Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico / Ritardo assegno unico dicembre: quando arriva e che fare?

Ritardo assegno unico dicembre: quando arriva e che fare?

Alcuni cittadini hanno segnalato l’assegno unico di dicembre in ritardo e non sanno cosa fare per risolvere il problema.

di Chiara Del Monaco

Dicembre 2022

L’assegno unico di dicembre in ritardo è una delle preoccupazioni di molte famiglie, le quali si chiedono quando arriveranno gli importi spettanti. In questo articolo approfondiamo la risposta e spieghiamo cosa fare in caso di mancato pagamento (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

In questi giorni sono state pubblicate nuove date di accredito per coloro che aspettano l’assegno unico riferito a dicembre. Tuttavia, tra i cittadini in attesa del contributo per figli a carico c’è chi si sta preoccupando perché non ha ancora ricevuto la ricarica spettante.

Nei prossimi paragrafi facciamo chiarezza sulle modalità e le tempistiche di pagamento dell’assegno unico. Inoltre, faremo anche un riepilogo dei modi per contattare l’INPS in caso di problemi.

Indice

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Assegno unico di dicembre in ritardo: quando arriva

Da alcuni giorni abbiamo superato la metà di dicembre e questo per alcuni cittadini vuol dire una sola cosa: arrivano gli accrediti dell’assegno unico universale.

A tal proposito, tra le famiglie destinatarie del sussidio, che quindi hanno almeno un figlio minore a carico e che hanno presentato un’apposita domanda sul sito dell’INPS, c’è chi è in apprensione per l’assegno unico di dicembre in ritardo.

Molti cittadini, infatti, ci hanno scritto preoccupati perché non hanno ancora ricevuto l’importo spettante per ogni figlio o figlia e si chiedono quando arriveranno i soldi dell’assegno unico. Visto che questa preoccupazione accomuna più famiglie, è il caso di fare chiarezza.

Dunque, le tempistiche di accredito dell’assegno unico con domanda si dividono in due momenti del mese:

Visto che abbiamo superato il 15 dicembre, e quindi la metà del mese, è comprensibile che molte famiglie si chiedano quando arriverà la ricarica dell’assegno unico in ritardo.

Ebbene, vogliamo rassicurare i nostri lettori che non c’è motivo di preoccuparsi. Poiché le date cambiano da persona a persona: se un vostro conoscente ha già ricevuto il pagamento non è detto che voi non lo riceverete. Purtroppo, non è possibile sapere fin da subito le date di accredito per ogni cittadino, in quanto non c’è una data uguale per tutti.

Quindi, chi ancora non ha ricevuto il pagamento dell’assegno unico di dicembre, dovrebbe tenere sotto controllo l’area riservata del sito dell’INPS per vedere quando arriverà. Ricordiamo che le date di accredito cambiano da persona a persona e vanno controllate periodicamente sul fascicolo previdenziale del cittadino, area riservata del sito INPS, accessibile tramite le credenziali digitali SPID, CIE o CNS.

Nel prossimo paragrafo, invece, condividiamo con i nostri utenti le date di pagamento pubblicate finora dall’INPS.

Scopri la pagina dedicata all’Assegno unico per conoscere altri diritti e agevolazioni.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assegno unico di dicembre in ritardo: le date già annunciate

Nel paragrafo precedente abbiamo cercato di tranquillizzare le famiglie in pensiero perché non sanno quando arriva l’assegno unico di dicembre in ritardo. In particolare, abbiamo spiegato che non esiste un’unica data ufficiale, ma che i pagamenti procedono a flussi e quindi i giorni cambiano da persona a persona. Perciò è importante controllare le disposizioni di pagamento sul fascicolo previdenziale del cittadino.

Per saperne di più, scopri come fare domanda per l’assegno unico, come controllare pagamento e stato della richiesta dell’assegno universale, quali sono i documenti da presentare e come comportarsi quando scade il reddito di cittadinanza.

Come anticipato, dall’inizio di dicembre l’INPS ha pubblicato una serie di date di pagamento dell’assegno unico universale. Nello specifico, le date annunciate finora, che riguardano anche i pagamenti dei prossimi giorni, sono queste:

Invece, per le famiglie che ricevono l’integrazione dell’assegno unico sulla carta Rdc, dal 15 dicembre 2022 sono partiti gli accrediti delle mensilità arretrate, precedenti a novembre. Ricordiamo, infatti, che l’assegno unico su Rdc fa riferimento al mese precedente e arriva solitamente dopo la ricarica ordinaria del Reddito di cittadinanza. Dall’altro lato, l’importo dell’assegno unico su Rdc di novembre arriverà entro il 31 dicembre 2022, a partire dal giorno successivo all’accredito anticipato del Rdc (erogato il 20 dicembre).

Leggi le tabelle con tutti gli importi dell’assegno unico, controlla se ti stanno pagando tutte le maggiorazioni dell’assegno universale, vedi come funziona per chi è disoccupato e come cambiano le cifre dell’assegno unico con i figli con disabilità

Una persona gaurda l’orologio e si chiede quando arriva l’assegno unico di dicembre in ritardo.

Assegno unico di dicembre in ritardo: come segnalare un problema

Nei paragrafi precedenti abbiamo visto in modo approfondito perché alcuni cittadini non hanno ancora ricevuto l’assegno unico di dicembre e quali sono le date di pagamento annunciate finora.

Tuttavia, se qualcuno sta aspettando degli arretrati che non sono ancora arrivati, oppure se dopo il 31 dicembre una famiglia non riceverà l’assegno unico di dicembre, allora potrebbe esserci qualche problema. Per capire cosa succede e risolvere la situazione al più presto, è necessario avvertire direttamente l’INPS.

Per farlo, ci si può affidare a uno di questi canali di comunicazione dell’Istituto:

Per chi ne ha la possibilità, il nostro consiglio è di recarsi presso una sede territoriale dell’Istituto direttamente o dietro appunhtamento.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp