Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico » Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Assegno Unico 2021, pagamento diviso? Nuove istruzioni

Assegno Unico 2021, pagamento diviso? Nuove istruzioni

Assegno Unico 2021, pagamento diviso in parti uguali ai genitori? Come è cambiato il testo della misura al Senato e quali sono le ultime novità.

di The Wam

Luglio 2021

Questo mese sono partite le domande per l’Assegno Unico 2021 e, entro fine mese, potrebbero anche arrivare i primi accrediti per chi lo riceverà con il Reddito di Cittadinanza. Incredibilmente però, la misura non è ancora legge e, infatti, c’è stato qualche piccolo cambiamento in corsa.

Le modifiche al testo, prevalentemente formali, sono arrivate dopo una breve ma densa discussione al Senato. Le variazioni sostanziali riguardano le modalità di erogazione dell’Assegno Unico 2021 (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

In questo articolo spiegheremo che modifiche sono state approvate e quali passaggi mancano ancora per la conversione in legge della misura.

INDICE

Assegno Unico 2021, emendamenti e approvazione

La misura ponte che ha preso il nome di Assegno temporaneo Figli Minori accompagnerà le famiglie fino all’adozione definitiva dell’Assegno Unico Figli, nel 2022.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

La misura temporanea è regolata dal Decreto-legge 79/2021, che proprio in questi giorni sta per essere convertito in legge.

Il testo è stato approvato dal Senato, che lo ha spedito alla Camera, la quale dovrà dare il via libera definitivo.

In fase di conversione è possibile presentare degli emendamenti, ossia delle modifiche al testo. Ed è proprio quello che è successo in Senato durante la seduta del 7 luglio.

Assegno Unico 2021, pagamento diviso? Nuove istruzioni

Alcune delle modifiche approvate dall’assemblea all’Assegno Unico 2021 sono formali, rendono quindi più chiari e specifici diversi passaggi del testo.

Altre però sono sostanziali e riguardano le modalità di erogazione del beneficio. Quella certamente più rilevante è la volontà di erogare l’Assegno Unico 2021 «in pari misura tra i genitori».

Ci sarà un’eccezione in caso la famiglia possegga un solo conto corrente.

Inoltre, sarà possibile percepire l’Assegno Unico 2021 solo in tre modi:

In caso di assenza di genitori i soldi saranno erogati a chi esercita la responsabilità genitoriale.

In caso di separazione legale e mancanza di accordo i soldi spettano invece al genitore affidatario.

In caso di affidamento condiviso, in caso di mancato accordo, i soldi saranno divisi tra i genitori.

Specifichiamo che queste modifiche sono state approvate, ma non sono ancora legge. Manca ancora il passaggio alla Camera. Al momento restano valide le indicazioni dell’Inps per fare domanda e ricevere i soldi.

Assegno Unico 2021, pagamento diviso? Nuove istruzioni
Assegno Unico 2021, pagamento diviso? Nuove istruzioni

Potrebbero interessarti anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp