Assegno sociale con reddito di cittadinanza: quanto spetta?

Scopri quanti soldi spettano a chi riceve l'assegno sociale e il reddito di cittadinanza (Rdc).

6' di lettura

Assegno sociale e reddito di cittadinanza (Rdc) sono due prestazioni compatibili. Vediamo come cambia l’importo e chi può richiederle contemporaneamente. (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

Nell’articolo vedremo:

  • se assegno sociale e reddito di cittadinanza sono compatibili;
  • a chi spettano assegno sociale e reddito di cittadinanza;
  • come calcolare l’importo dell’assegno sociale.

INDICE

Assegno sociale e reddito di cittadinanza sono compatibili?

L’assegno sociale è compatibile con il reddito di cittadinanza. L’Rdc può integrare l’assegno sociale fino a 780 euro mensili se chi fa domanda paga mutuo o affitto e fino a 1092 euro in caso di coppia coniugata. Ovviamente, l’assegno è compatibile anche con la pensione di cittadinanza (Pdc). In questa guida abbiamo spiegato proprio come l’importo della Pdc integri l’assegno sociale.

Ricevi ogni giorno sul cellulare le ultime notizie su invalidità e legge 104 da questo gruppo Telegram. Vuoi leggere ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale? Allora entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Assegno sociale: come funziona?

L’assegno sociale è una prestazione erogata dall’INPS a sostegno dei cittadini in condizioni di difficoltà economica. Dal 1996 l’assegno ha sostituito la pensione sociale e si configura come un sussidio. Non si tratta, infatti, di una prestazione previdenziale, calcolata in base ai contributi versati.

A chi spetta l’assegno sociale?

L’erogazione dell’assegno sociale richiede che vengano rispettati alcuni requisiti anagrafici, di cittadinanza, di residenza e di reddito. Nello specifico, per richiedere l’assegno è necessario:

  • aver compiuto 67 anni;
  • avere la cittadinanza italiana o di un Paese europeo (per quel che riguarda gli extracomunitari è necessario il permesso di soggiorno CE di lungo periodo);
  • avere la residenza in Italia, continuativa da almeno 10 anni.

Come calcolare l’importo dell’assegno sociale

L’assegno spetta in misura piena a chi non ha reddito (468,10 euro dal 2022) per un totale di tredici pagamenti e si riduce per chi supera alcune soglie:

  • non coniugati che hanno un reddito fino a 5.983,64 euro;
  • coniugati con un reddito fino a 11.967,28 euro.

Per calcolare a quanto ammonta la riduzione basta seguire questi passaggi:

  • sottrai al reddito massimo di 5.983,64 euro (o di 11.967,28 euro per coniugati) il reddito effettivo della famiglia;
  • dividi la cifra che hai ottenuto per 13 mensilità.

Quali redditi concorrono al calcolo dell’assegno sociale

I redditi presi in considerazione nella verifica dei requisiti necessari per l’ottenimento della pensione sociale sono i seguenti:

  • redditi soggetti ad Irpef, al netto dell’imposizione fiscale e contributiva; 
  • redditi di terreni e fabbricati;
  • redditi esenti da imposta, come le rendite Inail e le pensioni erogate agli invalidi civili;
  • redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo d’imposta;
  • redditi soggetti a imposta sostitutiva come interessi postali e bancari, interessi dei CCT e di ogni altro titolo di stato, interessi, premi e altri frutti delle obbligazioni e titoli similari;
  • assegni per alimenti;
  • pensioni di guerra e pensioni dirette erogate da Stati esteri;
  • pensioni erogate agli invalidi civili, ai ciechi civili e ai sordi.
assegno sociale reddito di cittadinanza importo calcolo
Calcolatrice per stimare l’importo dell’assegno sociale e del reddito di cittadinanza.

Come fare domanda per l’assegno sociale

Per richiedere l’assegno sociale, la domanda può essere fatta:

  • online tramite il sito dell’INPS, nell’area Servizi per il cittadino, accedendo con SPID (Sistema pubblico di identità digitale) almeno di 2° livello, CIE (carta di identità elettronica) o CNS (carta nazionale dei servizi);
  • chiamando il call center dell’INPS, al numero 803.164 da fisso, oppure 06.164.164 da cellulare;
  • rivolgendoti a un CAF o ad altri intermediari dell’INPS.

Reddito di cittadinanza: a chi spetta?

Il reddito di cittadinanza è destinato a quelle famiglie che rispettano i requisiti di reddito, patrimonio e residenza fissati dal decreto 4/2019 convertito dalla Legge 26/2019. I requisiti devono essere rispettati al momento della domanda dell’Rdc e per tutta la durata del sussidio (18 mesi). Scopri subito come richiedere il reddito di cittadinanza.

Requisiti di cittadinanza, residenza e soggiorno

Chi presenta la domanda di Rdc deve essere un cittadino maggiorenne e rispettare una di queste condizioni:

  • italiano o dell’Unione Europea;
  • cittadino di Paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, o apolide in possesso di analogo permesso.
  • cittadino di Paesi terzi familiare di cittadino italiano o comunitario – come individuato dall’articolo 2, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30 – titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
  • titolare di protezione internazionale;

È, inoltre, necessario essere residente in Italia per almeno 10 anni, di cui gli ultimi due in modo continuativo.

Requisiti economici

La famiglia che richiede il sussidio deve avere:

  • un valore ISEE inferiore a 9.360 euro (in presenza di minorenni, si considera l’ISEE per prestazioni rivolte ai minorenni);
  • un valore del patrimonio immobiliare in Italia e all’estero, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 30.000 euro;
  • un valore del patrimonio mobiliare non superiore a 6.000 euro per il single, aumentato fino a un massimo di 10mila euro a seconda dei componenti della famiglia, di altri 1000 euro per ogni figlio a carico oltre il secondo e di ulteriori 5.000 euro per ogni componente con disabilità che salgono a 7.500 in condizioni di disabilità grave o di non autosufficienza.
  • un valore del reddito familiare inferiore a 6.000 euro annui, moltiplicato per il corrispondente parametro della scala di equivalenza. Un parametro pari a 1 per il primo componente del nucleo familiare, incrementato di 0,4 per ogni altra persona maggiorenne e di 0,2 per ogni minore, fino ad un massimo di 2,1, elevato 2,2 nel caso in cui nel nucleo familiare siano presenti componenti in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza, come definite ai fini dell’ISEE). Se il nucleo familiare risiede in un’abitazione in affitto, la soglia è elevata a 9.360 euro.

Se hai delle domande su assegno sociale e reddito di cittadinanza, scrivici su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie