Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico / Domanda assegno unico respinta: si può fare ricorso?

Domanda assegno unico respinta: si può fare ricorso?

Si può fare ricorso se la domanda per ottenere l'assegno unico universale viene respinta? Ecco come funziona.

di The Wam

Aprile 2022

Si può fare ricorso se la domanda di assegno unico viene respinta? Sono tante le famiglie che se lo chiedono, alla luce delle numerose istanze ancora in istruttoria. In questo articolo faremo chiarezza quella questione. (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Assegno unico universale figli a carico, a chi spetta

L’Assegno unico universale è un sussidio introdotto da marzo 2022 con il decreto legislativo n. 230/2021 in attuazione della legge n. 46/2021.

Il contributo economico viene pagato mensilmente dall’INPS ai nuclei familiari con uno o più figli a carico dal settimo mese di gravidanza e fino ai 18 anni, con figli maggiorenni fino al compimento dei 21 anni in alcune specifiche condizioni di reddito e occupazione e con figli con disabilità fiscalmente a carico senza limiti di età.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavorosempre aggiornate nella tua zona.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Come fare domanda per l’assegno unico

La domanda per l’assegno unico va presentata dalle famiglie che non ricevono il reddito di cittadinanza.

I cittadini hanno possibilità di fare richiesta, contattando il Contact Center dell’Inps allo 803 164 (gratuito da rete fissa) o dal numero 06 164 164 (a pagamento da cellulare); facendo fare la procedura a un CAF o a un patronato o inoltrando la richiesta autonomamente sul sito dell’Inps.

Se si opta per la procedura online, bisogna collegarsi a questa pagina del sito INPS con identità digitale (SPID, CNS o CIE) e inserire:

  1. le informazioni sui figli richieste;
  2. i dati per il pagamento dell’Assegno;
  3. le dichiarazioni di responsabilità.

Quindi bisogna confermare i dati inseriti nel riepilogo e cliccare sul pulsante messo a disposizione per confermare l’invio definitivo della domanda.

Come fare ricorso se la domanda di assegno unico viene respinta?

Al momento l’INPS non ha messo a disposizione delle famiglie una procedura per fare ricorso, se la domanda per l’assegno viene respinta. L’alternativa, quindi, è quella di presentare una seconda domanda per ottenere il sussidio.

Una buona idea può essere andare in una sede iNPS per scoprire i motivi che hanno spinto l’ente a rifiutare la prima domanda e capire quali informazioni aggiuntive potrebbero fare la differenza.

Pagamento assegno unico: arriverà?

Le date di pagamento dell’assegno cambiano da persona a persona e per questo vanno controllate sul sito INPS. I prossimi giorni di accredito, per chi non riceve il reddito di cittadinanza, sono:

Queste ricariche spettano a quelle famiglie che non rispettano il reddito di cittadinanza.

Chi ha richiesto l’assegno unico a marzo, attende il primo pagamento fra il 15 e il 21 aprile 2022. Chi ha già ricevuto l’assegno a marzo, molto probabilmente avrà la ricarica di aprile nella seconda metà del mese.

I pagamenti del sussidio si controllano sul portale dell’ente, accedendo all’area «Fascicolo previdenziale del cittadino», con SPID, CNS o CIE.

Il pagamento del assegno viene erogato sulla carta del reddito di cittadinanza per i titolari di Rdc e sul conto corrente indicato in fase di domanda per tutte le altre famiglie.

Trova lavoro: ecco le aziende che assumono in Italia. Scopri tutte le offerte aggiornate.

Assegno unico, calcolo dell’importo

L’ importo dell’assegno unico cambia rispetto alla fascia ISEE del nucleo familiare e al numero di figli a carico. Nel prossimo paragrafo vedremo anche quali sono le maggiorazioni previste sull’importo.

ISEEImporti assegno
Figlio minorenneFiglio maggiorenne fino a 21 anni
Fino a 15 mila euro175 euro85 euro
20 mila euro150 euro73 euro
25 mila euro125 euro61 euro
30 mila euro100 euro49 euro
35 mila euro75 euro37 euro
da 40 mila euro50 euro25 euro
Guarda il video e scrivi nei commenti su Youtube “Bonus 2022” potrai ricevere l’elenco di tutti i bonus attivi nel 2022

Assegno unico, elenco delle maggiorazioni

In questo articolo vengono elencate tutte le maggiorazioni previste; di seguito, invece, le abbiamo riportate in breve:

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp