Assalto al portavalori. Gli autori catturati all’alba. Rimase ferito agente di Montoro

Il colpo l'11 maggio ad Aversa. E' fallito per l'intervento di una guardia giurata montorese e un agente della polfer. Sono stati colpiti da una sventagliata di mitra



1' di lettura

Una indagine lampo, dieci giorni, per identificare a catturare gli autori dall’assalto al portavalori Cosmopol ad Aversa. La rapina a colpi di kalashnikov nella quale sono rimasti feriti una guardia giurata di Montoro, Pietro Antonio Ludovico e un agente della polfer fuori servizio, di Parete (Caserta). Entrambi – come ricorderete – hanno tentato di disarmare un criminale, ma sono stati colpiti alle gambe da una scarica di mitra.

Il blitz della squadra mobile di Caserta è partito all’alba. In queste ore stanno eseguendo gli arresti. Vi riferiremo i dettagli durante la mattina.

L’assalto – ricorderete – si è verificato l’undici maggio scorso. All’altezza del bancomat dalla filiale della Bnl di viale Kennedy, ad Aversa. Obiettivo il furgone portavalori.

L’assalto, il ferimento della guardia giurata e del poliziotto, sono state riprese dalle telecamere interne della banca.

Tutto è durato trenta secondi. Due malviventi sono entrati nella zona bancomat della banca. Alle 10,30 è arrivata la guardia giurata. Avrebbe dovuto consegnare il denaro, centomila euro. E’ stato minacciato. La reazione della guardia giurata ha sorpreso i banditi. Poi è intervenuto anche l’agente della Polfer. Uno dei rapinatori è stato bloccato. Subito dopo è intervenuto il complice ed ha esploso dieci colpi, ferendo l’agente Cosmopol e il poliziotto. Sono scappati via rinunciando al bottino.

Questa mattina la loro fuga è finita.

Entra nel gruppo di WhatsApp e ricevi due volte al giorno - 13:30/20:30 - le notizie più importanti senza spam!
Hai qualcosa da segnalare? Clicca qui e scrivici su WhatsApp.