Arretrati assegno unico su Rdc 2022: quando li pagano

Quando pagano gli arretrati assegno unico su Rdc? Troverai tutte le informazioni necessarie in questo articolo.

7' di lettura

Quando pagano gli arretrati assegno unico su Rdc? Troverai tutte le informazioni necessarie in questo articolo (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Arretrati assegno unico su Rdc: vediamo insieme tutte le date dei pagamenti dell’assegno unico su Rdc e le previsioni dell’INPS sul rimborso degli arretrati, con le indicazioni dei beneficiari

INDICE:

Assegno unico su Rdc: date pagamenti di giugno

Ci siamo: l’INPS ha predisposto il pagamento dell’assegno unico su Rdc a partire dal 28 giugno 2022, mentre le ricariche del Reddito di cittadinanza sono iniziate il 27 giugno 2002.

Chi ha compilato il modulo Rdc-com Au a maggio per sbloccare le ricariche, si è già visto accreditare l’assegno a partire dal 16 giugno 2022.

I giorni considerati dall’Istituto per il pagamento dell’assegno unico su Rdc sono il 28, il 29 e il 30 giugno, per cui se non hai ancora ricevuto l’accredito, lo troverai nei prossimi giorni.

Ti ricordiamo che puoi sempre controllare lo stato dei pagamenti, sia dell’Rdc che dell’assegno unico, sul Fascicolo previdenziale del cittadino, accedendo alla tua area riservata sul sito web dell’INPS tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale); CNS (Carta Nazionale dei Servizi) o CIE (Carta di Identità Elettronica).

Scopri la pagina dedicata all’assegno unico per conoscere altri diritti e agevolazioni e informati anche sull’importo dell’assegno unico per i figli disabili.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assegno unico su Rdc: come controllare lo stato dei pagamenti

Per controllare lo stato del pagamento dell’assegno unico su Rdc puoi accedere alla tua area personale utilizzando l’identità digitale.

Qualora non dovessi possederne una, puoi rivolgerti al CAF o al patronato che ha inoltrato la domanda per l’assegno unico su Rdc al tuo posto, oppure puoi contattare il call center dell’INPS ai numeri 803 164 164 (chiamata gratuita da rete fissa) o 06 164 164 (chiamata a pagamento da cellulare).

Se accederai con le tue credenziali dal sito web dell’INPS, ti basterà visitare la sezione “prestazioni” e poi “pagamenti”.

In quest’ultima sezione potrai visualizzare il giorno previsto per il pagamento dell’assegno unico su Rdc o degli arretrati assegno unico su Rdc, la data di accredito e il numero dei figli al quale si riferisce l’accredito (nel campo “Note”).

Arretrati assegno unico su Rdc: a chi spettano

Fino a questo momento, le comunicazioni dell’INPS in merito agli arretrati, sia per quanto riguarda l’assegno unico e sia per l’assegno unico su Rdc, tagliavano fuori un’ampia platea di beneficiari, in quanto non venivano considerati tutti coloro che avrebbero presentato domanda per le prestazioni dopo il 30 giugno 2022.

Un recente messaggio dell’INPS, il numero 2537 del 22 giugno 2022, però, fa chiarezza su questo punto.

L’INPS, in questo messaggio precisa che, se sei possessore di reddito di cittadinanza, e se hai compilato il modello utile al corretto calcolo dell’importo spettante a partire da marzo, non dovrai più rispettare la scadenza del 30 giugno 2022.

In sostanza, ti viene riconosciuto il diritto del pagamento degli arretrati in quanto possessore del Reddito di cittadinanza alla data dell’entrata in vigore dell’assegno unico e universale.

Conosci ora, importi e tabelle dell’assegno unico su Rdc 30 giugno 2022 e scopri come calcolare l’assegno unico su Rdc.

Arretrati assegno unico su Rdc: corresponsioni d’ufficio

Se sei già percettore di Reddito di cittadinanza, l’assegno unico istituito dal 1° marzo 2022 ti è stato riconosciuto per diritto, senza necessità di farne domanda, in base al decreto legislativo n. 230/2021, che prevede per il tuo caso una corresponsione d’ufficio.

Il pagamento automatico dell’assegno unico su Rdc, però, non è previsto per tutti, perché alcuni percettori sono tenuti a presentare il modello Rdc-com Au al fine del riconoscimento del corretto importo spettante.

La circolare INPS numero 53 del 28 aprile 2022 ha fornito le istruzioni sulla percezione dell’assegno unico su Rdc e sul modello da presentare, rilasciato il 30 maggio 2022.

Il messaggio n. 2261 dell’INPS del 30 maggio 2022 ha poi specificato che il modello Rdc-com Au produce i suoi effetti con efficacia retroattiva se presentato entro il 30 giugno dell’anno di riferimento.

Su questa interpretazione, però, l’INPS è tornata recentemente indietro, con il nuovo messaggio del 22 giugno, di cui ti abbiamo parlato nel paragrafo precedente, il quale riporta che: “gli arretrati spettano nel rispetto di un’unica condizione, ossia sul presupposto che esista una domanda di reddito di cittadinanza in pagamento a marzo”.

Scopri perché ancora non arrivano i conguagli dell’assegno unico su Rdc e  leggi la guida alle maggiorazioni previste dall’assegno unico.

Pagamento assegno unico su Rdc: modello Rdc com Au

Ti starai chiedendo, a questo punto, qual è la funzione del modello Rdc-com Au che hai dovuto compilare e inviare all’INPS, su sua richiesta.

La funzione di questo modello, in realtà, non è quella di attestare il tuo diritto all’assegno unico, come ha precisato l’Istituto nel suo ultimo messaggio, ma “esclusivamente l’acquisizione delle informazioni utili al riconoscimento dell’integrazione Rdc/Au”.

Il modello Rdc-com Au, in sostanza, non ti dà il diritto all’accesso dell’assegno unico su Rdc, proprio perché questo diritto lo hai acquisito con l’ottenimento del Reddito di cittadinanza e con il rispetto dei requisiti per ottenere l’integrazione dell’importo dell’assegno unico.

Ecco spiegato perché, ai soli fini dell’integrazione del Reddito di cittadinanza, e quindi della presentazione del modello Rdc com Au, non si applica la scadenza del 30 giugno 2022 ai fini del pagamento degli arretrati.

Consulta lo stato dei pagamenti Inps di luglio: Assegno unico, Rdc e bonus 200 euro e scopri quali sono i bonus compatibili con Rdc.

assegno unico su rdc
Assegno unico su Rdc: tutto ciò che c’è da sapere.

Arretrati assegno unico su Rdc: quando li pagano

Sulle date relative al pagamento degli arretrati dell’assegno unico su Rdc, l’INPS non dà informazioni chiare.

L’Istituto ha reso solamente noto che il pagamento dell’assegno unico su Rdc avverrà il mese successivo a quello della compilazione del modello Rdc-com Au. Quindi, se hai compilato il modello a maggio, l’assegno unico su Rdc ti verrà accreditato tra il 28 e il 30 giugno 2022.

Per quanto riguarda gli arretrati, probabilmente l’INPS agirà così come sta facendo con il pagamento di quelli riservati alle famiglie beneficiarie esclusivamente dell’assegno unico.

Al momento, infatti, l’Istituto non ha mai effettuato più di un pagamento al mese per recuperare gli arretrati che deve ai beneficiari delle prestazioni, così come invece aveva fatto, ad esempio, con il pagamento degli arretrati dell’assegno unico temporaneo.

È presumibile, quindi, che gli arretrati ti siano accreditati mese dopo mese. Ad esempio, se ancora aspetti il pagamento dell’assegno unico su Rdc di marzo, e hai compilato il modello Rdc-com Au a maggio, a giugno ti verrà pagato molto probabilmente il mese di marzo.

A luglio, riceverai l’assegno unico su Rdc di aprile e proseguendo così fino al pagamento di tutti gli assegni che ti spettano per diritto.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie