Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico » Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Assegno Unico dal 14 marzo: ecco per chi e gli importi

Assegno Unico dal 14 marzo: ecco per chi e gli importi

Assegno Unico dal 14 marzo 2023, chi riguarda la nuova data di pagamento? Scopriamolo insieme!

di Alda Moleti

Marzo 2023

Arrivano i pagamenti dell’Assegno Unico dal 14 marzo 2023, vediamo chi saranno i beneficiari (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Alcuni percettori di Assegno Unico ci hanno segnalato una disposizione di pagamento in data 14 marzo 2023 e non si tratta della regolare mensilità, ma degli arretrati relativi al mese di gennaio 2023.

I pagamenti dell’Assegno Unico non seguono un calendario preciso e gli accrediti possono giungere in giorni diversi ai diversi beneficiari. Tuttavia, il fatto che l’Istituto stia provvedendo alle liquidazioni degli arretrati di gennaio, implica che quanti si trovano nella stessa condizione vedranno le disposizioni di pagamento a breve.

Ognuno può infatti controllare la propria disposizione di pagamento semplicemente accedendo al fascicolo previdenziale online tramite il sito dell’INPS. Andiamo a vedere quindi qual è il calendario dei pagamenti di marzo 2023 e come verificare la data sul fascicolo previdenziale.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Indice

Assegno Unico dal 14 marzo 2023: chi lo riceverà?

La foto qui sotto mostra una disposizione di pagamento per il 14 marzo 2023 relativa all’Assegno Unico e ci è stata segnalata sul nostro gruppo Facebook.

La data si riferisce ad un percettore, non titolare di Rdc, ma che riceve l’importo su conto corrente ed è relativa agli arretrati di gennaio 2023.

Nella colonna delle Note, l’ultima a destra, si specifica infatti il periodo a cui si riferisce il pagamento e ad altri dettagli. Ad esempio, in questo caso, che l’importo è relativo alla presenza di 3 figli nel nucleo.

Nella colonna Data di disponibilità si trova invece indicata la data in cui l’INPS farà partire il pagamento.

Assegno Unico dal 14 marzo 2023-disposicione di pagamento
In foto una disposizione di pagamento dell’Assegno Unico.

Ricordiamo però che dal giorno dalle data della disposizione di pagamento possono passare un paio di giorni prima che l’importo arrivi materialmente sul conto corrente.

Come abbiamo detto, le date di pagamento dell’Assegno Unico variano da beneficiario a beneficiario. Tuttavia, quanti sono anche loro in attesa degli arretrati di gennaio 2023 farebbero meglio a controllare il proprio fascicolo previdenziale, perché se la disposizione di pagamento non è già visibile lo sarà nei prossimi giorni.

Nel prossimo paragrafo quindi vedremo proprio come verificare la data nel fascicolo e poi approfondiremo il calendario dei pagamenti dell’Assegno Unico di marzo 2023.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assegno Unico dal 14 marzo 2023: come verificare la disposizione di pagamento

Visto che l’Assegno Unico non ha un calendario esatto come le pensioni, i percettori possono conoscere la propria data di pagamento accedendo al fascicolo previdenziale del cittadino.

Per farlo basta collegarsi al sito dell’INPS, quindi cliccare su Accedi e autenticarsi con le credenziali SPID, CIE (Carta d’Identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Fatto questo si deve effettuare una ricerca nel motore interno al sito, digitando le parole “fascicolo previdenziale”, e poi cliccare sul pulsante Approfondisci alla destra del risultato omonimo.

Una volta che si è dentro il fascicolo previdenziale, nel menu a sinistra si deve premere sulla voce Prestazioni e poi su Pagamenti. Nella scheda dei Pagamenti basta selezionare mese, anno e prestazione, nel nostro caso Assegno Unico, quindi si può verificare se c’è una disposizione di pagamento e in che data.

Il fascicolo previdenziale infatti permette di verificare tutta la propria storia previdenziale, comprese le date di pagamento di ogni prestazione o sussidio che si riceve dall’INPS.

Assegno Unico dal 14 marzo 2023: il calendario completo dei pagamenti

Adesso che abbiamo visto come verificare la data della propria disposizione di pagamento, vediamo quali sono le altre date di pagamento dell’Assegno Unico di marzo 2023 e a cosa si riferiscono.

Ricordiamo che i titolari di Rdc ricevono a marzo la mensilità di febbraio e per loro il versamento avviene sulla carta del Reddito di cittadinanza.

Assegno Unico dal 14 marzo 2023: cambiano gli importi per tutti

Prima di concludere è bene ricordare che nel 2023 ci sono stati dei cambiamenti negli importi dell’Assegno Unico per tutti i percettori.

Questo è dovuto alla rivalutazione degli importi, che ogni anno viene effettuata, per adeguare la misura al tasso d’inflazione dell’anno precedente.

Poiché il tasso d’inflazione definitivo del 2022 è stato calcolato all’8,1%, gli importi dell’Assegno Unico 2023 sono aumentati della stessa percentuale, portando l’importo massimo per figlio minorenne a 189 euro e quello minimo a 54 euro.

Potete consultare lo schema completo nel nostro articolo dedicato agli aumenti dell’Assegno Unico 2023 o, in alternativa, scaricare il file Pdf con le tabelle dei nuovi importi.

Oltre a questo aumento, che riguarda tutti i percettori, la legge di bilancio 2023 ha stabilito anche nuove maggiorazioni dell’Assegno Unico. In dettaglio gli aumenti riguardano solo i nuclei con:

Scopri la pagina dedicata all’Assegno unico per conoscere altri diritti e agevolazioni.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp