Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / Assegno sociale marzo 2023: date previste e importi

Assegno sociale marzo 2023: date previste e importi

Assegno Sociale a marzo 2023: ecco importi e date di pagamento. Scopri anche quali sono i requisiti per ottenerlo e quando si rischia di perderlo.

di Carmine Roca

Febbraio 2023

Assegno Sociale a marzo 2023: quali sono gli importi e le date di pagamento? Ne parliamo in questo approfondimento (scopri le ultime notizie e poi leggi su Telegram tutte le news sulle pensioni e sulla previdenza. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Assegno Sociale a marzo 2023: importi e date

Chiariamo subito che non ci sono novità per gli importi dell’Assegno Sociale a marzo 2023. La prestazione ha già ricevuto l’aumento previsto dalla rivalutazione del 7,3% applicata sugli importi dei trattamenti previdenziali e di tipo assistenziale erogati dall’INPS.

L’importo dell’Assegno Sociale a marzo 2023 è di 503,27 euro (in misura piena, per chi rispetta determinati limiti reddituali). Ma quando verrà pagato?

Le modalità di pagamento in contanti o di accredito della misura destinata alle persone più bisognose, con un reddito al di sotto delle soglie stabilite dalla legge, sono le stesse delle pensioni previdenziali o delle pensioni di invalidità.

Chi preferisce l’accredito sui conti correnti, sui libretti postali, sui conti Banco Posta o sulle Poste Pay Evolution, riceverà quanto dovuto mercoledì 1° marzo (primo giorno bancabile di marzo).

Scopri la pagina dedicata a tutti i tipi di pensioni, sociali e previdenziali. Per qualsiasi dubbio o domanda sulle pensioni scrivici nel nostro gruppo Telegram.

Chi, invece, preferisce il ritiro in contatti dovrà attenersi al calendario ordinato in base alle lettere iniziali dei cognomi dei pensionati. Di seguito vi riportiamo un possibile calendario dei pagamenti. Vi consigliamo, come sempre, di prendere informazioni presso gli uffici postali del vostro Comune di residenza, poiché il calendario potrebbe subire delle variazioni:

Aggiungiti al gruppo Telegram sulle pensioni e sulle notizie legate al mondo della previdenza. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assegno Sociale a marzo 2023: requisiti reddituali

Abbiamo visto l’importo e le possibili date di pagamento dell’Assegno Sociale a marzo 2023. Vediamo, ora, chi può beneficiare di questa prestazione.

Come detto in apertura di articolo, l’Assegno Sociale è una prestazione assistenziale erogata a chi si trova in condizioni economiche precarie.

Per riceverla è necessario presentare domanda, ma non è obbligatorio aver versato anni di contributi.

La circolare dell’INPS numero 135 del 2022 ha stabilito che, per effetto della rivalutazione degli importi delle pensioni ufficializzata tramite decreto lo scorso 9 novembre, il valore dell’Assegno Sociale, per il 2023, è di 503,27 euro.

L’Assegno Sociale si riceve in misura piena soltanto se il richiedente è privo di reddito personale o da coniugato.

Se il richiedente possiede un reddito, ma comunque inferiore a 6.542,51 euro annui (o a 13.085,02 euro da coniugato) avrà diritto all’Assegno Sociale, ma in misura ridotta. In questo caso l’importo della prestazione è calcolato sottraendo il valore del proprio reddito all’importo massimo previsto dalla legge (6.542,51 euro).

Ad esempio, se il richiedente non è coniugato e dichiara un reddito personale di 3.500 euro, avrà diritto a un Assegno Sociale di 3.042,51 euro, pari a 234,04 euro al mese.

Invece, se il richiedente è coniugato e dichiara un reddito di 10.000 euro, avrà diritto a 3.085,02 euro di Assegno Sociale (la differenza tra il suo reddito e il valore massimo di reddito da coniugato), per un assegno mensile di 237,31 euro.

Per il calcolo del reddito si considerano:

Non vengono calcolati:

Assegno Sociale a marzo 2023
Assegno Sociale a marzo 2023: nella foto la mano di un anziano tiene quella di una persona più giovane.

Assegno Sociale a marzo 2023: quando si perde il diritto alla prestazione?

L’Assegno Sociale viene erogato a partire dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda ai cittadini italiani e stranieri che hanno compiuto 67 anni, sono residenti in Italia da almeno 10 anni, iscritti all’anagrafe del Comune di residenza (se cittadini europei) o in possesso di regolare permesso di soggiorno (cittadini extracomunitari).

Se il cittadino straniero non risiede sul territorio italiano per 6 mesi consecutivi o per oltre 10 mesi in 5 anni (salvo che l’interruzione sia dovuta a gravi necessità, come motivi di salute o il dover adempiere agli obblighi militari), l’erogazione dell’Assegno Sociale viene interrotta.

In caso di ricovero presso un istituto con rette a carico dello Stato o di Enti pubblici, l’importo dell’assegno viene ridotto:

Non subisce diminuzioni, invece, se la retta comporta una spesa superiore al 50% dell’Assegno Sociale.

Abbiamo visto l’importo e quando arriva l’Assegno Sociale a marzo 2023. Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sulle pensioni:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp