Assegno sociale a 1000 euro per mamme e nonne: come funziona

Assegno sociale a 1000 euro per chi non ha versato i contributi. Scopri quanto costa la proposta di Forza Italia.

8' di lettura

Nuova proposta di Forza Italia, che promette un assegno sociale a 1000 euro. Sarà fattibile? Scoprilo in questo approfondimento. (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Arriva anche dai social la nuova proposta di Silvio Berlusconi e Forza Italia sull’incremento dell’assegno sociale a 1000 euro. Analizziamo la proposta: vediamo cosa cambia rispetto a oggi e se sarà fattibile con le risorse finanziarie a disposizione.

Intanto dai un’occhiata agli aumenti delle pensioni previsti a ottobre, ai trattamenti pensionistici che ne beneficeranno e agli esclusi dal provvedimento (purtroppo gli invalidi civili).

Indice

Assegno sociale a 1000 euro: la proposta di Berlusconi per le elezioni 2022

Assegno sociale a 1000 euro? Dopo il Reddito di Solidarietà, proposto come “sostituto” del reddito di cittadinanza, Forza Italia torna con una nuova proposta elettorale, che questa volta va a toccare le pensioni, in particolare l’assegno sociale.

Ricordiamo, intanto, che la proposta di eliminare (o modificare, vedi Pd) il reddito di cittadinanza non è stata avanzata solo da Forza Italia, ma è un obiettivo comune, pare, a tutti i partiti politici, a esclusione del Movimento 5 Stelle.

Ti abbiamo parlato anche della proposta di Italia al centro, che al Rdc vorrebbe sostituire il Reddito di resilienza, le cui caratteristiche finirebbero per penalizzare i beneficiari rispetto al reddito di cittadinanza, come abbiamo spiegato nel nostro approfondimento.

L’ipotesi berlusconiana sull’aumento dell’assegno sociale a 1000 euro è quella che, al momento, sembra quantomeno provare a intervenire in maniera migliorativa su un sussidio che potrebbe dare ossigeno a milioni di italiani, se fosse davvero possibile attuarla. Ma è davvero possibile farlo? Cerchiamo di capire come Forza Italia metterebbe in pratica quella che al momento è solo una proposta.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assegno sociale a 1000 euro: come funziona?

Forza Italia cerca di portare su di sé l’attenzione dei milioni di italiani che percepiscono la pensione minima a causa del mancato pagamento dei contributi, promettendo un assegno sociale a 1000 euro.

Di fatto questo strumento esiste per non lasciare soli tutti quei cittadini che, per varie ragioni, non hanno lavorato (e quindi versato i contributi) per un numero di anni sufficienti ad avere la pensione.

Attualmente, l’importo dell’assegno sociale è di 468,10 euro che, grazie all’incremento al milione, introdotto dalla Legge di Bilancio nel 2001 dall’allora governo Berlusconi, può godere di una maggiorazione sociale che ne aumenta l’importo fino a 660,79 euro.

Per ottenere questa maggiorazione, però, è necessario soddisfare dei requisiti, sia reddituali che anagrafici. L’incremento al milione sull’assegno sociale viene infatti applicato innanzitutto se si ha un’età pari o superiore a 70 anni. Per quanto riguarda il reddito, invece, questo deve essere inferiore a:

  • 8.590,27 euro per il reddito personale;
  • 14.675,70 euro per il reddito coniugato (in caso di beneficiari sposati).

Nei redditi vanno poi inclusi i quelli di qualsiasi natura, compresi quelli esenti da Irpef, con l’esclusione di:

Di fatto, come vedremo, la proposta di Forza Italia renderebbe superfluo raggiungere questi requisiti per l’aumento, andando anche oltre con le cifre. Come potete immaginare, un provvedimento simile, vista la platea da raggiungere, richiede dei costi e vedremo quali sono.

Su invaliditaediritti.it abbiamo anche spiegato come avere un assegno sociale più alto dopo i 75 anni.

Assegno sociale a 1000 euro: come funziona il calcolo dell’incremento al milione

Per capire se la proposta di Forza Italia può essere fattibile o meno e quindi se sarà possibile avere un assegno sociale a 1000 euro, dobbiamo anche soffermarci sul calcolo dell’incremento al milione (si parla di milione di lire, quindi poco più di 500 euro).

L’articolo 39, comma 4, della legge n. 289/2022, stabilisce che la maggiorazione non può superare la differenza che c’è tra 660,79 euro e l’importo dell’assegno sociale, 468,10 euro nel 2022. Ne risulta che, chi prende l’assegno sociale, non può avere più di 192,68 euro di aumento.

Inoltre, l’importo della maggiorazione deve essere determinato in misura tale da non comportare il superamento dei limiti di reddito previsti dalla concessione del beneficio. I famosi requisiti dei quali abbiamo parlato nel paragrafo precedente.

Se si superano quelle soglie la maggiorazione si riduce. Insomma, nessun aumento pieno, ma la differenza fra il reddito che percepisci e la soglia stabilita per legge. Questo risultato va poi diviso per tredici mensilità.

Cosa vuol dire tutto questo, in parole povere? Vuol dire che potrai godere di un incremento pieno di 192,68 euro e arrivare quindi a 660,79 euro di assegno sociale solo se non possiedi altri redditi oltre all’assegno stesso.

In base a quanto abbiamo detto finora, vediamo come Forza Italia potrebbe riuscire a mettere in pratica la sua proposta e arrivare a un assegno sociale a 1000 euro.

Ti mostriamo quali sono le pensioni che aumenteranno da ottobre e quali le escluse, in base al Decreto Aiuti bis.

Assegno sociale a 1000 euro
Assegno sociale a 1000 euro per mamme e nonne: come funziona

Assegno sociale a 1000 euro: quando costa?

Al momento non abbiamo molte informazioni su come Forza Italia intenda portare l’assegno sociale a 1000 euro.

Sul sussidio destinato a chi non ha mai versato contributi, soprattutto “alle nostre mamme e alle nostre nonne”, come Berlusconi stesso ha dichiarato, quindi, non sappiamo molto e attendiamo ulteriori approfondimenti, che ti comunicheremo tempestivamente.

L’assegno a mille euro per tutti costerebbe quindi 10,8 miliardi, ai quali aggiungere altri 6 miliardi per l’assegno sociale. L’innalzamento per l’invalidità totale invece costerebbe altri 3,4 miliardi, portando il totale a 18 miliardi di euro. Ricordiamo che, non trovare le cifre necessarie, porterebbe il governo a dover trovare una soluzione a ribasso (se la troverà davvero).

Per esempio rendendo più complessi i requisiti d’accesso per ottenere l’aumento ai mille euro. Come è accaduto in passato con l’assegno sociale, inserendo la soglia dei 70 anni. Insomma, un riproviamoci che potrebbe avere lo stesso epilogo poco felice.

Qualcuno direbbe che “senza soldi non si cantano messe” e anche per le promesse elettorali non si fanno eccezioni.

Intanto, abbiamo parlato di previdenza europea sulle pensioni: scopri cos’è.

Potrebbe anche interessarti come e quando conviene chiedere un assegno unico più alto con la presentazione dell’Isee corrente.

Leggi anche come funzionerà il nuovo taglio del cuneo fiscale del Decreto Aiuti bis e quanto aumenteranno gli stipendi.

Assegno sociale a 1000 euro e piano di potenziamento dell’incremento al milione?

Dall’analisi che abbiamo fatto, sembra che l’aumento dell’assegno sociale a 1000 euro possa essere effettuato grazie a un potenziamento dell’incremento al milione.

L’incremento al milione potrebbe quindi trasformarsi in una sorta di “incremento al migliaio”, aumentando la soglia dei 660,79 euro attuali fino a 1000 euro. Anche in questo caso, supponiamo che i beneficiari dell’incremento non siano tutti i percettori di assegno sociale ma solo quelli che rientrano in determinate soglie di reddito.

I costi della misura, poi, potrebbero essere ridotti abbassando il requisito anagrafico, che per i titolari di pensione si riduce di un anno per ogni cinque di contributi.

Quindi, se le nostre mamme e le nostre nonne non hanno redditi oltre all’assegno unico, potrebbero sperare di ottenere un assegno sociale a 1000 euro. Se poi sono riuscite anche a versare almeno cinque anni di contributi, lo prenderanno a 69 anni anziché a 70 anni.

Questa, al momento, ci sembra l’ipotesi più fattibile, anche se non conosciamo il modo in cui potrebbe essere attuata.

Insomma, restiamo in attesa di conoscere altri aspetti di questa nuova proposta elettorale, sperando che non si fermi alla campagna elettorale in vista delle elezioni di settembre 2022.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie