Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Reddito di cittadinanza / Assunzioni Rdc 2023: quanto si risparmia (agevolazioni)

Assunzioni Rdc 2023: quanto si risparmia (agevolazioni)

Agevolazioni per assumere percettori dell'Rdc: quali sono i vantaggi per i datori di lavoro che decidono di assumere i beneficiari del Reddito di cittadinanza? Scopriamolo nell'articolo.

di Imma Duni

Gennaio 2023

Agevolazioni per assumere percettori dell’Rdc: quali sono i vantaggi per i datori di lavoro che decidono di assumere i beneficiari del Reddito di cittadinanza? Scopriamolo nell’articolo (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sul Reddito di Cittadinanza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Agevolazioni per assumere percettori dell’Rdc: quali sono le agevolazioni che può ottenere il datore di lavoro?

Anche nel 2023 i datori di lavoro che decidono di assumere un percettore di Reddito di cittadinanza di un lavoratore potranno usufruire di un nuovo sgravio totale, per la durata di dodici mesi, in alternativa all’incentivo già in vigore.

Quali sono le agevolazioni per assumere percettori dell’Rdc? A cosa ha diritto il datore di lavoro che assume un beneficiario di Rdc?

Il Bonus assunzioni è rivolto alle aziende che procedono con l’assunzione di giovani under 36, dei percettori del Reddito di cittadinanza o delle donne. Ed è dedicata anche ai giovani imprenditori agricoli, che stanno avviando una nuova attività.

Colui che assume a tempo indeterminato un beneficiario del sussidio, ha diritto ad una decontribuzione totale senza contestuale erogazione di formazione.

La decontribuzione riguarda le seguenti assunzioni:

Per i seguenti contratti di lavoro:

L’incentivo, nella sua articolazione transitoria, si sostanzia in uno sgravio totale della contribuzione previdenziale INPS, per un periodo massimo di durata pari a 12 mesi entro il tetto di 8.000 euro, con esclusione dei premi INAIL.

La durata dell’esonero sarà pari alla differenza tra 18 mensilità e le mensilità già godute del Reddito di cittadinanza.

Il tetto massimo coperto dalla misura è pari a 8.000 euro all’anno.

La decontribuzione, infatti, è stato aumentata da 6.000 ad 8.000 euro, come è stato richiesto da uno degli emendamenti presentati alla manovra.

L’esonero introdotto dalla legge di bilancio 2023 (l. n. 197/2022) è maggiore rispetto allo sgravio riconosciuto dalla legge di bilancio 2022, che è pari alla minore somma tra il beneficio mensile del reddito di cittadinanza spettante al nucleo familiare, il tetto mensile di 780 euro e i contributi previdenziali e assistenziali a carico del datore di lavoro e del lavoro.

L’esonero spetta in misura totale per le assunzioni o trasformazioni a tempo indeterminato effettuate nel 2023.

Esempio di sgravio contributivo

Su una retribuzione di base di 1.717 euro mensili, i contributi INPS sono pari a 424 euro mensili.

Se si assume un percettore di Rdc, per i primi dodici mesi di durata del rapporto di lavoro, questo costo è pressoché azzerato e il datore di lavoro risparmierebbe circa il 21%. Un ottimo incentivo all’assunzione.

Aggiungiti al gruppo Telegram sul Reddito di Cittadinanza ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Agevolazioni per assumere percettori dell’Rdc: quali sono i requisiti da rispettare?

Quali sono le agevolazioni per assumere percettori dell’Rdc? Per poter usufruire del bonus assunzioni, i requisiti da rispettare sono i seguenti:

Scopri la pagina dedicata al Reddito di cittadinanza: pagamenti, diritti e bonus compatibili.

Assunzioni Rdc 2023: quanto si risparmia (agevolazioni)
Assunzioni Rdc 2023: in foto un operaio che lavora.

Agevolazioni per assumere percettori dell’Rdc: tabella riassuntiva delle agevolazioni

Per aiutarti a comprendere meglio i vantaggi di questo incentivo, di seguito riportiamo una tabella che riassume i requisiti per l’incentivo, i contratti a cui si applica e la percentuale di risparmio:

Requisiti per l’incentivoContratti a cui si applicaPercentuale di risparmio
Assunzione di un lavoratore che percepisce il reddito di cittadinanzaNuovi contratti a tempo indeterminato, trasformazione di contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminatoSgravio totale della contribuzione previdenziale per un periodo massimo di 12 mesi entro il tetto di 8.000 euro
Agevolazioni per assumere percettori dell’Rdc: tabella sgravio assunzione

Per le imprese ci sono altre agevolazioni come il Bonus pubblicità. Questa agevolazione consiste in un credito d’imposta a favore di imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali che effettuano investimenti pubblicitari incrementali rispetto all’anno precedente, su stampa quotidiana e periodica.

Inoltre sono presenti anche i seguenti contributi a fondo perduto:

Sono stati rifinanziati in particolare:

Oltre a questi finanziamenti a fondo perduto, sono stati riconfermati anche altri incentivi alle imprese:

Non dimentichiamo che fino ai primi tre mesi del 2023, le imprese possono ottenere i crediti d’imposta per l’acquisto di energia elettrica e gas in compensazione tramite modello F24 ed ottenere un rimborso sulle spese sostenute.

Abbiamo visto le agevolazioni per assumere percettori dell’Rdc. Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul Reddito di cittadinanza:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp