Privacy
×
The wam
×
icona-ricerca
Home / Lavoro » Scuola / Assunzioni scuola: mancano 94mila insegnanti

Assunzioni scuola: mancano 94mila insegnanti

Assunzioni scuola: mancano 94mila insegnanti per il prossimo anno scolastico e la graduatorie sono quasi vuote.

di The Wam

Luglio 2022

Assunzioni scuola: mancano 94mila insegnanti, ovvero ci sono tante cattedre scoperte e il rientro in classe tra poco più di un mese. (scopri le ultime notizie su bonus, Rem, Rdc e assegno unico. Leggi su Telegram tutte le news su Invalidità e Legge 104. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito).

Indice

Ricevi tutte le news sempre aggiornate su bonus e lavoro.

Una situazione complicata: si rischia di iniziare l’anno tante classi senza un docenti. I numeri li ha comunicati il Ministero dell’Istruzione e il Ministero dell’Economia ha autorizzato le assunzioni a tempo indeterminato di personale docente nelle scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado. 94.130 posti per l’anno scolastico 2022/23.

Ma non solo: bisogna anche assumere, 361 dirigenti scolastici.

Tanti posti disponibili, vediamo come funzionano le categorie protette per le assunzioni nella scuola. E quali sono i diritti delle persone con disabilità nella scuola pubblica, c’è la guida completa, e in quella privata. Se sei interessato qui invece trovi l’elenco completo dei bonus scuola per il 2022.

Assunzioni scuola: situazione nelle Regioni

Le assunzioni sono necessarie in tutta Italia, le più disponibili sono le scuole del nord (mentre il numero maggiore di insegnanti è del sud, come sempre).

Questo qualche dato:

Poi si scende, fino ad arrivare:

Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Assunzioni scuola autorizzate

Come al solito, anche quest’anno, si teme si verifichi la solita discrepanza tra le assunzioni che sono state autorizzate dal ministero e quelle poi effettive.

Le assunzioni comprendono anche:

Come al solito per i restanti ruoli di sostegno si registra il numero più alto di cattedre scoperte.

Assunzioni scuola: i numeri del disastro

Se non si faranno queste assunzioni – almeno questo è l’andazzo degli ultimi anni -, si dovrà fare ricorso ancora una volta a decine di migliaia di contratti a insegnanti precari e questo solo per consentire alla scuola pubblica di continuare a funzionare.

Questa situazione è evidente, basta qualche dato:

Alcune regioni saranno costrette ad attingere direttamente dalle graduatorie provinciali per le supplenze.

Assunzioni scuola: graduatorie e concorsi

Sembra un paradosso: con tanti docenti precari e neolaureati in cerca di una occupazione com’è possibile che ci sia questa carenza straordinaria di insegnanti?

Il problema – che non si riesce a risolvere da anni – è il meccanismo con il quale sono regolate le assunzioni.

Per le assunzioni nella scuola ci sono infatti due graduatorie:

Le graduatorie a esaurimento sono chiuse da più di 10 anni e sono stilate su base provinciale.

Le graduatorie concorsuali sono quelle dove vengono inseriti i vincitori degli ultimi concorsi.

Sì, ma qual è il problema. Semplice e concreto, purtroppo: diversi classi di concorso (in maniera più evidente al centro nord e soprattutto per materia come matematica, italiano, lingue e sostegno), le graduatorie sono vuote. Nessun candidato. Mentre quelle concorsuali non vengono aggiornate.

Assunzioni scuola: straordinarie

Negli anni scorsi si è tentato di arginare con l’assunzione straordinaria di 50mila docenti. Ma non è andata bene, anzi: è stata un totale fallimento. Il motivo è semplice: questa assunzione straordinaria comportava l’obbligo per gli insegnanti di restare nella sede assegnata per almeno 5 anni.

Una forma di disincentivo particolarmente efficace (tanti arrivavano da altre regioni), come non bastasse quello ormai antico degli stipendi, decisamente bassi (in particolare per chi deve vivere lontano da casa).

Assunzioni scuola: regole

Le regole per inserire i professori di ruolo restano invariate:

Assunzioni scuola: concorsi e bocciature

Si è cercato di correre ai ripari (ma evidentemente non è bastato):

Ma qualcosa non è andata per il verso giusto. Ci sono stati elevati tassi di bocciatura nei concorsi ordinari e una mancata programmazione (nonostante gli sforzi). In pratica si è coperto solo il 50% del fabbisogno di docenti.

A questo punto il problema, che è grave, dovrà essere affrontato dal prossimo governo.

Chi ha letto questo articolo si è interessato anche:

Entra nel gruppo WhatsApp e Telegram

Canale Telegram

Gruppo WhatsApp