Aprire partita Iva online per ecommerce: obblighi e costi

Aprire partita Iva online per ecommerce: è necessaria? Sono previsti obblighi particolari? Ecco le informazioni principali.

3' di lettura

Aprire partita Iva online per ecommerce: bisogna rispettare degli obblighi fiscali specifici se si vuole avviare un’attività commerciale virtuale? (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Quali sono i costi previsti in questo caso particolare?

Ecco una guida pratica e veloce sull’argomento. Vuoi saperne di più? Allora continua a leggere.

Aprire un sito ecommerce senza partita Iva: si può fare?

Aprire partita Iva online per ecommerce? Se si sceglie di vendere qualcosa, online oppure no, non serve per forza aprire una partita Iva. Può capitare di vendere qualcosa saltuariamente appoggiandosi a portali di e-commerce come Ebay per esempio: ecco, per tal evenienza, non è necessario avere una partita iva.

D’altra parte, come per qualsiasi tipo di commercio, se l’attività da occasionale diventa continuativa è necessario dotarsi di una partita Iva (a prescindere dai ricavi provenienti dall’attività stessa).

Dunque, sia nel caso in cui si scelga di appoggiarsi per la propria attività di vendita “professionale” a un portale di ecommerce già esistente (Ebay, come si diceva, oppure Amazon) o a un proprio portale web, è fondamentale aprire una partita Iva, così come versare i contributi previdenziali e pagare le imposte in base ai ricavi.

Se alla fine dell’articolo ti sembrerà una buona idea aprire una partita IVA online, potrai richiedergli una consulenza telefonica gratuita. Puoi attivare il servizio di FiscoZen con il codice WAMZEN50E e avrai subito 50 euro di sconto (il coupon vale soltanto se cliccate su questo link).

Pagamenti Assegno Unico + Reddito di Cittadinanza: ecco le ultime novità

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Aprire partita Iva online per ecommerce: come si fa?

Apertura partita Iva ecommerce: per aprire una partita Iva che si individui un’attività di e-commerce non bisogna seguire regole diverse da quelle previste in generale per il lavoro autonomo.

Dunque, si dovrà compilare il modello AA9/12 con il proprio codice Ateco (47.91.10 – Commercio al dettaglio di qualsiasi prodotto via internet), iscriversi al Registro Imprese, poi alla Gestione Separata Inps, comunicare al Comune di Residenza l’inizio dell’attività di impresa (compilando la SCIA).

La procedura è sostanzialmente gratuita (a parte circa 150 euro di tasse) ma articolata: di solito è meglio affidarsi a un commercialista (alle tasse si aggiungerà la sua parcella) per velocizzare i tempi e assicurarsi che vada subito a buon fine.

Il nostro consiglio, se non riuscite a trovare professionisti che vi soddisfino, è quello di affidarvi ai nostri partner di FiscoZen. Potrai richiedergli una consulenza telefonica gratuita. Puoi attivare il servizio di FiscoZen con il codice WAMZEN50E e avrai subito 50 euro di sconto (il coupon vale soltanto se cliccate su questo link). Se hai altre domande su come aprire una partita iva online pere commerce, scrivici su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie