Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico / Assegno unico, perché sarà aumentato e cambiato

Assegno unico, perché sarà aumentato e cambiato

Assegno unico, perché sarà aumentato e cambiato: le proposte dei partiti divergono poco, tutti vogliono incrementarlo.

di The Wam

Settembre 2022

Assegno unico, perché sarà aumentato e cambiato, a prescindere da chi vinca le elezioni: vediamo anche come. (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

In campagna elettorale tutti i partiti si sono trovati d’accordo su un punto: aumentare l’assegno unico figli. Ora va da un minimo di 50 euro per ogni figlio (a chi ha un Isee superiore a 40mila euro) e può arrivare a un massimo di 175, per chi ha un Isee inferiore a 15mila.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Scopri la pagina dedicata all’Assegno unico per conoscere altri diritti e agevolazioni.

Entriamo nel dettaglio e verifichiamo ogni singolo partito in che modo vorrebbe modificarlo. Un’analisi che potrebbe essere utile a chi ancora non ha deciso come esprimere la preferenza e intende farlo sulla base dei contenuti e delle proposte e non sull’efficacia di qualche slogan.

Se sei interessato all’argomento potresti leggere anche questi articoli:

Torniamo alle proposte dei partiti che si presentano alle urne. Come abbiamo accennato c’è una sintonia totale sull’argomento: l’Auf verrà aumentato e potenziato. Vediamo come.

Centrodestra

Fratelli d’Italia e il Centrodestra ritengono che la famiglia sia il nucleo centrale della nostra società e quindi debba avere anche un ruolo sostitutivo e di ammortizzatore sociale. L’assegno unico va quindi aumentato. Verranno azzerati i bonus e saranno riversati 6 miliardi sull’Auf.

La Lega, prima del voto, avrebbe voluto escludere le famiglie con bambini di origine straniera, ora punta a proporre un sistema simile a quello che vige in Ungheria. Ma comunque Salvini si è allineato a Fratelli d’Italia per un aumento dell’assegno unico e la progressiva introduzione del quoziente familiare.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Partito democratico

Sull’aumento dell’assegno unico concorda anche il Pd che punta sulla giustizia sociale e quindi a fornire una adeguata protezione alle persone fragili e sole, valorizzando il terzo settore, potenziando, appunto, l’assegno unico, revisionando l’Isee e approvando la riforma sulla autosufficienza.

Nel dettaglio, rispetto all’assegno unico, si mira a incrementare le clausole di salvaguardia, soprattutto per le persone con disabilità e le famiglie con figli disabili. Sarà anche rivisto il peso della prima casa sull’Isee, non dovrà più incidere sul calcolo dell’indicatore economico.

Terzo Polo

Anche il Terzo Polo (Calenda/Renzi) propone un aumento dell’assegno unico. In particolare per le famiglie numerose e con persone disabili a carico. Si pensa di aggiungere un rimborso dei costi sostenuti per baby sitter e badanti.

Movimento 5Stelle

Il Movimento 5Stelle, e in particolare il governo Conte Bis, è stato tra i promotori dell’assegno. Nel programma elettorale si punta però molto sul Reddito di cittadinanza. Per la famiglia è stata proposta l’equiparazione tra congedo di maternità e paternità.

Insomma, comunque vada l’Auf sarà incrementato e potenziato. Lo strumento viene visto come adeguato per sostenere le famiglie, in particolare durante questi anni complicati.

Mentre su altre questioni i partiti e le coalizioni hanno soluzioni distanti tra loro, ci sembra che per l’assegno unico non ci siano sostanziali differenze.

Il centrodestra ha parlato di cifre, ma non è sceso nel dettaglio del “potenziamento”. Altri partiti sono entrati più a fondo sulla questione. Ma il risultato comunque non cambia.

La domanda

Vi ricordiamo che dal primo luglio non si possono chiedere gli arretrati. Oggi è possibile fare la domanda solo per avere le rate correnti (l’assegno verrà poi erogato dal mese successivo alla richiesta).

La domanda si inoltra tramite il sito dell’Inps al servizio «Assegno unico e universale per i figli a carico». Serve uno Spid di livello 2 (almeno), carta di identità elettronica (Cie) o carta nazionale dei servizi (Cns).

Ma si può chiamare anche il numero verde dell’Inps 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile, con la tariffa applicata dal gestore telefonico). L’alternativa per chi non ha dimestichezza con gli strumenti elettronici è il patronato.

L’assegno unico varia quindi a seconda del reddito. Per calcolarlo è indispensabile la compilazione dell’Isee. Chi non presenta l’Isee ha diritto all’assegno minimo di 50 euro al mese per figlio.

L’assegno unico e universale può essere chiesto da tutte le famiglie per ogni figlio minorenne a carico e, per i nuovi nati, dal settimo mese di gravidanza.

Il diritto a ricevere l’assegno è estesa anche per ciascun figlio maggiorenne a carico, fino a 21 anni. Ma solo se sta frequentando:

Così dal 2023

Per le famiglie con figli disabili a carico non è previsto nessun limite di età.

Possono presentare la domanda tutti i cittadini italiani o europei o con permesso di soggiorno, residenti in Italia da almeno due anni e che qui pagano le tasse.

Nel 2023 le famiglie non saranno costrette a rinnovare la domanda di assegno unico (così come previsto dalla legge), in particolare se la situazione Isee non è variata. Del resto l’Inps è già in possesso dei dati necessari per erogare la misura di sostegno.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp