Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico » Bonus e Incentivi » Contributi per famiglie / Assegno unico figli senza Isee: idea bonus da 800 euro

Assegno unico figli senza Isee: idea bonus da 800 euro

Assegno unico figli senza Isee e fino a 800 euro all'anno. Una interessante proposta

di Guglielmo Sano

Maggio 2021

Assegno unico figli senza Isee e con importo fino a 800 euro: mentre si attende l’introduzione della misura universale per i nuclei familiari viene avanzata una proposta per renderlo più “pesante”. E quindi? Garantire un bonus con importo maggiore. Uno sguardo all’interessante ipotesi (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).



Assegno unico figli senza Isee?

Assegno unico figli senza Isee? La misura di welfare dedicata ai nuclei familiari italiani dovrebbe essere introdotta a partire dal primo luglio 2021. Il Governo Draghi è al lavoro sui decreti attuativi: i provvedimenti servono a dettagliare criteri e modalità di erogazione. Si tratta dell’ultimo e fondamentale passaggio prima dell’esordio vero e proprio anche se l’assegno non entrerà pienamente a regime prima del gennaio 2022.

A spiegare il motivo è stato lo stesso ministro della Famiglia Bonetti: in pratica, per l’assorbimento delle altre misure di welfare per i nuclei con figli così come delle detrazioni fiscali per i figli a carico, quindi, dell’estensione a tutte le categorie di potenziali beneficiari bisognerà aspettare almeno l’anno prossimo. Nessun problema particolare: solo tempi tecnici che si sono allungati per via dell’epidemia di Covid.

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Nel frattempo, in parallelo al “ritardo” nell’avvio della misura, si fanno spazio sempre più proposte di modifica: l’ultima quella della Cisl che propone di stabilire una quota fissa di 800 euro annui per ogni famiglia a prescindere dall’Isee, la certificazione della situazione economica familiare.  

Assegno unico figli 800 euro: la proposta Cisl

Assegno unico figli 800 euro: questo il nucleo della proposta del sindacato. Nello specifico, la Cisl propone di lanciare l’assegno unico con un importo diviso in due parti: una quota fissa pari a 66 euro mensili (800 euro annui) più una variabile ma non in base all’Isee ma all’Isr, cioè all’indicatore della situazione reddituale del nucleo (l’Isee tiene conto anche dei patrimoni mobiliari e immobiliari).

Per chi ha un Isr fino a 16mila euro, l’importo dell’assegno unico sarebbe la somma di 800 euro annui a titolo di quota fissa e di 1.600 euro sempre all’anno. Tale quota variabile a questo punto si ridurrebbe progressivamente per le famiglie al di sopra dei 16mila euro di Isr e si azzererebbe del tutto raggiunti gli 80mila euro di Isee. Dunque, le famiglie con Isee pari o superiore agli 80mila euro riceverebbero soltanto la quota fissa pari a 800 euro annui.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp