Assegno unico, caos IBAN per modificare la domanda: che fare

Ancora problemi per la domanda per l'assegno unico: stavolta riguardano la mancata modifica dell'Iban. Ecco cosa succede e come risolvere il disagio.

7' di lettura

Hai difficoltà a modificare l’Iban sulla tua domanda per l’assegno unico? Vediamo insieme cosa puoi fare (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Ancora disagi per i beneficiari dell’assegno unico. Questa volta il caos riguarda la modifica dell’Iban, che a quanto pare molti non riescono ad effettuare. Scopri perché succede e cosa fare per risolvere il problema.

INDICE:

Assegno unico: perché non riesci a modificare l’Iban

Torniamo a parlare di problemi in merito all’assegno unico.

Questa volta i nostri utenti ci segnalano dei problemi con la modifica dell’Iban sia dal sito web dell’Inps e sia dalla app dell’istituto.

In questo articolo ti abbiamo parlato delle nuove funzioni dell’App Inps, che ti permettono di presentare la domanda per l’assegno unico e universale per i figli a carico e di simulare l’importo che ti spetta.

Dalla stessa applicazione dovrebbe essere possibile anche visualizzare e modificare la domanda già presentata, ma a quanto pare il servizio non è ancora disponibile, perché cliccando sul tasto “Vedi domanda come richiedente” dà un codice di errore e non fa accedere al servizio.

Il disagio poteva essere messo in preventivo, considerato che l’Inps non ha ancora ancora annunciato l’accesso a questa possibilità, così come è stato con il messaggio n. 2925 del 22-07-2022 per la presentazione della domanda anche da App.

Dal sito web, però, questa possibilità è già attiva.

Solo che abbiamo scoperto che molti utenti non riescono a modificare l’Iban perché manca il tasto di riferimento per accedere il servizio.

Cosa succede? Non era stato lo stesso istituto a descrivere come cambiare la domanda di assegno unico e a invitare i beneficiari a modificare l’Iban dalla domanda online nel caso in cui fosse cambiato o avessero scoperto di essere errato?

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assegno unico: i continui inviti dell’Inps a controllare il proprio Iban

Da marzo ad oggi, diversi problemi hanno riguardato l’assegno unico: pagamenti troppo bassi,  prelievo vietato su Rdc, AU mai pagato, tanto che l’Inps è dovuto intervenire più volte per dare spiegazioni o per invitare i beneficiari a seguire alcune procedure, tramite i suoi messaggi e le sue circolari, oppure dalla pagina Facebook Inps per la Famiglia.

Una delle problematiche riscontrate più frequentemente dall’Inps è relativa all’inserimento di un Iban sbagliato da parte di chi ha presentato domanda per l’assegno unico, così come ha recentemente sottolineato anche la direttrice centrale Inclusione sociale e Invalidità civile dell’Inps, Maria Sciarrino, in un’intervista rilasciata a Il Sole 24 Ore, di cui ti abbiamo parlato in questo approfondimento.

Più volte l’Istituto è intervenuto per spiegare come modificare la domanda di assegno unico, dando indicazioni soprattutto sull’iter da seguire per correggere un Iban sbagliato o inserirne uno nuovo.

La stessa Maria Sciarrino ha ricordato e specificato che l’Iban inserito nelle domande per l’AU deve:

  • essere un servizio di pagamento (conto corrente bancario/postale, carta di credito o di debito, libretto di risparmio) operante in uno dei Paesi dell’area SEPA;
  • risultare intestato o cointestato al beneficiario della prestazione, tranne in caso di domanda presentata dal tutore di genitore incapace. In questo caso, l’Iban può essere intestato cointestato al tutore, oltre che al genitore.

Se l’Iban non ha queste caratteristiche, l’AU non potrà essere pagato. Molti beneficiari hanno scoperto che il blocco del pagamento risiede proprio in un errore riguardo all’Iban e stanno cercando di rimediare seguendo le indicazioni dell’Inps.

Ma quali sono queste indicazioni? Scoprilo nel prossimo paragrafo.

Scopri tutti i pagamenti Inps di agosto: assegno unico, Rdc, pensioni e bonus 200 euro.

assegno unico
Assegno unico: come modificare l’Iban sulla domanda?

Inps: come modificare l’Iban sulla domanda dell’assegno unico

È stato proprio l’Inps a dare indicazioni su come modificare l’Iban sulla domanda per l’Au, come ti mostriamo di seguito:

  • bisogna innanzitutto accedere al servizio MyInps con le proprie credenziali: SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale); CNS (Carta Nazionale dei Servizi) o CIE (Carta di Identità Elettronica). Leggi come usare la Cie su smartphone con sistema Android e Apple);
  • una volta effettuato l’accesso, dal menu a sinistra bisogna selezionare “Consultare e gestire le domande presentate”;
  • da qui, è necessario selezionare “Modifica della modalità di pagamento”.

A questo punto, si dovrebbe venire indirizzati alla pagina in cui sono visibili i dati per il pagamento inseriti al momento della presentazione della domanda per l’assegno unico e si dovrebbe poter modificare la modalità o correggere l’Iban.

Il problema, è che il tasto “Modifica della modalità di pagamento” non esiste proprio. Cosa fare quindi, se anche a te sta succedendo la stessa cosa? Continua a leggere e lo scoprirai.

Ti mostriamo quali sono le prime date disponibili di agosto per il pagamento dell’assegno unico.

Cosa fare se non riesci a modificare l’Iban nella domanda per l’assegno unico

Gli utenti delle nostre pagine ci hanno comunicato che hanno segnalato il problema in diversi modi:

  • c’è chi ha contattato il contact center dell’Inps ai numeri 803 164 da rete fissa o 06 164 164 da cellulare;
  • chi invece ha utilizzato il servizio Inps risponde per mettersi in contatto con l’Istituto e chiedere spiegazioni in merito.

A chi ha chiamato il contact center è stato suggerito di recarsi presso la sede territoriale Inps per effettuare la modifica sull’assegno unico.

Chi invece ha scritto su Inps risponde, utilizzando la propria identità digitale, ha ricevuto una telefonata da un operatore dell’Inps, che ha effettuato la modifica.

C’è però da sottolineare che, chi è stato indirizzato alla sede territoriale, è sprovvisto di un’identità digitale, presupposto essenziale per essere riconosciuti dall’Istituto come persona fisica titolare della domanda presentata.

Infatti, chi ha scritto a Inps risponde utilizzando l’accesso senza credenziali, è stato comunque invitato a recarsi presso la propria sede territoriale.

Alcuni utenti che non avevano le credenziali, si sono rivolti a un Caf o a un patronato per fare modificare l’Iban, ma anche in questo caso il tasto atto alla modifica era assente, per cui hanno dovuto necessariamente raggiungere la sede territoriale.

Insomma, il caos sull’assegno unico non accenna a diminuire e, anche in questo caso, non possiamo che consigliarvi di munirvi quantomeno di credenziali, che possono rendervi più semplici alcune procedure.

Vi terremo comunque aggiornati anche su questa problematica.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nei gruppi offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie