Allarme criminale ad Avellino. Ma il sottosegretario Sibilia tace


1' di lettura

C’è un silenzio sconcertante sull’allarme criminale ad Avellino. Un silenzio che pesa, è incomprensibile. Fuori da ogni logica. Quello di Carlo Sibilia, deputato avellinese, ma soprattutto sottosegretario al ministero dell’Interno.

Sibilia ci ha abituati a un interventismo totale via social. Dal taglio dei parlamentari, al nuovo corso dei vigili del fuoco. Ma non ha scrittop nessuna parola, neppure una frase, su quello che sta accadendo ad Avellino. La sua città. Eppure c’è chi (Fratelli d’Italia), ha presentato una interrogazione parlamentare proprio al ministro dell’Interno. Gli attentati intimidatori a Sergio Galluccio e Damiano Genovese, l’aggressione all’assessore Giuseppe Giacobbe, sono gli argomenti principali della cronaca, delle discussioni in piazza e dei dibattiti politici. Eppure Sibilia tace.

Come non fosse affar suo. Come non fosse sottosegretario all’Interno. Come non fosse avellinese.

Eppure Sibilia da sottosegretario al ministero dell’Interno potrebbe fare molto per il caso Avellino

Vogliamo immaginare sia molto impegnato. Magari in Parlamento, a discutere di questioni rilevanti per le sorti del Paese. Ma anche questo non basta, non ha senso. Anche perché mentre altri politici, quelli che non ricoprono incarichi istituzionali, possono solo far sfoggio di parole, Sibilia no, potrebbe fare molto. A partire dal sollevare in modo serio e con la dovuta decisione, la questione Avellino nel governo. E sollecitare rinforzi per carabinieri e polizia. Soprattutto in questa fase. E soprattutto se è vero – come dichiarano fonti investigative – che questa ondata di violenza ha origine da un nuovo clan che, con l’appoggio esterno di cosche ben strutturate, ha deciso di dettare legge in città.

Accade di tutto, bombe, mitragliate, aggressioni ad assessori, ma Sibilia non c’è. Dovrebbe ricordarsi che se è a Roma è anche e soprattutto per fare gli interessi di questa comunità.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!