Arresti fra Caserta, Avellino e Napoli: presi 13 rapinatori

Arresti per rapina e furto in tutta Italia. La base della banda per la Procura di Santa Maria Capua Vetere era Castel Volturno. Trenta i colpi in appartamento eseguiti in sei mesi, fra giugno e dicembre del 2017. Dieci persone sono finite in carcere e tre agli arresti domiciliari.

Arresti per rapina e furto in tutta Italia. Misure cautelari a Caserta, Avellino e Napoli
Arresti per rapina e furto in tutta Italia. Misure cautelari a Caserta, Avellino e Napoli
3' di lettura

Tredici arresti (dieci in carcere e tre ai domiciliari) in tutta Italia per sgominare una banda specializzata in furti in appartamento e rapine.

La Squadra Mobile della Questura di Caserta, affiancata dagli uffici territoriali di Napoli Catanzaro, Avellino e Ravenna, della Polizia Scientifica, del Reparto Prevenzione Crimine “Campania”, di unità cinofile della Polizia di Stato e del Reparto Volo di Napoli, ha eseguito le misure cautelari chieste dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere.

Arresti dopo l’indagine

Le indagini sono scattate dopo una rapina ai danni di una imprenditrice di Casagiove (Caserta), commessa nel 2017. Quattro persone, dopo aver forzato la porta d’ingresso dell’abitazione in cui abitava la donna, avevano smontato una cassaforte a muro, mentre un complice era rimasto all’esterno a fare da “palo”. I rumori prodotti dai criminali avevano svegliato la proprietaria di casa che era stata immobilizzata.

Arresti in Italia. Tredici rapinatori in manette fra Caserta, Avellino e Napoli.
Arresti in Italia. Tredici rapinatori in manette fra Caserta, Avellino e Napoli.

La base dei rapinatori era Castel Volturno

La banda utilizzava auto intestate a “prestanome” per commettere furti e rapine o allontanarsi, i motori erano stati “modificati”. La base logistica, secondo la ricostruzione degli inquirenti, era Castel Volturno in provincia di Caserta. Trenta i colpi in appartamento riconducibili agli indagati, fra Campania e regioni limitrofe, fra giugno e dicembre del 2017.

Blitz all’alba con l’elicottero

Il blitz, per sgominare la banda, è scattato questa mattina, 10 ottobre 2020, con gli arresti eseguiti nel quartiere Scampia di Napoli e a Castel Volturno. L’operazione è stata condotta dalla dalla Squadra Mobile di Caserta supportata dalle Squadre Mobili di Napoli, Catanzaro, Avellino e Ravenna, nonché con il concorso della polizia scientifica, del reparto prevenzione crimine Campania, di unità cinofile e del reparto Volo di Napoli.

Arresti in Campania: rapine precedenti

A marzo di quest’anno (2020) era stata sgominata un’altra banda specializzata nelle rapine ad imprenditori e professionisti facoltosi delle province di Caserta, Salerno e Napoli, e con base nel salernitano, a Marzano sul Sarno.  Anche in quel caso l’indagine era stata condotta dalla Procura di Maria Capua Vetere (Caserta) che aveva ottenuto l’esecuzione di quattro ordinanze in carcere e una ai domiciliari. Un sesto componente della banda era stato denunciato per favoreggiamento.

Le indagini erano nate dopo la rapina a un professionista e la moglie. I quattro, con volto coperto e armati di pistole e spranghe di ferro, a bordo di auto rubate avevano “sbarrato” la strada alla vettura delle vittime che rincasavano. Dopo aver sfondato il vetro della macchina, si erano fatti consegnare gioielli, orologi e una borsa con 2500 euro in contanti.

Numero di rapine in Italia

Gli ultimi dati forniti dalla Polizia di Stato, relativi agli ultimi mesi del 2018 e ai primi del 2019, mostravano un calo delle rapine del 20,9% (6.053 tra gennaio e marzo 2019 rispetto alle 7.653 del periodo 2018), in particolar modo quelle in strada (-25%), trend simile nei furti che registrano un -15,1% (252.603 a fronte di 297.698).

I furti con strappo, come gli scippi, sono al -19,3%, quelli nelle abitazioni al -18,8% e quelli di autovetture al -8,8%.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie