Artrosi interapofisaria invalidità: come si ottiene subito

Artrosi interapofisaria invalidità: come si ottiene subito? Ecco come fare.

4' di lettura

Artrosi interapofisaria invalidità. Conosciuta anche come artrosi vertebrale posteriore, l’artrosi interapofisaria è una patologia degenerativa che colpisce le articolazioni della colonna vertebrale (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

In generale, in questo articolo andremo a verificare se chi convive con questa patologia o con le altre forme di artrosi ha diritto a godere dell’invalidità.

Se vuoi saperne di più sull’argomento, continua a leggere l’articolo.

Artrosi interapofisaria invalidità: cos’è e chi colpisce?

Tantissimi italiani, in prevalenza le donne, soffrono di artrosi, che può interessare qualsiasi articolazione del nostro corpo provocando danni lievi o seri e invalidanti.

Come detto esistono varie forme di artrosi, che si differenziano in base alla localizzazione del problema e della gravità. Parliamo di artrosi polidistrettuale, quando vengono colpite più articolazioni contemporaneamente, oppure della coxoartrosi, che interessa l’articolazione che collega il bacino al femore, o ancora all’artrosi cervicale o all’artrosi interapofisaria che interessa la colonna vertebrale.

Tutto nasce dall’usura della cartilagine che ricopre le estremità delle ossa nelle articolazioni. Il dolore, causato dall’attrito tra le ossa, può essere lieve oppure molto doloroso, fino a provocare l’invalidità del soggetto che ne soffre.

Nel prossimo passaggio andremo a verificare se è possibile essere dichiarati invalidi, nel caso in cui si soffra di artrosi.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Artrosi e invalidità: quale percentuale?

Per la legge italiana, l’artrosi non rientra nelle tabelle del ministero, ovvero in quell’elenco che riporta tutte le patologie e le malattie che provocano un’invalidità più o meno seria.

Questo non significa che chi soffre di artrosi venga abbandonato a sé stesso e non possa garantirsi un benefit, nel caso in cui la sua patologia provocasse una riduzione della propria capacità lavorativa.

Per beneficiare degli aiuti previsti dalla legge, però, il richiedente deve prima ottenere l’invalidità per artrosi, ovvero dimostrare che la sua patologia incida sulle azioni della vita quotidiana e sulla capacità lavorativa, nel caso in cui il soggetto abbia un’età compresa tra i 18 e i 65 anni: in questo caso la soglia minima di invalidità è di almeno il 34 per cento.

Artrosi interapofisaria invalidità: come richiederla

Per ottenere l’invalidità civile per artrosi, il primo passo da compiere è il rilascio di un certificato medico introduttivo da parte del medico curante. Questo verrà trasmesso telematicamente all’Inps, che successivamente provvederà a fissare una visita medica di accertamento effettuata dalla Commissione Medica dell’Asl, che prevede la presenza di un medico dell’Inps.

Sarà, dunque, la Commissione Medica dell’Asl a verificare le condizioni di salute del richiedente e a decidere se sussistano o meno le condizioni per ritenere il soggetto invalido almeno al 34 per cento a causa dell’artrosi di cui soffre.

Se la richiesta viene valutata negativamente si può sempre presentare ricorso in tribunale entro sei mesi dalla bocciatura e richiedere un accertamento tecnico preventivo, ovvero la nomina di un medico legale che possa valutare nuovamente le condizioni di salute del soggetto richiedente.

Artrosi interapofisaria invalidità: come si ottiene subito? Ecco me fare.

Se anche l’ulteriore valutazione dovesse incontrare parere contrario, il richiedente può proporre dissenso entro trenta giorni presentando un nuovo ricorso al tribunale, per richiedere, magari, il rinnovo delle operazioni peritali.

Se hai ancora dubbi sull’argomento “artrosi interapofisaria invalidità”, non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie