Amarcord – 6 anni fa la "sciarpata" biancoverde che conquistò lo Juventus Stadium

Esattamente 6 anni fa, allo Juventus Stadium, l'Avellino sfidò la Juventus. Quella sera a Torino ci fu lo spettacolo della sciarpata biancoverde che è rimasta nel cuore di tutti

2' di lettura

Esattamente 6 anni fa, il 18 dicembre 2013, l’Avellino neopromosso in Serie B, a distanza di tanti anni, tornò a sfidare la Juventus. Era Coppa Italia gli ottavi di finale a gara secca, era il primo anno dell’Avellino di Taccone in Serie B. La squadra di Rastelli era tra le primissime posizioni in classifica, per diverse settimane, anzi, era stata anche capolista. Si sognava il ritorno in Serie A, a quelle sfide con Madama che avevano affascinato tutti negli anni 80.

La Juve di Conte invece viaggiava verso il terzo scudetto di fila che a fine anno sarebbe poi arrivato con il record di 102 punti. Era una squadra devastante, all’inizio di un ciclo ancora in corso tutt’oggi. La partita però, fu caratterizzata da minuti di autentico spettacolo che regalarono i tifosi dell’Avellino. Dal settore ospiti, infatti, ma anche da alcuni settori limitrofi, partì la famosissima sciarpata della curva boiancoverde.

L’applauso dello Juventus Stadium alla “sciarpata” è nella storia. I cori,”Tornerete in SerieA”, un qualcosa di straordinario e bello. Una serata da raccontare e ricordare per sempre. Nessun coro razzista, nessuno sfottò, nessun odio, ma solo una serata di calcio e di festa, che oggi, a distanza di 6 anni, è giusto rivivere.

Tanto è cambiato da allora. Per la Juve poco o nulla, nel senso, la macchina vincente è rimasta tale, anzi, ancora più devastante, con l’aggiunta di fuoriclasse come Cristiano Ronaldo e tanti altri che all’epoca ancora non c’erano.Per l’Avellino, invece, il ricordo di quella serata stupenda, oggi è triste e malinconico, nel ripensare a cosa accadde e cosa invece, qualche anno dopo, è stato. La speranza è quella di tornare presto a rivivere serate del genere e a far sognare e impressionare tutta l’Italia. Da allora si sono susseguite ben 3 proprietà, l’Avellino è ripartito dai dilettanti e ora prova a risorgere con la nuova dirigenza. Auguriamo a Izzo e Circelli di poter vivere anche loro serate come quelle, quando i tifosi dell’Avellino resero fieri di essere biancoverdi.

Quella sera, anche i Radiocronisti della Rai, Giulio Delfino e Tarcisio Mazzeo, che raccontarono la gara, rimasero affascinati da quello che avevano visto. Uno spettacolo che riproponiamo nei video allegati.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Iscriviti al bot di Messenger e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!