Apertura conto corrente a segnalato in Crif: si può fare?

Apertura conto corrente a segnalato in Crif: scopri come procedere se sei segnalato come protestati o cattivi pagatori.

2' di lettura

Apertura conto corrente a segnalato in Crif è possibile? Continua a leggerci per conoscere i dettagli sulla questione e per scoprire se esistono limiti legislativi (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

INDICE

Quali sono i limiti e le opportunità per i segnalati al Crif che vogliano richiedere l’apertura di un conto corrente? E come si può procedere nei due differenti casi? Scoprilo in questo articolo.

Differenze tra protestati e cattivi pagatori

Prima di entrare nel dettaglio delle possibilità di apertura conto corrente a segnalato in Crif, facciamo una distinzione tra lo stato di protestato e quello di cattivo pagatore.

In entrambi i casi si tratta di un soggetto che ha avuto difficoltà di natura finanziaria e nel mondo del credito.

Essere protestato vuol dire aver subito una procedura di protesto, appunto: in questo caso il soggetto ha ricevuto un avviso di mancato pagamento di un assegno o di una cambiale.

Se non si provvede a corrispondere la somma dovuta più gli interessi e le spese di mora, si viene iscritti al Registro dei Protesti.

Viene invece definito cattivo pagatore il soggetto che ha fatto ritardo o non ha saldato alcune rate di prestiti e finanziamenti.

In quest’ultimo caso si riceve una segnalazione al Crif.

Sia protestati sia cattivi pagatori possono aprire un conto corrente, seppure con qualche limitazione.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Apertura conto corrente a segnalato in Crif: limitazioni

Per sciogliere i dubbi circa la posizione di chi abbia incontrato difficoltà finanziarie, iniziamo subito sottolineando che non esistono impedimenti di legge di sorta.

L’apertura conto corrente a segnalato in Crif, infatti, è sempre possibile e non comporta grandi differenze rispetto ai conti tradizionali.

Si potrà naturalmente inviare e ricevere bonifici, avere a disposizione il bancomat e l’accredito di stipendio.

Tuttavia sussistono alcuni limiti di accesso a:

  • carte di debito;
  • carte di credito;
  • libretti degli assegni.

Protestati e cattivi pagatori, infatti, costituiscono un elevato fattore di rischio per gli istituti bancari o postali.

Per questo motivo i servizi elencati sono esclusi dalle possibilità per questi soggetti.

Anche in caso di apertura conto corrente a segnalato in Crif all’estero varranno le stesse possibilità e limitazioni.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie