Amarcord – 5 aprile 1981. Avellino-Pistoiese 3-0. Lo scatto dei lupi verso la salvezza nella stagione del terremoto

Il ricordo di una netta vittoria dell'Avellino datata 5 aprile 1981. I lupi stesero 3-0 la Pistoiese con una doppietta di Vignola e un gol alla "Maradona" di Criscimanni.

3' di lettura

Secondo amarcord di giornata legato all’Avellino calcio. Rimaniamo sempre negli anni ’80 e torniamo alla stagione 1980-81, quella del terremoto. Era la 24′ giornata di campionato, una sfida salvezza decisiva al Partenio tra l’Avellino e la Pistoiese. Lupi a quota 19 punti insieme all’Udinese al quart’ultimo posto. Toscani a 16 punti, ultimi, ma desiderosi di ricucire il gap con quelle davanti.

La Pistoiese però arrivava al Partenio priva di alcuni elementi di grande spessore. Anche l’Avellino, però, non aveva a disposizione Juary e Di Somma per quella delicata sfida. In attacco Vinicio si affidò alla coppia Massa-Ferrante, con un ispiratissimo Vignola alle spalle. Finì con un netto 3-0 per la compagine irpina che fece un grande salto verso la salvezza, inguaiando definitivamente la Pistoiese. Un 3-0 frutto di 3 gol uno più bello dell’altro.

Partenza devastante dei lupi. Ottavo minuto: cross di Valente dalla trequarti, Massa fa scorrere per Vignola che batte a rete al volo di destro per un grandissimo gol dell’Avellino. La Pistoiese prova a reagire. Prima Tacconi in uscita sventa un pericolo infortunandosi leggermente. Al 22′ Pistoiese vicina al pareggio con Chimenti che sfiora il palo alla destra di Tacconi. Ma gli arancioni toscani finiscono praticamente lì. Il primo tempo termina 1-0 per l’Avellino. Lupi che ad inizio ripresa tornano in campo come ad inizio primo tempo. Al 54′ raddoppio strepitoso dell’Avellino. Criscimanni parte dalla trequarti campo, semina mezza Pistoiese e arriva in porta dove fa partire un sinistro strepitoso che finisce in rete per il 2-0. Un gol meraviglioso per Criscimanni che fece venire giù il Partenio. La Pistoiese si scompone e l’Avellino dilaga. Al 68′ ottima azione sulla destra di Giovannone che mette in mezzo, dove Vignola di sinistro trova l’angolino per il 3-0 e la doppietta personale. L’Avellino potrebbe dilagare per ben 3 volte ha un’occasione clamorosa per segnare anche il quarti gol, ma Mascella, portiere dei toscani, salva con grandi interventi.

C’è tempo prima della fine, di un gioco di prestigio del Pistoiese, Vito Chimenti, autore di una buona prova nonostante il ko e il baffuto attaccante presto sarà proprio un nuovo acquisto dei lupi per la stagione successiva. Una curiosità: nelle file della Pistoiese c’era Marcello Lippi in campo, allenatore campione del Mondo con la Nazionale italiana nel 2006 e Paolo Benedetti, che l’Avellino acquistò poi nel 1985.

Finì 3-0 per l’Avellino che fece un grosso passo in avanti verso la salvezza. I lupi di Vinicio si portarono a quota 21 punti, lasciando la Pistoiese a 16. Ci sarà ancora tanto da lottare prima di salvarsi però, all’ultima giornata con la Roma al Partenio, ma le basi per la salvezza erano state messe.

Avellino – Pistoiese 3-0, 5 aprile 1981. Il tabellino

Avellino 3-0 Pistoiese, domenica 5 aprile 1981, stadio Partenio

MARCATORI: 8′ Vignola (AV), 54′ Criscimanni (AV), 68′ Vignola (AV)

Avellino: Tacconi, Cattaneo, Beruatto, Venturini, Valente, Giovannone, Criscimanni, Vignola, Mario Piga, Ferrante, Massa (46′ Carnevale). All. Luis Vinicio.

Pistoiese: Mascella, Borgo, Berni, Zagano, Marchi (80′ Di Lucia), Marcello Lippi, Paolo Benedetti, Badiani, Rognoni, Frustalupi, Vito Chimenti. All. Edmondo Fabbri.

Questo il video con la sintesi di quella partita

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Hai qualcosa da segnalare? Clicca qui e scrivici su WhatsApp.