Anziana morta a Genova dopo il vaccino. Disposta autopsia

Una anziana è morta dopo la somministrazione del vaccino a Genova, era ospite da una Rsa ed ha subito una letale emorragia cerebrale, disposta l'autopsia. L'azienda sanitaria ligure non ritiene ci sia una correlazione ma la concomitanza degli eventi ha comunque convinto i medici a verificare cosa è accaduto.

Anziana morta a Genova dopo il vaccino. Disposta autopsia
Una anziana è morta dopo la somministrazione del vaccino a Genova, era ospite da una Rsa ed ha subito una letale emorragia cerebrale, disposta l'autopsia.
2' di lettura

Una donna di 89 anni è morta a causa di una emorragia cerebrale dopo la somministrazione di un vaccino anti coronavirus. L’anziana era ospite di una Rsa genovese.

Si ritiene che il malore non sia in correlazione, ma la concomitanza degli eventi ha convinto i medici a effettuare l’autopsia sul corpo della donna.

«Non si rilevano nessi causali diretti»

«Al momento – si legge in una nota diffusa dall’Agenzia ligure per la sanità – non si rilevano nessi causali diretti tra emorragia e vaccino. L’anziana era stata vaccinata ieri, poco dopo la paziente è stata colta – continua il comunicato – da una emorragia cerebrale e da rash cutaneo. La donna è stata trasportata in emergenza al pronto soccorso dell’ospedale Villa Scassi, dove è morta questa mattina».

Sarà dunque necessaria l’autopsia per capire se il vaccino Pfizer abbia potuto provocare il malore. Al momento l’ipotesi non viene scartata, ma non sembra neppure più credibile.

Vaccino Pfizer, gli effetti collaterali

Ma quali sono gli effetti collaterali più comuni dopo aver assunto il vaccino della Pfizer?

Sono elencati nel bugiardino che accompagna le dosi di vaccino. Vi elenchiamo le più frequenti:

dolore in sede di iniezione (80%)

stanchezza (60%)

cefalea (50%)

mialgia e brividi (30%)

artralgia (20%)

piressia e tumefazione in sede di iniezione (10%)

Secondo la Pfizer queste reazioni sono in genere di intensità da lieve a moderata e si sono risolte pochi giorno dopo la vaccinazione.

Gravi reazioni allergiche

Sono stati comunque segnalati dall’Ema «casi di gravi reazioni allergiche. Devono essere sempre disponibili trattamento e assistenza medica adeguati nel caso di una reazione anafilattica in seguito alla somministrazione del vaccino».

Come è accaduto per i due medici inglesi.

Possibili svenimenti

Si possono anche «verificare reazioni correlate all’ansia, incluse reazioni vasovagali (svenimenti improvvisi), iperventilazione o reazioni correlate allo stress, come reazione psicogena all’iniezione con ago». L’Ema – l’ente regolatorio dei farmaci in Europa – consiglia «di adottare precauzioni per evitare lesioni di svenimento».

Chi ha la febbre non si vaccina

L’Ema aggiunge anche che «la vaccinazione deve essere rimandata nei soggetti affetti da uno stato febbrile acuto severo o da un’infezione acuta. La presenza di un’infezione lieve e/o di febbre di lieve entità non deve comportare il rinvio della vaccinazione».

Da quello che scrive l’Ema, dunque, non si fa nessun accenno a problemi gravi come quello che è costato la vita alla 89enne genovese (beh, in quel caso il farmaco non sarebbe stato approvato), ma è comunque importante che si sia disposta l’autopsia per accertare le cause ed eliminare eventualmente ogni dubbio. Come è accaduto in Portogallo, dopo la morte dell’inferniera di 41 anni, morta improvvisamente un giorno dopo la somministrazione del vaccino.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie