Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Contributi per famiglie / Assegni familiari ANF e bonus famiglia addio: cosa succede

Assegni familiari ANF e bonus famiglia addio: cosa succede

Scopri come cambiano gli assegni familiari ANF e i bonus famiglia da marzo 2022, come e quando puoi richiederli.

di The Wam

Marzo 2022

Assegni familiari ANF e bonus famiglia che spariscono: vediamo cosa succede da marzo 2022. (Scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Assegni familiari ANF e bonus famiglia addio: cosa succede dal 1° marzo 2022

L’INPS, con la circolare numero 34 del 28 febbraio 2022, ha ufficializzato i cambiamenti per gli assegni familiari ANF (assegni al nucleo familiare), spiegando quali famiglie non li riceveranno più a partire dal 1° marzo 2022. Inoltre, con l’avvento dell’assegno unico universale, spariscono anche numerosi bonus per famiglie:

Si potranno ancora richiedere:

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook.

shu

Come cambiano gli assegni familiari ANF (assegni al nucleo familiare)

Dal 1° marzo 2022, gli ANF per familiari diversi dai figli a carico, come il coniuge o sorelle, fratelli o nipoti, possono essere richiesti se nel nucleo familiare non è presente:

La domanda per gli ANF sarà respinta se:

assegni familiari anf bonus famiglia domanda requisiti

Dopo il compimento dei 21 anni di età del figlio, è possibile chiedere gli assegni per il nucleo familiare per altri parenti (esempio coniuge, fratelli e nipoti), se si rispettano le condizioni che vedremo nel prossimo paragrafo.

L’assegno unico, che sarà introdotto da marzo 2022, prevede anche delle maggiorazioni dell’importo in specifiche condizioni.

Assegni familiari ANF: a chi spettano dal 1° marzo 2022

Ecco una tabella che spiega, in breve, cosa succede agli assegni al nucleo familiare dal 1° marzo 2022:

QUALI RICHIESTEDomande di ANF presentate a partire dal 1° marzo 2022
BENEFICIARIa) Lavoratori dipendenti del settore privato e lavoratori titolari di prestazioni da lavoro dipendente;
b) Lavoratori domestici e domestici somministrati;
c) Lavoratori iscritti alla Gestione separata di cui all’art. 2, comma 26, della L. 335/1995;
d) Lavoratori di ditte cessate, fallite o inadempienti;
e) Lavoratori agricoli a pagamento diretto ANF;
f) Percettori di NASpI;
g) Percettori di CIGO/CIGS/CIGD/CISOA/ASO/AIS/IMA;
h) Beneficiari di prestazioni antitubercolari;
i) Lavoratori in aspettativa sindacale;
j) Marittimi sbarcati per infortunio o malattia;
k)Lavoratori socialmente utili (LSU) e Titolari di assegno ASU a carico del Fondo Sociale Occupazione e Formazione (FSOF);
l) Percettori di altre prestazioni previdenziali per le quali è prevista la corresponsione dell’ANF.
Chi può richiedere gli Anf dal 1° MARZOComposizione del nucleo familiare
In famiglia ci devono essere:

– coniugi (a esclusione di quello legalmente ed effettivamente separato);
– eventuali fratelli, sorelle e nipoti maggiorenni o senza limiti di età se, “a causa di infermità o difetto fisico o mentale sono nell’assoluta e permanente impossibilità di dedicarsi ad un proficuo lavoro, nel caso in cui essi siano orfani di entrambi i genitori e non abbiano conseguito il diritto a pensione ai superstiti”.

In famiglia non deve essere presente

a) un figlio minorenne a carico;
b) un figlio maggiorenne a carico, fino al compimento dei 21 anni di età, che:
1) frequenti un corso di formazione scolastica o professionale, ovvero un corso di laurea;
2) svolga un tirocinio ovvero un’attività lavorativa e possieda un reddito complessivo inferiore a 8.000 euro annui;
3) sia registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per l’impiego;
4) svolga il servizio civile universale;
c) un figlio con disabilità a carico, senza limiti di età.

Dai un’occhiata agli articoli preferiti dagli utenti di TheWam.net sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp