Arrestato ex Ad irpino del Trapani: l’indagato risponde al gip

Maurizio De Simone ha risposto alle domande del gip, provando a chiarire la sua posizione.

Arresto De Simone interrogatorio
L'ex amministratore del Trapani, Maurizio De Simone, arrestato in una indagine della Procura siciliana, ha risposto alle domande del giudice per le indagini preliminari.
1' di lettura

Maurizio De Simone, ex amministratore delegato del Trapani Calcio, ha risposto per oltre un’ora alle domande del gip di Avellino, Paolo Cassano. Ora il giudice per le indagini preliminari di Trapani, Caterina Brignone, che ha disposto l’arresto per l’indagato in una indagine della Procura trapanese, deciderà se concedere la revoca o l’attenuazione (misura meno grave) della misura cautelare alla quale è sottoposto l’indagato.

Le accuse

Gli inquirenti ipotizzano una sottrazione di oltre duecento mila euro dalle casse della società sportiva siciliana. Si sono poi focalizzati su un presunto movimento di false fatture per servizi non resi, un sistema possibile grazie ad altre aziende che, per i finanzieri, erano direttamente o indirettamente riconducibili a De Simone.

La procura ha anche ipotizzato una evasione di IVA di oltre 9 milioni di euro. Oggi De Simone ha deciso di chiarire la sua posizione. L’indagato, in passato, è stato coinvolto anche in una indagine sull’Us Avellino (non la società attuale che gioca in serie C).

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Entra in WhatsApp e ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Bandi, Bonus e Lavoro

  2. News dall'Italia e dal mondo

Seguici anche su Google | Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie