Amministratori minacciati: undici casi in provincia di Avellino

Amministratori minacciati: undici casi in provincia di Avellino
2' di lettura

Amministratori locali minacciati, sono undici i casi in provincia Avellino nel 2018 (in calo rispetto al 2017). Pesano gli incendi di auto ai danni di politici del capoluogo irpino, Cassano Irpino, Lauro e Ospedaletto d’Alpinolo. A Domicella un uomo è stato denunciato per tentata estorsione e lesioni aggravate nei confronti di un dirigente del Comune. E’ questo quanto emerge dal Rapporto “Amministratori sotto tiro”, presentato ieri a Roma da Avviso Pubblico.

Una situazione che, presto, potrebbe risentire delle scarcerazioni eccellenti nella zona del Vallo di Lauro, alle quali ha fatto riferimento il procuratore presso il tribunale di Avellino, Rosario Cantelmo. Proprio quel distretto della provincia di Avellino, infatti, risente da sempre dell’infiltrazione di gruppi camorristici napoletani, che si affiancano o influenzano l’attività dei clan territoriali.

Solo questa mattina alcuni colpi di fucile sono stati esplosi contro la sede di Irpiniambiente. Un episodio che ha riacceso l’attenzione su gruppi criminali che cercano di appropriarsi di un business redditizio come quello dei rifiuti.

La Campania, per le aggressioni agli amministratori locali, resta maglia nera con 93 casi censiti nel 2018, davanti a Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna. Un 8% in più rispetto allo scorso anno. Una media su cui pesano i 47 casi registrati fra Napoli e lo stretto hinterland. Il 34,5% di intimidazioni e minacce, un caso su tre, sono avvenute in Comuni con oltre 50 mila abitanti.

Due “camorre” in Campania

Gli inquirenti, analizzando i tipi di minacce subite dagli amministratori, hanno evidenziato l’esistente di due tipi di criminalità organizzata. Una “camorra propria” che rappresenta l’evoluzione di vecchi gruppi criminali che avevano aderito alla Nuova Famiglia e che monopolizzano le infiltrazioni in apparati pubblici, penetrando spesso anche in mercati redditizi come il gioco online, la contraffazione oltre a quello degli stupefacenti.

Accanto a questo tipo di criminalità ce n’è un’altra che si muove principalmente nel distretto di Napoli. E si impone con episodi di violenza che gli inquirenti definiscono “esibizionistica e gratuita”, scollegata dal mondo degli affari e della politica.

Aumento di intimidazioni da parte dei cittadini

Sono in aumento i casi (ben 169 in tutta Italia) in cui a colpire gli amministratori locali non sono le organizzazioni criminali ma i cittadini in modo individuale o in gruppi. Numeri che fotografano un malcontento generale che sfocia in aggressione contro quelli che vengono ritenuti i capri espiatori ideali: proprio i politici locali.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie