaglio.

di Antonio Dello Iaco

Febbraio 2023

Quanto valgono le addizionali comunali e regionali 2023? Sono state pubblicate da poco le nuove tabelle con i valori dei vari territori (scopri le ultime notizie sul fisco e sulle tasse e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Si tratta di imposte applicate ai contribuenti italiani sul reddito imponibile (la parte del reddito tassabile). Il valore varia in base al reddito annuo prodotto e, purtroppo, sta aumentando sempre di più negli ultimi tempi.

Indice

Quanto valgono le addizionali comunali e regionali 2023? L’elenco delle regioni

Il valore delle addizionali comunali e regionali 2023 varia a seconda degli enti locali e delle loro decisioni. Ogni regione e comune infatti adotta delle aliquote differenti. In particolare scopriamo quelle delle regioni italiane:

Come avrai potuto notare, i valori da regione a regione variano e anche in modo abbastanza sostanziale.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Addizionale Regionale IRPEF in Busta Paga: ti spiego tutto in 3 minuti!

Quanto valgono le addizionali comunali e regionali 2023? Il valore nei comuni

Come le regioni, anche i comuni hanno delle proprie addizionali Irpef. Il valore, anche in questo caso, varia a seconda degli enti locali.

Alcuni comuni hanno adottato l’aliquota unica come Milano e Napoli mentre altri hanno preferito lo scaglionamento in base al reddito, come Mantova e Lucca.

Per consultare la percentuale dell’addizionale nel tuo comune di riferimento (si tiene conto del domicilio del contribuente), visita il portale ufficiale dedicato del Ministero delle Finanze. La procedura da seguire è molto semplice:

Quanto valgono le addizionali comunali e regionali 2023: di cosa si tratta

Le addizionali comunali e regionali 2023 sono delle tassazioni che ogni cittadino paga sul proprio reddito, a patto che raggiunga dei livelli minimi stabiliti dalla legge. Da questo deriva il nome IRPEF, acronimo che sta per Imposta regionale sulle persone fisiche. L’IRPEF si suddivide in:

Addizionali comunali e regionali: costi, esempi e regole
L’immagine mostra delle monete, simbolo delle addizionali comunali e regionali 2023

Quanto valgono le addizionali comunali e regionali 2023: quando si paga?

Le addizionali comunali e regionali 2023 vanno versate ogni anno. Per i lavoratori dipendenti è il datore di lavoro che provvede al pagamento dell’imposta spalmandola in undici rate differenti.

Se sei un lavoratore autonomo dovrai provvedere tu al versamento dell’IRPEF e dei relativi addizionali. In genere questo compito è affidato al commercialista.

In questo caso, il meccanismo generale di pagamento dell’IRPEF prevede due rate: un saldo per l’anno in corso (che può essere dilazionato nei vari mesi ndr) e un acconto per l’anno successivo.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul fisco e sulle tasse:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp