Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Assegno Unico / Assegno unico temporaneo: nuova domanda dopo il rinnovo ISEE?

Assegno unico temporaneo: nuova domanda dopo il rinnovo ISEE?

Dopo aver rinnovato l'ISEE, è necessaria una nuova domanda per ricevere il pagamento dell'assegno unico temporaneo?

di The Wam

Gennaio 2022

Dopo aver rinnovato l’ISEE, serve una nuova domanda per l’assegno unico temporaneo? Ne parliamo fra poco. (aggiungiti al gruppo Telegram di news sull’Assegno Unico e i bonus per famiglia ed entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook).

INDICE

Assegno temporaneo: a chi spetta?

L’assegno temporaneo è una misura di sostegno per famiglie, introdotta dal 1° luglio 2022 e valida fino a marzo del 2022, in attesa dell’attivazione dell’assegno unico. Il contributo economico è destinato ai nuclei familiari con figli e ha importi differenti a seconda dell’ISEE e del numero di figli a carico.

Questa misura di sostegno spetta in automatico alle famiglie che ricevono il reddito di cittadinanza, mentre tutti gli altri devono fare domanda e rispettare alcuni requisii:

Acquista la nostra Guida Completa sull’Assegno Unico 2024. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Leggi su Telegram tutte le news sull’Assegno Unico. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Assegno unico temporaneo di gennaio e febbraio con il rinnovo ISEE

Il rinnovo dell’ISEE, secondo le indicazioni INPS, è fondamentale per ricevere il pagamento dell’assegno unico temporaneo di gennaio e febbraio 2022. Il periodo precedente al 31 gennaio 2022 è “coperto” dal vecchio ISEE. In ogni caso, il rinnovo può essere eseguito in qualunque momento.

Come vedremo nel paragrafo successivo, i nuovi dati possono avere conseguenze concrete per l’importo dell’assegno riconosciuto per i figli a carico.

Come il rinnovo ISEE modifica l’importo dell’assegno temporaneo

Il rinnovo della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), ai fini ISEE, può causare tre scenari per i percettori dell’assegno:

Facciamo un esempio pratico. Una famiglia, con un figlio a carico e un ISEE inferiore ai 7mila euro, avrà diritto a 167,50 euro: importo previsto per questa fascia di reddito.

La nostra famiglia, dopo il rinnovo, ha un ISEE di 8mila euro. Questo significa che l’importo dell’assegno si ridurrà a 156 euro per i mesi di gennaio e febbraio 2022. Nei prossimi paragrafi vedremo come calcolare la cifra del contributo economico.

assegno unico temporaneo gennaio domanda rinnovo isee

Assegno unico temporaneo: nuova domanda dopo il rinnovo dell’ISEE?

Dopo aver rinnovato l’ISEE, fornendo tutti i documenti che abbiamo elencato in questa guida, non bisognerà fare una nuova domanda per ricevere l’assegno unico temporaneo. I dati, infatti, saranno aggiornati automaticamente dal sistema online dell’INPS. Così come le eventuali variazioni dell’importo con le modalità che abbiamo spiegato nel paragrafo precedente. 

Come calcolare l’importo dell’assegno unico con e senza Rdc

Come dicevamo qualche riga fa, l’importo dell’assegno temporaneo cambia rispetto al numero di figli a carico e all’ISEE. Per controllare in quale fascia di reddito si rientra, si possono usare queste tabelle. I beneficiari del reddito di cittadinanza devono sottrarre all’importo di base dell’assegno la quota dell’Rdc destinata ai minori.

L’importo, in questi casi, viene calcolato usando la scala di equivalenza: un parametro che associa alla prima persona del nucleo familiare valore “1”, a ogni maggiorenne “0,4” e a ogni minorenne “0,2”.

In una famiglia di tre persone (due maggiorenni e un minorenne) e un ISEE inferiore ai 4000 euro, con un Rdc di 300 euro mensili, la quota minori si calcola così:

[Importo mensile dell’Rdc (300 euro) x valore minori (0,2)]: scala di equivalenza di tutta la famiglia (1 + 0,6) = 37,50 euro

All’importo di base dell’assegno temporaneo (167,50 euro), vanno sottratti i 37,50 euro. Saranno, perciò, accreditati 130 euro in più sulla carta Rdc.

Se hai delle domande sull’assegno temporaneo, scrivici su Instagram.

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp