Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Invalidità Civile » Lavoro » Previdenza e Invalidità / Assunzione disabili, quando scatta l’obbligo

Assunzione disabili, quando scatta l’obbligo

Assunzione disabili, quando scatta l'obbligo per i datori di lavoro, cosa dice la legge, quali sono le sanzioni previste, vediamo insieme.

di The Wam

Dicembre 2021

Come sapete c’è l’obbligo di assunzione disabili per aziende che rispondono a determinati requisiti per caratteristiche e dimensioni. L’obbligo è stati imposto con la legge numero 68 del 1999 (il decreto legge numero 151 del 2015, ha poi chiarito altri aspetti sulle procedure). Aggiungiti al gruppo Telegram di news su Invalidità e Legge 104 ed Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su Whatsapp, Telegram, Facebook, Instagram e YouTube.

Assunzione disabili: cosa dice la legge

La questione resta sempre di attualità, anche perché non tutte le aziende che rispondono ai requisiti si mettono in regola.

Ma cosa dice la legge?

La normativa prevede che le aziende siano tenute all’assunzione di disabili per una certa quota (quota di riserva), che è in relazione al numero complessivo di dipendenti. E quindi, più è alto il numero di dipendenti e maggiore sarà il numero di disabili da assumere.

Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su invalidità e legge 104 da questo gruppo Telegram. Informati anche su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo whatsapp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook . Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale YouTube

Assunzione disabili: tre scaglioni

L’obbligo di assunzione disabili scatta quando si superano i 15 dipendenti.

La normativa ha previsto, a partire dal 2017, anche tre scaglioni:

Assunzione disabili: chi ne ha diritto

Le aziende che sono in situazioni complesse (mobilità, fallimento, e così via), l’obbligo di assunzione disabili può essere sospeso per un certo periodo di tempo.

Le quote per le assunzioni obbligatorie sono destinate a:

Assunzione disabili: prospetto informativo

Per non trovarsi in difficoltà rispetto alla norma le aziende con almeno 15 dipendenti devono presentare ogni anno un documento sulla situazione occupazionale (nel caso ci siano state delle modifiche che hanno avuto incidenza sulla quota di riserva).

Questo documento (prospetto informativo disabili) deve fare riferimento alle assunzioni del 31 dicembre dell’anno precedente.

Assunzione disabili: quando inviarlo

Il modello informativo disabili va inviato in via telematica. È necessario accreditarsi con le modalità che sono dettate dalle singole Regioni.

Deve essere compilato un modulo online.

Nel prospetto bisogna indicare:

Assunzione disabili: sanzioni progressive

Questo documento che descrive la situazione dell’azienda dal punto di vista occupazionale, e in particolare riferimento all’assunzione disabili, è ovviamente riferito al 31 dicembre dell’anno precedente.

Dopo aver effettuato l’invio all’imprenditore viene consegnata una ricevuta con data e ora. Quella ricevuta dimostra che l’adempimento è stato portato a termine.

Com’è ovvio ogni pratica avrà il suo codice univoco.

Le aziende che non sono in regole con il prospetto informativo, parte la sanzione.

La sanzione è progressiva: aumenta per ogni giorno di ritardo.

Dal primo gennaio diventeranno anche più dure:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp