Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Salute / Assistenza specifica per disabili: ecco cosa non si paga

Assistenza specifica per disabili: ecco cosa non si paga

Assistenza specifica per disabili: cosa non si paga e quali sono le spese deducibili dal reddito.

di Carmine Roca

Giugno 2022

Assistenza specifica per disabili – Cos’è e cosa non si paga? Vediamolo insieme in questo approfondimento (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Assistenza specifica per disabili: qual è?

Le persone con disabilità hanno la possibilità di dedurre dal reddito complessivo le spese di assistenza specifica per disabili.

Per assistenza specifica intendiamo:

Le prestazioni sanitarie effettuate da figure professionali sono deducibili anche senza la prescrizione medica, a patto che dal documento di spesa sostenuta risulti che la prestazione sia stata effettuata da un professionista.

Acquista la nostra Guida più dettagliata sull’Invalidità Civile con oltre 150 pagine e le risposte a tutte le domande. Leggi gratis l’indice e il primo capitolo.

Sono deducibili anche le spese sanitarie di una persona deceduta, se queste sono state sostenute dagli eredi dopo il suo decesso. Nel caso in cui le spese siano state sostenute da più eredi, ognuno di loro potrà dedurre la sua quota di spesa.

Scopri la pagina dedicata all’invalidità civile e ai diritti e le agevolazioni collegati.

Inoltre, rientrano tra le spese deducibili anche le attività di ippoterapia e musicoterapia, ma queste devono essere prescritte da un medico che attesti la necessità di effettuarle e devono essere eseguite in centri specializzati da personale medico o sanitario specializzato, oppure sotto la loro direzione e responsabilità tecnica.

Non rientrano, invece, tra le spese deducibili:

Se il dispositivo medico dovesse rientrare tra i mezzi necessari all’accompagnamento, deambulazione, locomozione e sollevamento della persona con disabilità, la detrazione del 19% vale su tutto l’importo della spesa sostenuta.

Aggiungiti al gruppo Telegram di news su invalidità e Legge 104 o a quello di WhatsApp ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assistenza specifica per disabili: spese e documenti

Le spese di assistenza per disabili sono interamente deducibili dal reddito complessivo.

Vale anche nel caso in cui sia il familiare della persona con disabilità, che l’ha fiscalmente a carico, a sostenere le spese.

Se il documento di spesa dovesse essere intestato soltanto alla persona con disabilità, il familiare che ha coperto il costo dell’assistenza sanitaria dovrà integrarlo con la cifra da lui versata.

Il familiare è anche obbligato a fornire tutta la documentazione che comprova la spesa, al momento della dichiarazione dei redditi.

Nel caso in cui la persona con disabilità dovesse essere ricoverata presso un istituto sanitario non sarà possibile dedurre l’intera retta pagata, ma soltanto la parte che riguarda le spese di assistenza specifica, che devono essere indicate nella documentazione rilasciata dall’istituto in cui è ricoverata la persona disabile.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su invalidità civile e Legge 104:

Assistenza specifica per disabili
Assistenza specifica per disabili: cosa non si paga?

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp

1