Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Bonus e Incentivi / Allegati bonus asilo nido 2023: i documenti da ricordare

Allegati bonus asilo nido 2023: i documenti da ricordare

Documenti per il Bonus asilo nido 2023. Scopri nell'approfondimento quali sono i documenti e gli allegati da inserire nella domanda per poter godere del Bonus asilo nido 2023.

di Imma Duni

Marzo 2023

Documenti per il Bonus asilo nido 2023. Scopri nell’approfondimento quali sono i documenti e gli allegati da inserire nella domanda per poter godere del Bonus asilo nido 2023 (scopri le ultime notizie sul bonus 150 euro e poi leggi su Telegram tutte le news sui pagamenti dell’Inps. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp e nel gruppo Facebook. Seguici anche su su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Documenti per il Bonus asilo nido 2023: quali sono i documenti da allegare alla domanda

Per poter richiedere il Bonus asilo nido 2023 non è necessario allegare tra i documenti l’attestato di frequenza del bambino, ma basterà la ricevuta o la fattura (o bollettino postale) di almeno una retta di frequenza.

Se si tratta di asili nido pubblici, invece, bisognerà allegare l’attestazione che il bambino è stato iscritto o inserito in graduatoria.

Successivamente, per quanto riguarda gli asili nido privati, bisognerà inviare all’INPS tutte le successive fatture o ricevute di pagamento, in modo che da poter ottenere il Bonus in base alle mensilità pagate.

RICORDA: il Bonus asilo nido si ottiene solo dopo aver pagato.

La documentazione che riguarda i pagamenti delle rette mensili successive alla prima devono essere allegate e caricate sul sito entro fine dicembre 2023.

Il modello per fare domanda è cambiato rispetto a quello dell’anno scorso. Ma non fare l’errore di concentrarti troppo sulla compilazione della domanda e dimenticarti gli allegati.

Fino a quando non saranno inseriti gli allegati, infatti (almeno uno) la domanda non potrà essere inviata e, di conseguenza, non potrà essere protocollata dall’INPS.

Se dovessero finire le risorse, nel frattempo, la tua domanda potrebbe essere congelata e potresti non ricevere il Bonus.

RICORDA: per inviare la domanda iniziale è necessaria la ricevuta della prima retta (per esempio la prima mensilità) o l’iscrizione nel caso di asilo pubblico.

Le altre ricevute o fatture (o bollettini postali) potranno essere inviati con comodo fino al primo aprile 2024. Inviare prima va a tuo vantaggio, perché fino a quando l’INPS non le avrà ricevute, non provvederà al pagamento del Bonus asilo nido.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Documenti per il Bonus asilo nido 2023: qual è la procedura

Sul sito INPS c’è la nuova la procedura per richiedere il Bonus asilo nido 2023.

Nella domanda per il Bonus asilo nido 2023 dovrai inserire:

Una volta compilata la domanda con i precedenti dati, dovrai allegare i seguenti documenti, cliccando su “Allega documenti di spesa o Autocertificazione dell’importo fattura”:

Come abbiamo detto prima, non dimenticare di allegare i documenti, se non vuoi che la tua domanda venga congelata.

Per far partire la domanda, basterà la certificazione anche di una sola retta o dell’iscrizione all’asilo pubblico.

Scopri la pagina dedicata a tutti bonus attualmente attivi e disponibili.

Bonus asilo nido 2023, domanda
Documenti per il Bonus asilo nido 2023. In foto alcuni bambini con un asilo nido.

Documenti per il Bonus asilo nido 2023: quali sono i requisiti

Chi sono i beneficiari del Bonus nido? Quali sono i requisiti per fare domanda?

Il Bonus asilo nido spetta alle famiglie con figli a carico di età inferiore a tre anni che frequentano l’asilo nido appunto.

L’agevolazione spetta a tutti i genitori con figli, anche adottivi o affidatari, entro i 3 anni di età, compiuti tra gennaio e agosto 2023. Può richiedere il sussidio solo il genitore che sostiene il pagamento della retta.

Gli altri requisiti indispensabili che il richiedente del Bonus asilo nido deve rispettare anche nel 2023, sono i seguenti:

Documenti per il Bonus asilo nido 2023: gli importi

Gli importi del Bonus cambiano a seconda dell’ISEE familiare:

Abbiamo visto i documenti per il Bonus asilo nido 2023 e quanto è importante non dimenticare di allegarli, se non si vuole rischiare che la propria istanza venga congelata.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sul bonus 150 euro:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp