Assenza ingiustificata: che cambia con green pass e malattie

Assenza ingiustificata: vediamo come cambia la normativa in tema di assenze e malattie se si è privi di green pass.

3' di lettura

Assenza ingiustificata e malattia: come cambia la normativa con l’introduzione della sospensione in mancanza di green pass? (entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook)

Vediamo insieme quali sono le ripercussioni per il lavoratore che si assenta senza giustificazione dal luogo di lavoro e quali sono le novità con l’avvento del green pass.

Se sei interessato all’argomento e vuoi saperne di più, continua a leggere questo articolo.

Assenza ingiustificata senza green pass

Come sappiamo, se un dipendente non si presenta al lavoro senza aver richiesto autorizzazione, si parla di assenza ingiustificata.

Le ripercussioni di queste circostanze comprendono:

  • una possibile diffida da parte del datore di lavoro;
  • sanzioni disciplinari.

Tuttavia dal 15 ottobre 2021, con l’introduzione del super green pass (il certificato obbligatorio per lavorare), la normativa riguardo alle assenze dal lavoro è stata modificata.

D’ora in poi si parlerà di assenza ingiustificata anche per tutti i lavoratori che non presentano o dichiarano di non avere il green pass.

In questi casi gli interessati, pur essendo tutelati da ripercussioni disciplinari e licenziamenti, saranno sospesi da retribuzione e compensi.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube.

Malattia durante la sospensione

Oltre alle nuove regole in fatto di assenza ingiustificata, la mancata presentazione del green pass potrebbe comportare delle modifiche anche in fatto di indennità di malattia.

Resta quindi da chiedersi cosa accada al lavoratore che incorre in un periodo di malattia durante la sospensione.

L’Inps non si è ancora espressa al riguardo, ma è ragionevole ipotizzare che in questi casi, oltre a non percepire la retribuzione, il lavoratore dovrà rinunciare anche all’indennità fino alla presentazione del Green Pass.

Nonostante non vi sia l’obbligo di essere in possesso del certificato per mantenere il rapporto di lavoro, le nuove norme rendono chiaro il quadro: senza green pass si è assenti ingiustificati e si viene sospesi da ogni forma di retribuzione e compenso.

assenza ingiustificata

Caso molto diverso, invece, per chi è esentato dal vaccino.

Le nuove disposizioni, infatti, non riguardano i soggetti in possesso di una certificazione medica che attesti quadri di salute non compatibili con la campagna vaccinale.

Perciò i lavoratori ufficialmente esentati dal vaccino non incorreranno in alcuna sospensione e potranno regolarmente beneficiare dell’indennità di malattia Inps in caso di assenza per motivi di salute.

Speriamo di aver fatto un po’ di chiarezza, ma se hai ancora dubbi su assenza ingiustificata e malattia in assenza di green pass non esitare a scriverci su Instagram.

Gruppo WhatsApp offerte di lavoro, bonus, concorsi e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:

  1. Telegram - Gruppo esclusivo

  2. WhatsApp - Gruppo base

Seguici anche su YouTube | Google | Gruppo Facebook | Instagram



Come funzionano i gruppi?
  1. Due volte al giorno (dopo pranzo e dopo cena) ricevi i link con le news più importanti

  2. Niente spam o pubblicità

  3. Puoi uscire in qualsiasi momento: la procedura verrà inviata ogni giorno sul gruppo

  4. Non è possibile inviare messaggi sul gruppo o agli amministratori

  5. Il tuo numero di cellulare sarà utilizzato solo per inviarti notizie