Affitto non pagato: quanto tempo ho per saldarlo?

Canone d'affitto non pagato? Vediamo insieme quanto tempo hai per saldare il pagamento prima che il proprietario chieda la risoluzione del contratto.

3' di lettura

Devi saldare un canone di affitto non pagato e non hai ben chiaro quanto tempo hai a disposizione prima che il proprietario prosegua per vie legali? (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

In questo articolo cerchiamo di sciogliere i dubbi sul tema.

Se sei interessato all’argomento, continua a leggerci per avere le risposte che ti occorrono.

Affitto non pagato: che succede?

Se stai leggendo questo articolo probabilmente ti ritrovi o ti sei ritrovato in passato nella spiacevole situazione di un canone mensile d’affitto non pagato.

Qualunque sia il motivo che ha condotto a questa circostanza, sfortunatamente la legge non ammette eccezioni: il proprietario ha diritto a richiedere lo sfratto se l’inquilino non rispetta l’obbligo di pagamento del canone d’affitto.

In realtà il contratto prevede la risoluzione del contratto se una delle parti in causa risulta inadempiente.

Tuttavia è necessario che l’inadempienza sia rilevante ai fini del rapporto tra proprietario e inquilino. E la valutazione della gravità del fatto va sempre relazionata al tipo di contratto in essere e all’immobile.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Entro quanto posso saldare il debito

Come abbiamo visto fin qui, quindi, è vero che il canone d’affitto non pagato può portare a conseguenze importanti come lo sfratto, ma è altrettanto vero che la gravità deve essere rilevante per arrivare a questo punto.

L’inadempienza dell’inquilino, per risultare rilevante, dovrà essere valutata sulla base di due fattori:

  • quantitativo, ossia deve verificarsi il mancato pagamento di una mensilità o di oneri accessori con importo superiore a due rate del canone di locazione;
  • di ordine temporale, che riguarda il ritardo consentito di 20 giorni dalla data di scadenza del pagamento.
Affitto non pagato: quanto tempo ho per saldarlo?
Affitto non pagato: quanto tempo ho per saldarlo?

Trascorsi quindi 20 giorni dalla scadenza del pagamento della mensilità, l’inquilino che non ha pagato la rata risulta moroso.

Tuttavia, l’interessato può comunque saldare il pagamento dovuto e il proprietario non potrà in alcun modo rifiutare il versamento delle somme, anche se in ritardo.

Naturalmente, per proseguire con l’estinzione del debito, la proposta dell’inquilino dovrà essere formulata prima che il proprietario arrivi a formulare la richiesta ufficiale di sfratto.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi su quanto tempo hai per saldare un canone di affitto non pagato non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie