Asilo Solofra, Procura ricorre in Cassazione per la violenza sessuale

1' di lettura

La Procura di Avellino ricorre in Cassazione contro la decisione, dei giudici del Riesame, relativa alla posizione del maestro finito in un’inchiesta sull’asilo di Solofra. Inizialmente all’indagato venivano contestati episodi di maltrattamento (in concorso con altre tre maestre) a carico di alcuni alunni e, in un caso, di violenza sessuale su un bambino. Accusa, quest’ultima, poi caduta al Riesame. Quando i magistrati, accogliendo il ricorso dell’avvocato Gaetano Aufiero, avevano scarcerato il maestro.

Solofra, maltrattamenti all’asilo: ricorso della Procura

Nelle motivazioni i giudici del Riesame parlavano di, “atteggiamento morboso” verso un solo alunno, ma nessun abuso sessuale. Le accuse poggiavano sulle immagini, raccolte dalle telecamere nascoste piazzate dai carabinieri di Solofra, guidati dal comandante Giuseppe Friscuolo.

Ora il pm, Luigi Iglio, ha deciso di ricorrere in Cassazione proprio contro il provvedimento dei giudici napoletani. Se ne discuterà a ottobre. Il ricorso della Procura è focalizzato sulla presunta accusa dei reati sessuali che, per la Procura, sono fondati. Mentre, per la difesa del maestro e per il Riesame no.

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie