Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Previdenza e Invalidità / Tutte le agevolazioni per persone con disabilità nel 2024

Tutte le agevolazioni per persone con disabilità nel 2024

Tutte le agevolazioni per persone con disabilità nel 2024: prestazioni economiche, agevolazioni sanitarie, fiscali e lavorative per le persone a cui vengono accertate l’invalidità e l’handicap.

di Romina Cardia

Marzo 2024

Ti elenchiamo tutte le agevolazioni per persone con disabilità nel 2024 (scopri le ultime notizie su Invalidità e Legge 104categorie protettediritto del lavorosussidiofferte di lavoro e concorsi attivi. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

Tutte le agevolazioni per persone con disabilità nel 2024: la tabella

Ecco una panoramica di tutte le agevolazioni per persone con disabilità nel 2024. È importante tenere a mente che le agevolazioni offerte dalla Legge 104 non vengono automaticamente concesse con il riconoscimento dell’invalidità civile.

Di conseguenza, è necessario seguire due percorsi separati per ottenere le certificazioni: uno per l’accertamento dell’handicap (Legge 104) e uno per determinare le percentuali di invalidità.

Agevolazioni economicheAgevolazioni non economiche
Assegno ordinario di invaliditàLegge 68/99: normativa sull’impiego delle categorie protette, con obbligo di riservare posti di lavoro
Pensione di invalidità per invalidi civili totaliLegge 104, nota come “Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone con handicap
Assegno mensile per invalidi parziali e Indennità di frequenza minorePermesso retribuito di 3 giorni al mese per lavoratori che assistono familiari con disabilità grave
Indennità di accompagnamentoCongedo straordinario retribuito fino a 2 anni per familiari che assistono persone con disabilità grave
Assegno di inclusione disabiliDiritto di scegliere il luogo di lavoro più vicino alla sede di lavoro per maggiorenni con disabilità grave e loro assistenti familiari
Maggiorazione dell’Assegno Unico per genitori di figli disabiliInclusione scolastica con risorse didattiche e supporto di personale specializzato
Sostegno per famiglie con figli disabili e genitori senza lavoro o con un solo redditoAccessibilità universale: rimozione delle barriere architettoniche e Disability Card per accesso a servizi a tariffe agevolate
Bonus grandi invalidi 
Detrazioni fiscali per spese mediche e assistenziali, inclusi acquisti di dispositivi tecnologici e veicoli adattati 
Contributi per il diritto allo studio: supporto supplementare per l’acquisto di libri e esclusione delle borse di studio dal calcolo del reddito 
Esenzione dal pagamento del canone RAI, riduzione o esenzione del bollo auto, e altre agevolazioni fiscali legate al possesso di veicoli adattati 
Tabella con tutte le agevolazioni per persone con disabilità nel 2024

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

L’obiettivo delle agevolazioni Legge 104/92 per persone con disabilità

La Legge 104/92 costituisce un cardine cruciale nel panorama normativo italiano riguardante i diritti e il supporto alle persone con disabilità.

Questo atto legislativo ha introdotto significativi cambiamenti e principi nel contesto dell’assistenza e dell’integrazione sociale, con l’obiettivo primario di favorire l’inclusione piena delle persone con disabilità nella società.

Ecco i punti salienti di questa legge:

Agevolazioni per persone con disabilità di natura economica

Le agevolazioni per persone con disabilità di natura economica vengono erogate in base alla percentuale di invalidità riconosciuta. di seguito l’elenco delle prestazioni INPS ottenibili.

Assegno ordinario di invalidità

Si tratta di  una forma di assistenza economica che viene erogata su richiesta per coloro la cui capacità lavorativa è ridotta a meno di un terzo (quindi a partire dal 67% di invalidità) a causa di problemi fisici o mentali. Per ottenere questo assegno, è anche necessario aver accumulato almeno cinque anni di assicurazione con 260 contributi settimanali (corrispondenti a cinque anni di contribuzione), di cui almeno 156 (equivalenti a tre anni di contribuzione) nel quinquennio precedente la presentazione della domanda.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=jfvYrQyCvsc?si=8Us9no680vBRfGPJ&w=560&h=315]

Assegno mensile per invalidi parziali e Indennità di frequenza minore

L’Assegno mensile per invalidi parziali è destinato agli invalidi civili parziali maggiorenni (dal 74 al 99% di invalidità), l’Indennità di frequenza minore spetta ai minori disabili fino al 18° anno di età. Nel 2024, per entrambe le prestazioni il limite di reddito annuo per accedere a questo assegno è di 5.725,46 euro e l’importo mensile previsto è di 333,33 euro.Indennità di accompagnamento: un supporto economico mensile destinato ai cittadini con gravi disabilità che li rendono incapaci di muoversi autonomamente o di compiere le attività quotidiane senza l’aiuto di un accompagnatore. Nel 2024, l’importo mensile dell’indennità di accompagnamento è stabilito in 531,76 euro, senza alcuna considerazione dei redditi.

Pensione di inabilità

Questo sostegno economico è erogato su richiesta e è destinato a coloro a cui è stata riconosciuta un’inabilità lavorativa totale e permanente (invalidità al 100%) con età compresa tra i 18 e i 67 anni. Nel 2024, il reddito annuo massimo consentito per gli invalidi totali è di 19.461,12 euro e l’importo mensile della pensione è di 333,33 euro. È possibile ottenere un aumento dell’importo della pensione fino a un massimo di 401,72 euro mensili, a seconda del reddito dichiarato. I limiti di reddito per accedere a questo aumento nel 2024 sono 9.555,65 euro per i pensionati singoli e 16.502,98 euro per i pensionati coniugati.

Assegno di inclusione

Le persone disabili e i nuclei familiari in cui sono presenti soggetti con disabilità, sono tra i primi destinatari dell’Assegno di inclusione. è previsto inoltre un aumento dell’importo dell’ADI se l’invalidità è gravissima, quindi se è presente un’invalidità totale e una condizione di non autosufficienza (con indennità di accompagnamento). In questo caso, l’importo mensile dell’assegno sarà invece di massimo 630 euro, moltiplicato per la scala di equivalenza, più 150 euro di contributo d’affitto.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=gf0hcONrg5w?si=WbZ9iG7f3lZq3Yc9&w=560&h=315]

Maggiorazione dell’Assegno Unico per genitori di figli disabili

I genitori di figli con disabilità beneficiano di un aumento dell’Assegno Unico Universale. Questo aumento è differenziato in base al grado di disabilità del figlio e all’età:

Sostegno per famiglie con figli disabili e genitori senza lavoro o con un solo reddito

Un aiuto finanziario mensile disponibile su richiesta per i genitori che hanno figli con disabilità. Questo contributo è destinato a uno dei genitori che è disoccupato o ha un unico reddito e fa parte di famiglie monoparentali o ha figli disabili a carico riconosciuti con una percentuale di disabilità non inferiore al 60%, indipendentemente dalla situazione abitativa.

Importi mensili:

Bonus grandi invalidi

Nel 2024, persiste la possibilità di ottenere il bonus per grandi invalidi, del valore di 878 euro. Tale sovvenzione, erogata mensilmente, è concepita come sostegno per coloro che rientrano nella categoria dei grandi invalidi, offrendo un supporto finanziario in sostituzione della figura dell’accompagnatore. Questo incentivo è destinato esclusivamente agli individui affetti da gravi patologie o disabilità, noti comunemente come “grandi invalidi”.

Hai ottenuto il riconoscimento dell’invalidità civile. Nel tempo, però, le tue condizioni sono peggiorate o migliorate. Nel primo caso, puoi aver diritto a più benefici. Scopri come aggiornare l’invalidità civile.

Detrazioni fiscali per persone con disabilità

Se hai sostenuto spese per cure mediche o assistenza, puoi ottenere agevolazioni fiscali. Queste includono l’acquisto di ausili, servizi di assistenza personale e trattamenti riabilitativi.

Si tratta di detrazioni al 19% delle spese sostenute nell’anno. Tuttavia, c’è un limite minimo di spesa che varia di anno in anno. In aggiunta, per l’acquisto di ausili tecnologici e veicoli, è possibile beneficiare anche di un’aliquota IVA ridotta al 4%.

Scopri quali sono tutte le agevolazioni con Legge 104 per l’acquisto dell’auto nel 2024, a chi spettano e come richiederle.

Contributi per il diritto allo studio delle persone con disabilità

Gli studenti che hanno delle disabilità hanno diritto ad agevolazioni e a ricevere dei contributi extra:

È vero che gli studenti con disabilità non pagano le tasse universitarie? Tale agevolazione varia principalmente in base alla percentuale di invalidità. Scopriamo più nel dettaglio come funziona.

agevolazioni per persone con disabilità
Agevolazioni per persone con disabilità. Nella foto: un uomo punta il dito sulla scritta “2024”.

Esenzioni per persone con disabilità

La Legge 104/92 offre una serie di esenzioni, tra cui:

Legge 104 ed esenzioni: ecco nel dettaglio quali esenzioni sono previste per i titolari di Legge 104 con o senza gravità dell’handicap.

Agevolazioni lavorative Legge 68/1999: categorie protette e collocamento mirato

Nel corso del 2024, rimangono in vigore le agevolazioni per lavoratori disabili iscritti alle categorie protette.

La Legge 68 del 1999 regola l’impiego delle suddette categorie, offrendo un quadro normativo che garantisce specifiche protezioni occupazionali.

Le disposizioni legali prevedono l’obbligo di riservare una determinata percentuale di posti di lavoro nelle istituzioni pubbliche e nelle imprese private con più di 15 dipendenti a individui appartenenti a queste categorie, nonché incentivi per favorire le assunzioni.

Le quote di riserva variano a seconda del settore: nell’amministrazione pubblica, il 7% delle posizioni è destinato a persone con disabilità; nelle imprese con più di 15 dipendenti, la percentuale varia in base alle dimensioni aziendali.

Ecco nel dettaglio cosa è previsto in merito a categorie protette e posti riservati.

Agevolazioni Legge 104: permessi retribuiti e agevolazioni fiscali

I lavoratori con disabilità grave, riconosciuta ai sensi dell’articolo 3 comma 3, godono di permessi retribuiti di 3 giorni al mese, noti come Permessi 104.

L’agevolazione è concessa anche ai familiari che si occupano di persone con disabilità grave, garantendo loro un permesso retribuito mensile di 3 giorni e la possibilità di usufruire di congedi straordinari retribuiti fino a 2 anni, con un compenso che può arrivare fino all’80% dello stipendio, secondo quanto previsto dai contratti e dalle leggi vigenti.

Le persone disabili gravi e i hanno inoltre il diritto di selezionare, quando possibile, il luogo di lavoro più prossimo alla propria residenza. Anche questo diritto si estende ai familiari che forniscono assistenza al disabile non ospedalizzato a tempo pieno.

I familiari che possono richiedere le agevolazioni possono essere (in ordine di priorità):

Inoltre, è garantito il diritto di rifiutare trasferimenti e lavori notturni.

per quanto riguarda le agevolazioni fiscali, si ha diritto ad agevolazioni sull’acquisto dell’auto e a detrazioni al 19% e IVA agevolata sull’acquisto di numerosi prodotti.

Vediamo nel dettaglio a quali parenti spetta la Legge 104 per quanto riguarda i permessi retribuiti e il congedo straordinario.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=sr7UORlX24Y?si=oPnLlcGcad4W0Ul6&w=560&h=315]

Inclusione scolastica Legge 104

La Legge 104/92 promuove l’integrazione degli studenti con disabilità all’interno del sistema scolastico, fornendo risorse didattiche adeguate e il supporto di personale specializzato, come insegnanti di sostegno e assistenti alla comunicazione.

L’assistenza degli insegnanti di sostegno e degli assistenti alla comunicazione, finanziata dallo Stato, viene personalizzata in base alle esigenze individuali degli studenti, sia per quanto riguarda il numero di ore sia per quanto riguarda il tipo di supporto fornito.

I bambini con DSA possono ottenere agevolazioni con Legge 104 e Legge 170. Vediamo cosa prevedono le diverse normative e come vengono incontro ai minori con Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

Accessibilità e Disabiliti card

La normativa prevede interventi finalizzati a rimuovere le barriere architettoniche negli edifici pubblici e privati, al fine di garantire l’accessibilità e la mobilità delle persone con disabilità.

Inoltre, nel 2024 è ancora operativa la Disability Card, uno strumento che consente alle persone con disabilità di accedere a una serie di servizi gratuiti o a tariffe agevolate nei trasporti, nella cultura e nel tempo libero, sia in Italia che in Europa.

Scopri quando scade il Bonus barriere architettoniche, cosa cambia nel 2024 e come ottenerlo.

FAQ su invalidità civile e Legge 104

Quanto tempo ci vuole per ottenere una risposta alla richiesta di invalidità civile?

tempi di elaborazione delle richieste di invalidità civile possono variare. Solitamente, dopo aver inviato la domanda e la documentazione necessaria, dovrai attendere qualche settimana o più per ottenere una risposta. Tieni presente che potrebbe essere necessario del tempo per valutare accuratamente la tua situazione e prendere una decisione.

Cosa succede se la mia richiesta di invalidità civile viene respinta?

Se la tua richiesta di invalidità civile viene respinta, avrai la possibilità di presentare un ricorso. In questa fase, potresti dover fornire ulteriori prove mediche o chiarire alcuni dettagli riguardo alla tua condizione. È importante seguire attentamente le istruzioni fornite con la notifica di respingimento e presentare il ricorso entro i termini indicati.

Come richiedere il riconoscimento secondo la Legge 104?

Per ottenere il riconoscimento secondo la Legge 104 è necessario presentare una domanda all’INPS. È importante compilare correttamente la documentazione e allegare la documentazione medica che attesti la disabilità.

Quali sono i passi successivi una volta ottenuto il riconoscimento?

Una volta ottenuto il riconoscimento secondo la Legge 104, è possibile usufruire delle agevolazioni previste. È importante informarsi presso l’INPS o altre fonti affidabili per conoscere nel dettaglio i diritti e le procedure da seguire. Inoltre, è consigliabile tenere sempre aggiornati i documenti relativi alla situazione di disabilità per eventuali verifiche.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp