Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno di inclusione » Bonus e Incentivi » Invalidità Civile » Previdenza e Invalidità / Assegno di inclusione, l’accompagnamento fa reddito?

Assegno di inclusione, l’accompagnamento fa reddito?

Assegno di inclusione e accompagnamento: sono compatibili? Scopriamolo insieme.

di Alda Moleti

Marzo 2024

In questo articolo parleremo di Assegno di inclusione e accompagnamento e vedremo se l’indennità influisce sui requisiti di reddito per ricevere l’Adi (scopri le ultime notizie sul Rdc e sui bonus attivi in italia. Leggile gratis su WhatsApp, Telegram e Facebook).

Assegno di inclusione e accompagnamento: sono compatibili?

Dal 1° gennaio 2024 l’Assegno di inclusione (Adi) è stato introdotto in sostituzione del Reddito di cittadinanza, come indicato dal Decreto Lavoro (DL 48/2023).

Questa iniziativa è diretta a nuclei familiari che includono almeno un minore, una persona con disabilità, un individuo di età pari o superiore a 60 anni o persone che sono assistite dai servizi sociali a fronte di gravi difficoltà bio-psico-sociali.

L’indennità di accompagnamento, invece, è una prestazione economica, erogata a domanda, a favore dei soggetti mutilati o invalidi totali per i quali è stata accertata l’impossibilità di deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore oppure l’incapacità di compiere gli atti quotidiani della vita.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno di Inclusione 2024 con risposte a oltre 100 domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Di conseguenza, poiché l’indennità di accompagnamento è una prestazione destinata ai disabili è assolutamente compatibile con l’Assegno di inclusione. Uno dei requisiti indispensabili per richiedere l’Adi è proprio che vi sia in famiglia un membro disabile.

L’accompagnamento fa reddito ai fini dell’Assegno di inclusione?

Per ottenere l’Assegno di inclusione è indispensabile adempiere a determinate condizioni riguardanti l’ISEE del nucleo familiare e il reddito complessivo, considerando nell’ISEE anche eventuali prestazioni sociali ottenute.

Tuttavia, nel caso dell’indennità di accompagnamento questa prestazione non viene conteggiata ai fini del calcolo del reddito percepito. Più in generale, ai fini di stabilire i requisiti di reddito per l’Adi non vengono mai conteggiate le prestazioni assegnate per la sola condizione di disabilità del soggetto (come l’accompagnamento).

Assegno-di-inclusione-e-accompagnamento-opuscolo
In foto, uno screen della guida ufficiale dell’Adi, redatta dal Ministero del Lavoro.

Diversamente, sono conteggiate, per esempio, prestazioni quali l’assegno ordinario di invalidità perché questo si basa su contributi versati.

Trovate maggiori informazioni su cosa fa reddito e cosa no ai fini dell’Adi nella guida ufficiale redatta dal Ministero del Lavoro, che potete scaricare cliccando sul pulsante di download qui sotto.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Quali sono i requisiti necessari per richiedere l’Assegno di inclusione?

Per essere idonei all’Assegno di inclusione, i candidati, inclusi coloro che beneficiano dell’accompagnamento, devono soddisfare determinati criteri. Questi criteri sono legati a fattori quali cittadinanza, residenza, ISEE, reddito e patrimonio. Ecco un elenco dei requisiti indispensabili:

Come richiedere l’Assegno di inclusione

L’Assegno di inclusione è stato introdotto il 1° gennaio 2024, come previsto dal Decreto Lavoro (n. 48/2023, art. 4, comma 1), che ha definito le modalità per la presentazione delle domande.

Per inoltrare la propria domanda è necessario visitare il sito dell’INPS, effettuare l’accesso e seguire le istruzioni fornite dalla piattaforma online. Le opzioni per l’autenticazione sul sito dell’INPS includono:

In aggiunta alla procedura digitale è anche possibile presentare la domanda per l’Assegno di inclusione tramite i Patronati, secondo quanto stabilito dal decreto.

Quali sono gli importi dell’Assegno di inclusione con accompagnamento?

L’importo mensile dell’Assegno di inclusione è diviso in due parti principali: la quota A e la quota B. La quota A funge da integrazione al reddito del nucleo familiare e varia a seconda della composizione del nucleo stesso e del suo reddito complessivo.

Tuttavia, nel caso di quanti ricevono l’indennità di accompagnamento, poiché questa non influisce sul reddito, non influisce nemmeno sul calcolo degli importi dell’Assegno di inclusione.

La quota B è invece specificatamente destinata ai nuclei familiari che risiedono in un’abitazione in affitto e mira a offrire un sostegno nel pagamento del canone di locazione.

Per avere un quadro chiaro degli importi spettanti, è consigliabile consultare l’articolo che approfondisce gli importi dell’Assegno di inclusione, dove è presente una tabella che illustra la ripartizione delle somme in base a vari criteri.

FAQ: Domande frequenti sull’Assegno di inclusione

Cosa è cambiato per l’Assegno di inclusione a giugno 2023?

A giugno 2023 sono state introdotte alcune modifiche all’Assegno di inclusione. È importante tenere presente che, a partire dal 1° gennaio 2024, l’Assegno di inclusione prenderà il posto del Reddito di cittadinanza. Le modifiche riguardano l’obbligo per il percettore attivabile al lavoro di accettare la prima offerta congrua di lavoro.

Chi può beneficiare dell’Assegno di inclusione se ha più di 60 anni?

Le persone che hanno superato i 60 anni di età, hanno un ISEE di massimo 9.360 euro e rispettano i requisiti di reddito e patrimoni, possono beneficiare dell’Assegno di inclusione.

Ci sono differenze tra la Pensione di Cittadinanza e l’Assegno di inclusione?

Le differenze sostanziali tra la Pensione di Cittadinanza e l’Assegno di inclusione riguardano il calcolo degli importi spettanti. Per il resto i requisiti di età e le condizioni economiche restano pressoché invariati.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno di inclusione:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp