Serie C, l’Arezzo dice no ai playoff. Prima squadra a rinunciare

È l'Arezzo la prima società a dire di no ai playoff di Lega Pro.



1' di lettura

L’Arezzo dice di no ai playoff di Serie C. Questa la decisione presa dalla società toscana nella giornata di ieri dopo la decisione del Consiglio Federale della Figc che ha dato il via ai playoff dal primo luglio.

Il presidente del club, Giorgio La Cava, ai microfoni di TuttoC ha commentato la decisione presa dal club: “Ho sempre detto che l’Arezzo non parteciperà ai playoff, fino a una settimana fa ero una mosca bianca mentre adesso con questo protocollo da rispettare forse in tanti decideranno di non farli. Confermo quello che avevo già confermato in passato

Una presa di posizione coerente con quanto già affermato in precedenza con la società aretina pronta a concentrarsi sulla prossima stagione. Il rischio, ribadisce il presidente, è il protocollo da rispettare, troppo vincolante e dispendioso: “Tantissimo. Oltre il reperimento di tamponi e test sierologici c’è però il ruolo del medico, è un tifoso della squadra in Serie C e lo fa per volontariato ed ha una sua professionalità e va a rischiare 40 anni di carriera per una passione? Speriamo che questo virus scompaia al più presto così da tornare negli stadi ed al calcio di prima. Con questo protocollo spero che daranno degli aiuti concreti anche strutturali. Trovare un medico che ti firma il protocollo in questo momento è un’impresa titanica. Un commento sul Consiglio Federale? Qualcuno rimarrà insoddisfatto. Giusta la promozione delle prime tre, ho fatto i complimenti a Galliani che ha stravinto il campionato come Vicenza e Reggina. Per le retrocessioni dispiace tanto, ci sono delle situazioni punto a punto“.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!