Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico » Reddito di cittadinanza / Assegno Unico su Rdc, domanda entro il 31 dicembre per loro

Assegno Unico su Rdc, domanda entro il 31 dicembre per loro

Assegno unico su Rdc in scadenza a dicembre 2022: ecco cosa bisogna fare per non perdere la ricarica del sostegno per i figli di gennaio 2023.

di Sara Fannino

Dicembre 2022

Assegno Unico su Rdc in scadenza a dicembre 2022: cosa bisogna fare? Vediamo come evitare di perdere l’Assegno Unico su Rdc se questo scade nel mese corrente (scopri le ultime notizie e poi Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Assegno Unico su Rdc in scadenza a dicembre 2022, cosa fare

Assegno unico su Rdc in scadenza a dicembre 2022. Se quella che vi sta arrivando in questi giorni è l’ultima ricarica di Reddito di cittadinanza, la diciottesima, allora dovrete ricevere anche l’ultima ricarica di Assegno Unico per figli a carico.

Nello specifico, le due misure vanno di pari passo e se una viene interrotta, in particolare quella portante dell’Rdc, si interrompe in automatico anche l’altra. Cosa fare per non perderla?

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Per queste famiglie è importante segnarsi una data sul calendario: il 31 dicembre 2022. In questi ultimi 10 giorni del mese, chi ha ricevuto la diciottesima rata del Reddito di cittadinanza dovrà richiedere all’INPS, presentando una domanda “normale”, l’Assegno Unico.

In questo modo, infatti, il nucleo godrà del sostegno nel mese di gennaio, poi, una volta ripartite le ricariche di Rdc nel mese di febbraio, la famiglia potrà rinunciare all’Assegno, per godere dell’integrazione AU su Rdc.

Leggi anche: Assegno unico su Rdc, si riprendono i soldi dopo il rinnovo

Quanto appena detto è stato confermato nella circolare n. 53 del 28 aprile 2022 dell’INPS, in cui possiamo leggere: “Qualora la prestazione di Rdc soggetta a integrazione Rdc/AU raggiunga lo stato “terminata”, il genitore o altro esercente la patria potestà che mantenga il diritto all’Assegno Unico e universale dovrà presentare la relativa domanda, entro la fine dello stesso mese di cessazione del Rdc, anche in caso di successiva domanda di rinnovo del Rdc.”

Leggi anche: Pagamento assegno unico su Rdc scaduto: come non perderlo

Abbiamo visto che, se l’Assegno Unico su Rdc in scadenza a dicembre 2022, occorre presentare la domanda all’INPS entro la fine del mese corrente per non perderne diritto. Andiamo a scoprire insieme in che modo è possibile presentare la richiesta.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assegno Unico su Rdc in scadenza a dicembre 2022: presentare domanda all’INPS

Assegno Unico su Rdc in scadenza a dicembre 2022, come bisogna presentare la domanda per ottenere il sussidio per figli a carico da zero a 21 anni?

Leggi anche: Bonus nido: quando pagano? Tante famiglie in attesa

Assegno unico su Rdc in scadenza a dicembre 2022: per la domanda la procedura in realtà è davvero molto semplice. Basterà accedere sul sito INPS ed autenticarsi con una delle identità digitali, quali:

La domanda è una procedura guidata. Una volta entrati nel servizio online, infatti, cliccate su “Nuova domanda” e da qui dovrete compilare tutti i campi richiesti, come ad esempio il vostro ruolo, se siete genitori o tutori legali, il codice fiscale, la modalità di ripartizione dell’assegno con l’altro genitore e le eventuali maggiorazioni.

Leggi anche: Assegno unico su Rdc dicembre: arretrati in arrivo

Infine, dovrete inserire i dati di pagamento e le dichiarazioni di responsabilità, per poi far partire la domanda. Ricordiamo nuovamente che se l’Assegno Unico su Rdc in scadenza a dicembre 2022, la domanda dovrà essere presentata entro e non oltre il 31 dicembre, altrimenti non riuscirete a beneficiare del sostegno a gennaio.

Per saperne di più, scopri come fare domanda per l’assegno unico, come controllare pagamento e stato della richiesta dell’assegno universale, quali sono i documenti da presentare e come comportarsi quando scade il reddito di cittadinanza.

In alternativa, potrete presentare la domanda con l’aiuto di un ente di Patronato o sfruttando il Contact Center Inps al numero 803 164 da rete fissa gratuito, oppure al numero 06 164 164 da cellulare, a pagamento secondo i costi del vostro piano tariffario. Il Contact Center sarà disponibile dalle 8:00 alle 20:00 dal lunedì al venerdì e dalle 8:00 alle 14:00 il sabato, mentre la domenica resterà chiuso.

Attenzione, perchè dopo che avrete presentato la domanda attraverso una di queste modalità, la ricarica dell’Assegno Unico vi arriverà sull’Iban o su conti correnti o libretti indicati al momento di presentare la domanda, dunque, non più sulla Rdc card.

Assegno unico su Rdc in scadenza a dicembre 2022, andiamo a vedere come funziona la misura sul reddito di cittadinanza.

Leggi anche: L’assegno unico su Rdc sarà automatico nel 2023?

Assegno unico su Rdc in scadenza a dicembre 2022
Assegno unico su Rdc in scadenza a dicembre 2022: nella foto una giovane donna preoccupata.

Come funziona l’Assegno Unico su Rdc

Abbiamo visto che se l’Assegno Unico su Rdc in scadenza a dicembre 2022 occorre presentare la domanda all’INPS prima che termini il mese, per percepire il sostegno a gennaio. Andiamo a scoprire come funziona l’Assegno Unico su Rdc.

Innanzitutto, è importante sottolineare che, a differenza dell’assegno normale, per l’Assegno Unico su Rdc non serve la domanda, ma l’INPS lo corrisponde in maniera del tutto automatica alla famiglia.

In secondo luogo, ricordiamo che le date di pagamento mensili dell’Assegno Unico su Reddito di cittadinanza sono sempre due: una per chi attende gli arretrati della misura a metà mese, mentre l’altra per chi attende le prestazioni ordinarie.

Leggi anche: Assegno unico 2023: ISEE obbligatorio per il rinnovo?

Se ci fate caso, queste due ricariche corrispondono al 100% alle ricariche di Reddito di cittadinanza: il 15 per le ricariche di metà mese per i primi percettori, coloro che hanno chiesto il rinnovo e chi attende gli arretrati; il 27 del mese per chi aspetta la ricarica ordinaria.

Attenzione, però, perché in questo caso è necessario fare una precisazione: l’Assegno Unico su Rdc che viene versato a metà mese corrisponde almeno a due mensilità precedenti, mentre quello che viene corrisposto come “ordinario” fa sempre riferimento al mese precedente.

Leggi anche: Assegno unico dicembre: avrò tredicesima e rivalutazione?

Facciamo un esempio: chi attende a dicembre gli arretrati dell’Assegno Unico su Rdc riceve la ricarica, in riferimento ai mesi di settembre o ottobre, intorno al 15 del mese; viceversa, chi attende la ricarica ordinaria, attende il pagamento del Rdc per poi vedersi accreditare l’Assegno Unico standard, che sarà di competenza novembre 2022.

Inoltre, l’Assegno Unico su Rdc deve essere obbligatoriamente speso entro il mese solare successivo, proprio come per l’Rdc. Gli accrediti di dicembre 2022 dovranno essere consumati al 100% entro il 31 gennaio 2023.

Leggi anche: Assegno unico 2023, più soldi per chi perde l’Rdc?

Infine, l’Assegno Unico, a differenza del Reddito di cittadinanza, che invece si basa sul numero di riferimento della scala di equivalenza del nucleo familiare, è prelevabile nella sua interezza, senza alcun limite.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti sull’Assegno unico:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp