Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico » Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Assegno Unico dal 7 marzo: per chi e il punto sulle date

Assegno Unico dal 7 marzo: per chi e il punto sulle date

Assegno Unico dal 7 marzo 2023: scopri come funzionano gli arretrati, quali sono le date e se bisogna fare domanda.

di Imma Duni

Marzo 2023

Assegno Unico dal 7 marzo 2023: in questo articolo spieghieremo a chi spetta, come funzionano gli arretrati, quali sono le date per ottenerli e se bisogna fare domandaper riceverli (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Assegno Unico dal 7 marzo 2023: come funzionano gli arretrati

Questo articolo non riguarda le date di pagamento degli assegni unici spettanti a marzo, perché è ancora troppo resto per saperlo (anche se di solito si arriva intorno alla metà del mese) ma riguarda gli arretrati degli aumenti che spettano ad alcune famiglie.

Nei fascicoli previdenziali di alcuni contribuenti è apparsa la data del 7 marzo, che riguarderà un arretrato. Ma non i classici arretrati (di assegni non pagati in precedenza) ma l’arretrato della maggiorazione dell’Assegno Unico che, nel mese di gennaio, non era stata ancora calcolata e, dunque, accreditata.

Quindi se trovate un importo inferiore sotto la voce Assegno Unico nel vostro fascicolo previdenziale, e con data 7 marzo, niente paura: è inferiore perché non si tratta né di un normale arretrato né del pagamento dell’assegno di marzo. Ma riguarda solo l’aumento dell’Assegno Unico di gennaio.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Perché solo di gennaio? Perché l’Assegno Unico di Febbraio è arrivato già maggiorato.

Questo aumento è quello riguardante l’adeguamento della somma dell’Assegno Unico all’inflazione.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Luigi Melacarne

Assegno Unico dal 7 marzo 2023: quali sono le date per ottenerli

Il pagamento degli arretrati previsti per il mese di marzo, dunque, sono una conseguenza della Legge di Bilancio 2023, che ha introdotto maggiorazioni per figli minorenni.

Quali sono le date per ottenere gli arretrati della maggiorazione di gennaio?

Visto che l’INPS ha fatto partire gli assegni unici aggiornati a partire da febbraio, sta inviando la maggiorazione arretrata dell’Assegno Unico di gennaio.

Questa rivalutazione viene bonificata in questi primi giorni di marzo, probabilmente entro il 14 marzo, perché da quella data in poi verranno pagati gli arretrati (classici) di febbraio, mentre dal 14 al 31 verrà pagata la mensilità corrente dell’Assegno Unico.

Quindi controllate il vostro fascicolo previdenziale INPS, o più semplicemente l’App Io. Lì troverete la data in cui otterrete l’arretrato della maggiorazione dell’Assegno Unico di gennaio.

La rivalutazione è stata fissata all’8,1% e questo porterà l’importo minimo del sussidio da 50 euro a 54,10 euro.

Anche le soglie ISEE sono cambiate. Se oggi la soglia per ottenere l’importo massimo è di 15mila euro, per effetto della rivalutazione all’8,1% salirà a 16.215 euro.

Scopri la pagina dedicata all’Assegno unico per conoscere altri diritti e agevolazioni.

Assegno Unico dal 7 marzo
Assegno Unico dal 7 marzo: in foto una persona che conta dei soldi.

Assegno Unico dal 7 marzo 2023: la tabella

Ecco una tabella con le varie fasce ISEE e gli aumenti degli assegni unici, con annesse le varie maggiorazioni.

IseePer ogni figlio minorennePer famiglie con 2 o più figli, da 1 a 3 anniFiglio da 18 a 21 anni a caricoFigli disabili maggiorenniFiglio minore dopo il secondoMaggiorazione per nucleo con entrambi genitori lavoratoriMaggiorazione famiglie con 4 o più figliMaggiorazione madre sotto i 21 anni
FasceImporti mensili in euro 
Da 0 a 15.000  da 175 euro a 196fino a 262,50 euroda 85,0 a 91,80 euro175,0 a 187 euro85,0 (+8%=91,80 euro)da 30 a 32,40 euroda 100 a 108 euroda 20 a 21,60 euro
Da 15.000 a 20.000da 159,5 a 173,85 eurofino a 225 euroda 77,6 a 90 euro159,5 a 172,26da 76,3 a 90 euroda 26,3 a 28,40 euroda 100 a 108 euroda 20 a 21,60 euro
Da 20.000 a 25.000 da 149,5 a 162,95fino a 187,50 euroda 72,8 a 78,62 euroda 149,5 a 161,46da 70,6 a 76,24 euroda 23,9 a 25,81 euroda 100 a 108 euroda 20 a 21,60 euro
Da 25.000 a 30.000da 139,5 a 152,05 eurofino a 150 euroda 68,0 a 114,24 euroda 139,5 a 150,66 euroda 65,1 a 70,30da 21,5 a 23,22 euroda 100 a 108 euroda 20 a 21,60 euro
Da 30.000 a 35.000da 129,5 a 141,12fino a 112,50 euroda 63,2 a 68,25 euroda 129,5 a 139,86 euroda 59,5 a 64,26 euroda 19,1 a 20,62 euroda 100 a 108 euroda 20 a 21,60 euro
Da 35.000 a 40.000da 74,5 a 81,20 eurofino a 75 euroda 36,8 a 39,74 euroda 74,5 a 80,46 euroda 25,9 a 27,97 euroda 5,9 a 6,37 euroda 100 a 108 euroda 20 a 21,60 euro
Oltre 40.000da 50 a 54,50 euro0da 25 a 27 euroda 50 a 54 euroda 15 a 16,2 euro 0da 100 a 108 euro
Assegno Unico importo e maggiorazioni

Nella Legge di bilancio 2023 vengono introdotte due nuove maggiorazioni automatiche che tutelano soprattutto le famiglie numerose o nei primi anni di vita dei figli:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp