Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Contributi per famiglie » Invalidità Civile / Assegno di cura, il sussidio per disabili e anziani: guida

Assegno di cura, il sussidio per disabili e anziani: guida

Assegno di cura, il sussidio per disabili e anziani finanziato dalle Regioni e dal Comuni: prevede importi fino a 1000 euro al mese in alcune zone.

di The Wam

Novembre 2021

Per le famiglie che assistono familiari non autosufficienti c’è anche un altro aiuto importante, è l’assegno di cura. Si tratta di un sussidio economico mensile valido sia per gli anziani, sia per i disabili. È erogato in particolare per le persone che hanno bisogno di una assistenza continua.

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Vedremo in questo articolo quali sono i requisiti necessari e come è possibile richiederlo.

L’assegno non spetta per tutta la vita. Ci sono infatti verifiche periodiche per accertare sia l’Isee, sia gli altri requisiti.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Assegno di cura: non ovunque

L’assegno di cura non viene erogato da tutte le realtà locali (di solito Regione e Comuni). Bisogna quindi informarsi presso il proprio Comune di residenza (ufficio relazione con il pubblico) o alla sede della Regione (basta anche controllare sul web).

Delle delibere specifiche sono già state adottate (con progetti personalizzati) da Valle d’Aosta, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Sardegna.

Per le altre, ribadiamo, bisogna verificare (in alcune Regioni potrebbe non essere previsto l’assegno di cura). E comunque esistono dei regolamenti comunali.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Assegno di cura: compatibile con l’accompagnamento

L’assegno di cura non deve essere confuso con l’assegno di accompagnamento o la pensione di invalidità o inabilità. Questi trattamenti sono tutti erogati dall’Inps.

L’assegno è invece in genere gestito dal Comune: un sostegno economico per chi deve assistere in casa un disabile che non è autosufficiente.

Le due prestazioni, accompagnamento e assegno di cura sono compatibili. E cioè si può beneficiare di tutte e due contemporaneamente.

Assegno di cura: anche 1000 euro al mese

Non si tratta dunque di un beneficio concesso dallo Stato, anche per questo motivo l’ammontare dell’assegno di cura per anziani o disabili varia da Regione a Regione. Le oscillazioni sono nette: da un minimo di 50 euro a un massimo di 1000 (in alcuni casi e in alcuni enti locali anche di più).

Assegno di cura: i requisiti

Se gli importi cambiano i parametri per accedere a questo beneficio sono più o meno gli stessi.

E in via generale sono questi ovunque:

È comunque opportuno per avere delle informazioni più dettagliate rivolgersi al proprio comune di residenza.

Se ci sono delle difficoltà (non tutti i Comuni hanno uffici di comunicazione con il pubblico efficienti), il consiglio è quello di recarsi presso un Caf o un Patronato.

Assegno di cura: il bando

Prima di presentare domande per l’assegno di cura è necessario aspettare il bando che sarà pubblicato dal Comune o dalla Regione.

Nel bando saranno indicate:

Assegno di cura: la graduatoria

Dopo aver ricevuto le domande sarà il Comune a valutare le richieste che sono arrivate. E in base alla documentazione stilerà poi una graduatoria.

Le persone che sono state inserite in quell’elenco avranno diritto a ricevere il sussidio economico fino a quando non saranno esauriti i fondi messi a disposizione.

Il che significa, purtroppo, che anche se si entra in graduatorie e si ha diritto all’assegno di cura si potrebbe non ricevere nulla perché i fondi sono esauriti.

Assegno di cura: così in alcune Regioni

Qui di seguito una brevissima disamina di alcune Regioni che hanno attivato i fondi per finanziare l’Assegno di Cura.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1