Droga e armi, sette arresti fra Caserta, Avellino e il nord Italia: i nomi

Tre persone sono finite in carcere, quattro ai domiciliari. L'indagine è condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli

2' di lettura

Armi e droga, sette arresti fra Caserta, Avellino, Verona e Alessandria.

Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e detenzione di armi da fuoco e munizioni.

I carabinieri hanno eseguito sequestri da oltre un chilo di cocaina, eroina, hashish e crack oltre a diverse armi.

Sommario:

Droga: i nomi degli arrestati

Gli arresti, eseguiti dai carabinieri della compagnia di Caserta, sono scattati su provvedimento del gip, in una indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.

In carcere sono finiti:

  • Gennaro Morgillo, 32 anni

  • Giuseppe Raiola, 51 anni

  • Gennaro Raiola, 58 anni


Domiciliari invece per:

  • Francesco Liberti, 29 anni

  • Mario Romano, 32 anni

  • Marco Bellotti, 32 anni

  • Marco Francesco Scopelliti, 31 anni .

Droga fra Caserta e Napoli: le indagini

L’indagine è scattata nel novembre del 2016. Per gli inquirenti gli indagati gestivano lo spaccio di cocaina, eroina, crack, marijuana e hashish principalmente nell’hinterland di Caserta.

Lo stupefacente arrivava da Napoli e una piazza di spaccio, per l’accusa, era a San Felice a Cancello (Caserta).

Auto incendiata e “guerra” per le piazze di spaccio

Nell’ottobre del 2016 l’auto di un pregiudicato era stata incendiata a Caserta. Il primo tassello di un puzzle più vasto. I carabinieri hanno scoperto una guerra per il controllo di alcune piazze di spaccio nel basso casertano.

Droga da Giugliano in provincia di Napoli

Sono oltre cento gli episodi di spaccio finiti nelle carte dell’indagine. La droga veniva venduta anche lontano da Caserta. C’erano molte consegne a domicilio.

Lo stupefacente proveniva principalmente dall’area di Giugliano di Napoli.

Tanti i consumatori ascoltati dagli investigatori. Le loro dichiarazioni hanno permesso di avere un quadro più completo e costruire un solido castello di accuse.

I sequestri

I carabinieri, nel corso delle indagini, hanno sequestrato:

  • una pistola Beretta calibro 7,65 oggetto di rapina,

  • una pistola revolver di marca sconosciuta calibro 38 con munizioni,

  • un fucile a canne mozze Franchi calibro 12 oggetto di furto con relativo munizionamento,

  • 50 cartucce calibro 9×21,

  • 2 cartucce calibro 16 e 15 cartucce 9×19 GFL Nato,

  • 1 chilogrammo di stupefacenti fra marijuana, cocaina, eroina, crack e hashish.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie