Arresti in Irpinia, tentata estorsione e metodo mafioso: sei misure cautelari

I carabinieri di Baiano, su disposizione del gip, hanno eseguito le misure cautelari in una indagine della direzione Distrettuale Antimafia.

1' di lettura

I carabinieri della compagnia di Baiano hanno eseguito sei misure cautelari a carico di altrettante persone accusate di tentata estorsione con l’aggravante mafiosa.

L’operazione è stata eseguita su disposizione del gip di Napoli in una indagine coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.

Tentata estorsione, gli arresti

A far scattare le indagini la denuncia di alcune vittime. A procedere è la Dda proprio l’aggravante mafiosa legata ai reati contestati in concorso.

Le misure cautelari sono stati eseguite a Moschiano, Pago del Vallo di Lauro, Visciano, Marigliano e Nola. Nelle operazione è impegnato anche un elicottero del Nucleo di Pontecagnano.

Le accuse poggiano su una vasta mole di intercettazioni telefoniche. Conversazioni “origliate” che avrebbero incastrato gli indagati. (In aggiornamento)

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie