Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno di inclusione » Bonus e Incentivi / Assegno di inclusione ancora acquisito da INPS

Assegno di inclusione ancora acquisito da INPS

Scopri cosa significa che la domanda di Assegno di inclusione è stata acquisita dall'INPS e quando sarà pagato l'ADI.

di The Wam

Gennaio 2024

Alcune domande dell’Assegno di inclusione sono state “acquisite da INPS”. Vediamo cosa significa e quando sono previsti i pagamenti dell’ADI di gennaio 2024. Parleremo anche dei pagamenti dell’Assegno di inclusione attesi a febbraio 2024. (scopri le ultime notizie sul Rdc e sui bonus attivi in italia. Leggile gratis su WhatsAppTelegram e Facebook).

Assegno di inclusione domanda acquisita dall’INPS: cosa significa?

La domanda per l’Assegno di inclusione viene acquisita dall’INPS quando l’istituto ha ricevuto la richiesta inviata dai cittadini online, attraverso i Caf o i patronati. A questo punto l’ente valuterà la pratica e, in caso di esito positivo, disporrà i pagamenti.

La dicitura “Acquisita da INPS” è visibile sulla piattaforma SIISL (Sistema informativo per l’inclusione sociale e lavorativa). Non devi preoccuparti se la tua domanda non è stata ancora acquisita dall’INPS; l’ente elaborerà tutte le richieste arrivate.

Nel prossimo paragrafo vedremo quali sono le date di pagamento previste per l’Assegno di inclusione.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno di Inclusione 2024 con risposte a oltre 100 domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Grafica che mostra lo stato di domanda dell'Assegno di inclusione
Grafica che mostra lo stato di domanda dell’Assegno di inclusione

Riassumiamo come potresti visualizzare lo stato della tua domanda:

Come ho spiegato nel video di seguito, da venerdì 26 gennaio 2024 sarà possibile ritirare la carta dell’Assegno di inclusione per chi ha ricevuto un sms o un’email dall’INPS oppure vede che la sua domanda di ADI è stata accolta sulla piattaforma SIISL.

Entra nella community, informati e fai le tue domande su Youtube e Instagram.

Pagamento Assegno di inclusione a febbraio 2024: per chi?

Il pagamento dell’Assegno di inclusione sarà pagato:

Il messaggio INPS n. 25/2024 elenca le date di pagamento dell’Assegno di inclusione.

Presentazione domandaSottoscrizione PADEsito positivo istruttoriaPrimo pagamentoPagamento successiva mensilitàDecorrenza beneficio
Dal 18 dicembre al 7 gennaio 2024fino al  7 gennaio 2024gennaioDal 26  gennaioDal 27 febbraiogennaio
dall’8 gennaio al 31 gennaioentro il 31 gennaiofebbraioDal 15 febbraio pagamento mensilità competenza gennaiodal 27 febbraio pagamento mensilità di febbraio / dal 27 del mese i successivi pagamenti di competenzagennaio
Dal 1 febbraio al 29 febbraioentro il 29 febbraio (entro ultimo giorno del mese)marzoDal 15 marzodal 27 aprile pagamento mensilità di aprile / dal 27 del mese i successivi pagamenti di competenzamarzo
Tabella con le date dell’Assegno di inclusione 2024

Assegno di inclusione 2024 requisiti

A chi spetta l’Adi?

L’Assegno di inclusione è destinato alle famiglie che hanno al loro interno:

Per richiedere all’Assegno di inclusione, le famiglie devono soddisfare dei requisiti economici, di cittadinanza, residenza e soggiorno.

Requisiti di cittadinanza, residenza e soggiorno

Requisiti economici e patrimoniali

Assegno di inclusione 2024 importo

L’importo dell’Assegno di inclusione cambia rispetto a:

Una persona che vive sola e senza alcun reddito avrò diritto a:

Come calcolarlo?

Per calcolare l’importo annuale dell’Assegno di inclusione si deve moltiplicare l’importo minimo previsto per una persona sola senza reddito (6.000 euro o 7560 euro) per il parametro della scala di equivalenza e sottrarre il reddito familiare.

Formule

[(6.000 euro x parametro scala di equivalenza) – reddito familiare] : 12

Solo la famiglia è composta da persone che hanno tutte almeno 67 anni o hanno tutte una disabilità grave o non autosufficienza, si applica questa formula:

[(7.560 euro x parametro scala di equivalenza) – reddito familiare] : 12

La scala di equivalenza

Il parametro della scala di equivalenza descrive la composizione del nucleo familiare e assegna 1 punto di partenza al nucleo, aumentato in questo modo:

Quanto-si-prende-con-lAssegno-di-inclusione-2024-sito
La scala di equivalenza dell’Assegno di inclusione spiegata sul sito del Ministero del Lavoro.

Esempio di calcolo

Una famiglia con due genitori e due figli minorenni (uno con meno di 3 anni) e un reddito familiare annuale di 2.000 euro ha diritto a 683 euro. Ecco come abbiamo calcolato questa cifra:

FAQ: Domande frequenti sull’Assegno di inclusione

Cosa è cambiato per l’Assegno di inclusione a giugno 2024?

A giugno 2023 ci sono state delle modifiche all’Assegno di inclusione. L’Assegno di inclusione ha sostituito Reddito di cittadinanza e le modifiche riguardano l’obbligo di accettare la prima offerta congrua di lavoro (se si è giudicati idonei a lavorare).

Chi può beneficiare dell’Assegno di inclusione se ha più di 60 anni?

Le persone con almeno 60 anni di età, un ISEE di massimo 9.360 euro e specifici requisiti di reddito e patrimonio possono beneficiare dell’Assegno di inclusione.

Ci sono differenze tra la Pensione di Cittadinanza e l’Assegno di inclusione?

Le differenze tra la Pensione di Cittadinanza e l’Assegno di inclusione riguardano gli importi, mentre i requisiti economici ed anagrafici sono uguali.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno di inclusione:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp