Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Pensioni / Assegno sociale per casalinghe: quando spetta?

Assegno sociale per casalinghe: quando spetta?

Assegno sociale per casalinghe: quando spetta e quali sono i requisiti per poterlo richiedere? Scopriamolo in questo articolo.

di Carmine Roca

Gennaio 2022

L’assegno sociale per casalinghe è previsto dal sistema previdenziale italiano (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

In questo articolo vi spiegheremo a chi spetta e quali sono i requisiti per ottenerlo.

Se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere l’articolo.

Pensione per casalinghe: le due opzioni

Anche le casalinghe possono andare in pensione, con o senza il versamento di contributi previdenziali.

Nel primo caso parliamo di pensione per casalinghe, il cui importo è coperto da un Fondo di previdenza presso l’Inps, nato nel 1997.

Nel secondo caso, quando non si è iscritti al Fondo casalinghe, non si è versato alcun contributo, oppure quando gli anni di contributi maturati non permettono l’accesso alla pensione, si parla di pensione o assegno sociale.

Nei prossimi paragrafi vedremo insieme a chi spetta e quali sono i requisiti da soddisfare per richiedere l’assegno sociale.

Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Assegno sociale per casalinghe: requisiti per richiederlo

L’assegno sociale per casalinghe spetta a chi ha compiuto 67 anni di età (non c’è distinzione tra uomo o donna, anche gli uomini possono richiedere la pensione o l’assegno sociale per casalinghe) e non ha un reddito annuo (se non coniugata) o al massimo di 5.983,64 euro all’anno (se coniugata).

La prestazione previdenziale spetta in misura parziale se il reddito annuo personale arriva fino a 5.983,64 euro o se il reddito annuo cumulato a quello del coniuge è compreso tra i 5.983,64 e gli 11.967,28 euro.

Inoltre, per beneficiare dell’assegno sociale per casalinghe bisogna essere cittadino italiano, oppure di un altro Paese europeo (ma iscritte all’anagrafe del comune di residenza) o cittadini/e extracomunitarie (con un permesso di soggiorno valido e di lungo periodo).  

Assegno sociale per casalinghe
Assegno sociale per casalinghe: quando spetta?

Uno dei requisiti fondamentali per presentare domanda è la residenza effettiva, stabile e continuativa in Italia, da almeno 10 anni. L’assegno sociale per casalinghe verrà sospeso se il beneficiario soggiorna all’estero per più di 29 giorni e revocato se la sospensione dura oltre un anno.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp