Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / Ape Sociale 2023: lista lavori gravosi per anticipo pensione

Ape Sociale 2023: lista lavori gravosi per anticipo pensione

Elenco dei lavori gravosi per l'Ape Sociale 2023: ecco quali professioni danno diritto all'anticipo pensionistico, al compimento dei 63 anni di età.

di Carmine Roca

Febbraio 2023

Qual è l’elenco dei lavori gravosi per l’Ape Sociale 2023? Vediamolo in questo approfondimento (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

L’elenco dei lavori gravosi per l’Ape Sociale 2023

L’Ape Sociale è l’anticipo pensionistico che l’INPS eroga a determinate categorie di cittadini e lavoratori al compimento dei 63 anni di età e fino all’età pensionabile.

Tra i beneficiari ci sono i lavoratori impiegati in lavori gravosi. Ma quali sono i lavori gravosi tutelati dallo Stato?

Ecco l’elenco completo e aggiornato:

Come detto l’Ape Sociale spetta a queste categorie di lavoratori al compimento dei 63 anni, con almeno 36 anni di contributi versati.

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali. Per qualsiasi dubbio o domanda sulle pensioni non esitare a scriverci nel nostro gruppo Telegram.

Per i lavoratori edili, i ceramisti e i conduttori di impianti per la formatura di articoli in ceramica e terracotta, l’Ape Sociale si consegue sempre a 63 anni, ma con un’anzianità contributiva di 32 anni.

Per avere diritto all’Ape Sociale da lavoratore gravoso è necessario aver svolto una delle professioni sopra elencate per almeno 7 anni negli ultimi 10 anni di lavoro o per almeno 6 anni negli ultimi 7 anni di lavoro.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Elenco dei lavori gravosi per l’Ape Sociale 2023: le altre categorie

Abbiamo visto l’elenco dei lavori gravosi per l’Ape Sociale 2023 e quali sono i requisiti previsti per richiedere la prestazione economica erogata dall’INPS fino all’età pensionabile (quella per la pensione di vecchiaia).

Ricordiamo che l’Ape Sociale spetta anche ad altre categorie di cittadini e lavoratori:

Per le donne è prevista una riduzione dell’anzianità contributiva di un anno per ogni figlio, fino a un massimo di 2 anni.

Significa che, una donna con due figli può andare in pensione con l’Ape Sociale con 28 anni di contributi se è disoccupata, caregiver o invalida; con 30 anni di contributi se è una lavoratrice edile; con 34 anni di contributi se svolge uno dei lavori gravosi elencati in apertura di articolo.

Elenco dei lavori gravosi per l'Ape Sociale 2023
Elenco dei lavori gravosi per l’Ape Sociale 2023: nella foto un operaio al lavoro.

Elenco dei lavori gravosi per l’Ape Sociale 2023: domanda e importo

Dopo aver visto l’elenco dei lavori gravosi per l’Ape Sociale 2023, vediamo insieme come e quando presentare domanda.

L’Ape Sociale viene erogata a partire dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda.

La domanda va presentata entro il 31 marzo dell’anno di riferimento, se l’interessato, entro il 31 dicembre dell’anno precedente, sa di poter rispettare i requisiti richiesti. Va, dunque, presentata una domanda di riconoscimento delle condizioni di accesso all’Ape Sociale.

La seconda scadenza è fissata al 15 luglio dell’anno di riferimento (finestra ordinaria). È possibile presentare domanda anche successivamente a questa data, entro il 30 novembre dell’anno in corso, ma l’INPS le processerà soltanto se rimangono a disposizione le risorse economiche per coprire la spesa.

L’importo di un mese di Ape Sociale è pari all’importo della rata mensile di pensione maturata al momento dell’accesso alla prestazione. In ogni caso non può essere superiore a 1.500 euro lordi al mese. Il valore dell’Ape Sociale non è rivalutato o integrato al trattamento minimo.

Se il lavoratore ha versato contributi presso più gestioni, il calcolo dell’importo dell’Ape Sociale è effettuato pro quota per ciascuna gestione, in base ai periodi di iscrizione maturati, secondo le regole di calcolo previste da ciascun ordinamento e sulla base delle retribuzioni di riferimento.

Elenco dei lavori gravosi per l’Ape Sociale 2023: compatibilità e incompatibilità

L’Ape Sociale non è reversibile, quindi il diritto non spetta ai familiari superstiti del pensionato deceduto. Inoltre ai beneficiari non spettano gli Assegni per il Nucleo Familiare.

L’indennità non è compatibile:

Chi percepisce l’Ape Sociale può svolgere un’attività lavorativa dipendente o parasubordinata, a patto che i redditi da lavoro non superino gli 8.000 euro lordi annui, mentre per un lavoro autonomo il limite di reddito è fissato a 4.800 euro lordi annui.

In caso di superamento delle soglie reddituali, il soggetto perde il diritto all’Ape Sociale e l’INPS procederà al relativo recupero delle somme indebitamente percepite.

Abbiamo visto qual è l’elenco dei lavori gravosi per l’Ape Sociale 2023. Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp