Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico » Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Assegno Unico su Rdc, aspetto ancora: quanto ci vuole?

Assegno Unico su Rdc, aspetto ancora: quanto ci vuole?

Molte famiglie si chiedono quando arrivano gli arretrati dell’Assegno Unico su Rdc. Scopri i dettagli sui pagamenti.

di Chiara Del Monaco

Maggio 2023

Gli arretrati dell’Assegno Unico su Rdc seguono tempistiche diverse rispetto a chi ha fatto domanda del contributo per famiglie. In questo approfondimento facciamo il punto sul periodo previsto per i pagamenti dell’Assegno Unico su Rdc (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Negli ultimi giorni sono arrivate diverse segnalazioni da parte degli utenti in attesa dell’Assegno Unico su Rdc. Alcuni di questi si chiedono quando arriva il pagamento di aprile, mentre altri vogliono sapere quando riceveranno gli arretrati dei mesi scorsi.

Visto che le date di accredito dell’Assegno Universale sono sempre diverse tra i percettori di Rdc e gli altri destinatari, nei prossimi paragrafi facciamo chiarezza sulle tempistiche e spieghiamo quando sono previsti gli arretrati dell’Assegno Unico su Rdc.

Ricordiamo che le date di accredito cambiano da persona a persona e vanno controllate periodicamente sul fascicolo previdenziale del cittadino, area riservata del sito INPS, accessibile tramite le credenziali digitali SPID, CIE o CNS.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Indice

Arretrati dell’Assegno Unico su Rdc: quando arrivano?

In questo giorni, alcuni utenti che percepiscono il Reddito di cittadinanza ci hanno segnalato che ancora non è arrivato l’Assegno Unico su Rdc di aprile e vorrebbero sapere cosa sta succedendo.

A questo proposito, è importante fare un chiarimento: l’Assegno Unico su Rdc non funziona come l’Assegno Unico per le famiglie che hanno fatto domanda all’INPS. Per i nuclei beneficiari del Reddito di cittadinanza, infatti, l’importo erogato fa sempre riferimento al mese precedente, oppure a quelli ancora prima in caso di arretrati.

Ciò significa che alla fine di aprile sono arrivati i pagamenti della mensilità di marzo, mentre l’importo di aprile arriverà solo a maggio. In particolare, l’accredito è previsto alla fine del mese.

Invece, se sei in attesa degli arretrati dell’Assegno Unico su Rdc, per esempio relativi e gennaio o febbraio, il pagamento dovrebbe essere erogato nelle prossime settimane, molto probabilmente dalla metà di maggio in poi.

Quindi, se sei in pensiero perché non hai ricevuto l’Assegno Unico su Rdc di aprile, sappi che non c’è nulla di cui preoccuparsi, in quanto l’importo arriverà a fine maggio.

Scopri la pagina dedicata all’Assegno unico per conoscere altri diritti e agevolazioni.

Ecco un video con le ultime notizie sui pagamenti dell’INPS di maggio 2023.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Arretrati dell’Assegno Unico su Rdc: date di maggio

Mentre l’Assegno Unico su domanda si riferisce sempre al mese in corso, il pagamento mensile dell’Assegno su Rdc riguarda l’importo del mese precedente. Per esempio, coloro che hanno ricevuto l’Assegno sul proprio IBAN ad aprile 2023, hanno visto l’importo relativo ad aprile, invece i percettori di Rdc che hanno ricevuto il pagamento sulla Carta Rdc sempre a fine aprile, hanno percepito l’importo di marzo 2023.

Ma allora quando arriva l’Assegno Unico su Rdc a maggio?

L’Assegno Unico su Rdc arriverà a maggio in due momenti differenti, e cioè a metà e a fine mese. Il motivo è che le date seguono le ricariche del Reddito di cittadinanza, che si verificano il 15 e il 27 di ogni mese.

Di conseguenza, le famiglie che sono in attesa degli arretrati dell’Assegno Unico su Rdc riferiti a marzo, a febbraio o nei mesi precedenti, potrebbero ricevere i soldi dell’Assegno dal 16 maggio 2023 sulla Carta Rdc.

Invece, i nuclei familiari che sono in attesa dell’importo riferito ad aprile 2023, riceveranno la somma spettante dopo la ricarica ordinaria del Reddito di cittadinanza, quindi dal 28 al 31 maggio 2023, sempre sulla Carta Rdc.

Al contrario, le famiglie che hanno fatto domanda percepiscono l’Assegno Unico sulla modalità di pagamento inserita durante la richiesta, per esempio conto bancario o postale.

Per chi ha richiesto il contributo economico, inoltre, non è previsto un calendario dell’INPS, ma i pagamenti vengono effettuati in due periodi principali del mese: entro la prima metà l’INPS paga gli arretrati dell’Assegno Unico, mentre dalla seconda metà fino alla fine del mese arrivano gli accrediti del mese in corso.

Un’altra differenza tra percettori di Rdc e famiglie che hanno fatto domanda riguarda l’importo. In particolare, l’importo dell’Assegno Unico su Rdc viene calcolato sottraendo la quota minori prevista dal Reddito di cittadinanza.

Nel frattempo, scopri chi deve presentare la domanda dell’Assegno Unico nel 2023 e di quanto aumentano gli importi con le maggiorazioni. Leggi anche quanto costa non rinnovare l’ISEE per l’Assegno Unico 2023 e l’elenco delle novità dell’Assegno Unico 2023 in breve.

Ritardi dell’Assegno Unico su Rdc: in foto, una sveglia azzurra.

Arretrati dell’Assegno Unico su Rdc come controllare la data

Se hai letto i paragrafi precedenti, avrai scoperto che gli arretrati dell’Assegno Unico su Rdc dovrebbero arrivare dopo il 15 maggio 2023, mentre i pagamenti riferiti ad aprile 2023 sono previsti dopo il 27 maggio 2023.

Anche se in questo modo ci si fa un’idea del periodo di accredito, non può comunque valere come calendario preciso. Infatti, ricordiamo che i pagamenti dell’Assegno Unico procedono a flussi e le date cambiano da persona a persona.

Per questo motivo, l’unico modo per sapere in quale giorno arriverà il proprio importo dell’Assegno Unico su Rdc è attraverso il fascicolo previdenziale del cittadino. In particolare, consigliamo di consultare il fascicolo alcuni giorni prima della finestra di pagamento prevista.

Per accedee, bisogna autenticarsi con le credenziali digitali SPID, CIE o CNS a MyInps. Poi, bisogna entrare nella pagina del fascicolo previdenziale e cliccare sul menu a sinistra. A questo punto, si deve cliccare prima su Prestazioni e poi su Pagamenti. Infine, basta selezionare l’anno di riferimento e la prestazione economica.

In alternativa, chi non ha molta familiarità con gli strumenti informatici può sempre rivolgersi al servizio gratuito di un CAF o patronato. Oppure ci si può affidare al Contact Center dell’INPS, chiamando il numero 803 164 da telefono fisso o 06 164 164 da cellulare.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp